Archivi

La gestione del paziente ipo e non vedente in ambiente ospedaliero

Segnaliamo l’importante iniziativa, organizzata congiuntamente da A.P.R.I. (Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti) (altro…)

Grugliasco, il Consiglio comunale approva il riconoscimento della lingua dei segni

Un primo passo non ancora attuato a livello nazionale: l’esempio virtuoso della città nella cintura torinese. (altro…)

Al Museo del Cinema… al buio

In collaborazione con l’Unione Ciechi di Torino, sabato 21 luglio i visitatori della mostra #Soundframes potranno scegliere di farsi bendare  (altro…)

La Rai accessibile: nuovo percorso per ciechi e sordi nel museo di Torino

Presentate le iniziative per rendere accessibili a tutti le 14 teche: ci saranno tablet con un avatar che usa la lingua dei segni e un percorso per non vedenti con QR code. (altro…)

Lavoro: protocollo d’intesa tra Unione Ciechi e Abile Job

TORINO. Una sfida, un’idea innovativa, un ponte lanciato verso il futuro. (altro…)

A tutto tondo

Esposizione e percorso tattile alla scoperta dell’Architettura di Torino e delle Collezioni permanenti della GAM.

(altro…)

Personale comunale: firmata la convenzione per l’assunzione di 75 disabili

Firmato a Palazzo Civico da Città di Torino e quindici Associazioni che rappresentano le persone con disabilità il testo del Protocollo di intesa

(altro…)

Cantare in lingua dei segni: lo insegna il “Lis performer”

La lingua dei segni non è solo un mezzo di comunicazione, ma anche di espressione artistica e perfino musicale.  (altro…)

L’arte di audio-descrivere un film: un seminario di APRI onlus

Ha senso andare al cinema con un amico non vedente? Si può sentire offeso un cieco se gli propongo di guardare insieme un film alla TV?  (altro…)

Donne con disabilità: tra doppia discriminazione e grandi potenzialità

Le donne con disabilità rischiano di essere due volte discriminate: in quanto donne e in quanto disabili.  (altro…)

Torna su ↑

Torna su