Disabilità sensoriali

Un servizio civile per aiutare i sordociechi

L’associazione Lega del Filo d’Oro cerca 42 volontari per sostenere sei diversi progetti in otto regioni italiane, 

vivendo un’esperienza di solidarietà e aiutando le persone sordocieche a uscire dal loro isolamento. La domanda può essere inviata fino al 28 settembre.

AIUTARE i pazienti sordociechi. In ogni momento della giornata c’è chi si prende cura di loro come l’associazione Lega del Filo d’Oro che. Da più di cinquant’anni, infatti, accompagna non solo delle persone sordocieche e con disabilità psicosensoriali, ma anche le loro famiglie.

Grazie al Servizio Civile Universale, è possibile diventare volontario dell’Associazione e affiancare gli educatori nei progetti e nelle attività educative, occupazionali, socio-ricreative e di vita quotidiana rivolte agli utenti. L’Associazione, nello specifico, cerca 42 volontari da inserire presso i Centri Residenziali e i Servizi Territoriali di Lesmo (MB), Modena, Osimo (AN), Molfetta (BA) e Termini Imerese (PA) e le Sedi Territoriali di Padova, Roma e Napoli.

Per candidarsi basta avere un’età compresa tra i 18 anni compiuti e i 29 anni non compiuti alla data di presentazione della domanda, un diploma di scuola media superiore e la patente di guida B. La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro e non oltre il 28 settembre 2018 presso la Lega del Filo d’Oro, con Posta Elettronica Certificata, a mezzo raccomandata A/R o con consegna a mano presso la sede principale di Osimo (entro le ore 18.00).

Secondo uno studio sul fenomeno della sordocecità nel nostro paese – promosso dalla Lega del Filo d’Oro – in Italia le persone affette da problematiche legate sia alla vista sia all’udito sono 189 mila, pari allo 0,3% della popolazione italiana. La metà circa delle persone sordocieche (il 51,7% del totale) presenta anche una disabilità motoria. Per 4 disabili su 10, invece, si riscontrano danni permanenti legati a insufficienza mentale, mentre disturbi del comportamento e malattie mentali riguardano quasi un terzo dei sordociechi (il 32,5% dei casi).

“Il servizio civile presso la Lega del Filo d’Oro rappresenta un’importante opportunità per vivere un’esperienza di solidarietà, che permetterà a chi ne farà parte di crescere umanamente e acquisire nuove competenze – ha dichiarato Rossano Bartoli, Segretario Generale della Lega del Filo d’Oro – I volontari avranno la possibilità di operare in una Associazione punto di riferimento in Italia per le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, aiutandole ad uscire dal loro isolamento”.

Il Servizio Civile Universale ha una durata di 12 mesi con un orario di 30 ore settimanali. I volontari riceveranno un assegno mensile di 433,80 euro. Per maggiori informazioni si può consultare il sito www.legadelfilodoro.it, contattare il Servizio Attività Associative e Volontariato al numero 071 7245302 o scrivere a aav@legadelfilodoro.it.

Fonte: repubblica.it

  • lunedì, 24 Settembre 2018