Archivi mensili: ottobre 2017

Torino, in arrivo 500mila euro per nuovi semafori per i ciechi

Buone notizie per i cittadini torinesi: con due delibere diverse, la Giunta comunale ha approvato due progetti da 200.000  (altro…)

Glaucoma, allo studio nuove armi per combattere la malattia

Il glaucoma è oggi la seconda causa di cecità nei Paesi industrializzati e soltanto in Italia annovera un milione di pazienti: il 20 per cento di loro è esposto al rischio (altro…)

DDL 302: Riconoscimento della lingua italiana dei segni

Disposizioni per l’inclusione sociale delle persone sorde, con disabilità uditiva in genere e sordocieche, (altro…)

Corso per Centralinista – Operatore Amministrativo Segretariale per ciechi e ipovedenti

L’Engim Piemonte organizza un Corso per Centralinista – Operatore Amministrativo Segretariale riservate alle persone cieche e ipovedenti
(altro…)

L’ipoacusia coinvolge sette milioni di italiani

Le cifre, a volte, sono più efficaci di tante parole. L’ipoacusia colpisce oltre 7 milioni di persone in Italia. Ogni giorno sono 30 i soggetti che scoprono di avere un disturbo uditivo. (altro…)

“La forma della voce”, il manga sul bullismo arriva al cinema

Basato sull’acclamata opera della giovanissima Yoshitoki Oima, il film racconta di un bullo e di una ragazzina non udente. In sala il 24 e 25 ottobre. (altro…)

Lingua dei Segni all’anagrafe centrale del Comune di Torino: la proposta

La Circoscrizione 1 ha discusso un ordine del giorno relativo all’istituzione del servizio Lis in via della Consolata. Ora serve l’approvazione dell’amministrazione comunale. (altro…)

Hey, ti voglio raccontare…

L’Associazione APIC, a seguito della positiva esperienza del laboratorio realizzato l’anno scorso e dedicato al lavoro con le storie, propone il proseguimento dell’attività anche per l’anno scolastico 2017/2018. (altro…)

OrCam MyEye, gli occhiali che raccontano il mondo ai non vedenti

Una smart camera integrata in un paio di occhiali e la vita dei non vedenti svolta. Si chiama OrCam MyEye ed è un device in grado di leggere testi da libri, quotidiani, menù, computer, (altro…)

La Reggia di Venaria è all’insegna dell’accessibilità

Trascorrere una giornata al museo è sempre una buona idea, soprattutto con l’arrivo della stagione più fresca. Lo è ancor di più se il museo cambia prospettiva e policy diventando un modello indiscusso di accessibilità. (altro…)

Torna su ↑

Torna su