Disabilità sensoriali

La Provincia aderisce al progetto “Orizzonte Vela” per persone con disabilità intellettiva

Formazione e orientamento scolastico con familiari di ragazzi con disabilità, microprogetti formativi in accordo con le scuole, nuove tecnologie.

Cuneo. La Provincia di Cuneo  aderisce al progetto “Orizzonte Vela 2019-2020” per la promozione della piena inclusione delle persone con disabilità intellettiva. La decisione è stata presa all’unanimità dal Consiglio provinciale di lunedì 24 giugno a Cuneo. Il progetto, promosso e finanziato dalla Fondazione Crc di Cuneo, vuole contribuire a sperimentare soluzioni innovative e integrate per incrementare l’autonomia, la piena inclusione sociale, abitativa, lavorativa e culturale delle persone con tale forma di disabilità.

Sono previste attività di formazione e orientamento scolastico con familiari di ragazzi con disabilità, microprogetti formatvi in accordo con le scuole, nuove tecnologie.  L’ente Provincia sottoscriverà il protocollo d’intesa  in particolare per l’ambito relativo all’inclusione scolastica e per la realizzazione di tutte le attività che prevedono il coinvolgimento del sistema scolastico provinciale.

“La Provincia – ha spiegato la consigliera provinciale delegata Milva Rinaudo – ha sempre dato priorità alle azioni a favore delle fasce deboli, nell’ambito delle proprie competenze fondamentali in materia di istruzione, in particolare supportando tutte le iniziative volte al sostegno dell’effettivo esercizio del diritto allo studio degli allievi con disabilità. Siamo presenti come Provincia non soltanto per asfalti, strade ed edifici scolastici, ma anche in ambito sociale e assistenziale”.

L’iniziativa si svolge in stretta collaborazione e con la partecipazione dei soggetti del territorio attivi su questi temi, enti gestori dei servizi socio assistenziali, Asl, cooperative sociali e associazioni, mondo della scuola, con l’obiettivo di condividere finalità e modalità di intervento, favorire sinergie con azioni già in essere, supportare lo sviluppo di strumenti e modalità innovative di intervento, al fine di garantire un’applicazione su scala provinciale di quanto sperimentato.

Fonte: cuneo24.it

(lv/la) 

  • mercoledì, 26 Giugno 2019