Evento organizzato dall’Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti (A.P.R.I. onlus): guidare senza vedere, come fece il grande Ray Charles

Provare l’ebbrezza di guidare senza vedere… un’emozione davvero insolita. Proprio come fece il celebre cantante Ray Charles alcuni anni or sono.

Questo propone l’iniziativa “Buio in pista”, organizzata dall’Associazione Pro Retinopatici e Ipovedenti  (A.P.R.I.-onlus), in collaborazione con la Scuola Guida Campidoglio di Torino, sabato 1 dicembre presso il parcheggio dell’ipermercato Carrefour di Burolo, con orario dalle 11 alle 17.
Un modo davvero originale per animare la spesa pre-natalizia in Canavese.

Tutti potranno cimentarsi nell’impresa: dovranno solo indossare un paio di occhiali completamente oscurati, salire su un’automobile dotata di doppi comandi  e seguire con fiducia le istruzioni di un esperto istruttore di guida seduto a fianco. Il tutto si svolgerà su un circuito opportunamente delimitato e protetto. In caso di pericolo ci saranno sempre i doppi comandi…!!!

“Buio in Pista” si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle problematiche della disabilità visiva e raccogliere libere offerte finalizzate a promuovere la ricerca scientifica contro le maculopatie giovanili ed altri progetti ludico-sportivi a favore dei ragazzi non vedenti.  Tutta l’attività si svolgerà in assoluta sicurezza secondo parametri già ampiamente sperimentati dall’associazione. Nessuna paura dunque…

“La cecità non è certo una cosa piacevole” – commenta il presidente di APRI-onlus Marco Bongi – “Se affrontata però con realismo e spirito di avventura può far riflettere sulle reali difficoltà vissute quotidianamente dai non vedenti piemontesi. L’associazione non cerca infatti pietismi ma solo autentica solidarietà”.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni tel. 360 – 77.19.93

fonte: www.torinoggi.it

P.C.