Disabilità sensoriali

Coronavirus, Regione Lombardia alla RAI: versione del Tgr per i sordi

L’assessore alla disabilità Stefano Bolognini raccoglie l’appello dell’ENS: notizie con sottotitoli e lingua dei segni per 7.000 persone.
MILANO. “Facciamo nostra e promuoviamo la richiesta da parte dell’Ente nazionale sordi della Lombardia di rendere accessibile anche alle circa 7.000 persone sorde attualmente presenti in Lombardia le trasmissioni del Tg regionale e ci appelliamo alla Rai affinché questa domanda possa essere accolta”. L’appello giunge dall’assessore Regionale alla disabilità Stefano Bolognini, sul tema dell’accessibilità dei contenuti televisivi dei Tg Regionali anche per le persone sorde durante l’emergenza coronavirus.
“Condivido, nello specifico- commenta l’assessore- la domanda di corredare le edizioni del Tg regionale con sottotitoli o con una finestra di traduzione in lingua dei segni (Lis), in modo che tutti i cittadini, comprese le persone con questa particolare disabilità, possano usufruire dei contenuti prodotti”. Bolognini si dice “sicuro” che la richiesta sarà accolta con favore e “in tempi brevi”. Perché, conclude, “è molto importante in questo momento difficile per il paese informare, tramite la televisione pubblica, tutti i cittadini lombardi e delle altre regioni sulla situazione emergenziale in atto, sui suoi dettagli e sulle sue continue e rapide evoluzioni”. (DIRE)

Fonte: redattoresociale

(c.a.)

  • venerdì, 27 Marzo 2020