Disabilità sensoriali

Per i ciechi arriva il bastone intelligente che identifica amici e familiari

XploR , questo è il nome dato al bastone, permette di rilevare i volti fino a 10 metri di distanza, vibrando quando l’individuo che si approssima alla persona cieca corrisponde alle caratteristiche dell’immagine inserita in una apposita scheda di memoria. 

 “Mio nonno è cieco – sottolinea Steve Adigbo – e io so quanto questo dispositivo potrebbe essergli utile. Il bastone intelligente sfrutta la tecnologia di riconoscimento facciale per avvisare l’utente nel momento in cui si avvicina un parente o qualche amico. Non c’è niente di simile in circolazione”. Finora, sono stati proposti dispositivi che utilizzano ultrasuoni, come UltraCane , o laser per individuare oggetti e ostacoli nell’ambiente circostante.

“XploR” è dotato anche di un sistema GPS per aiutare i non vedenti a orientarsi e chi ne dispone potrà avere il supporto di un auricolare e di un’audio guida con informazioni fornite via bluetooth.

Il progetto realizzato da Steve Adigbo, Waheed Rafiq e Richard Howlett, ancora da mettere a punto, è stato presentato in Lussemburgo e in Francia, ricevendo consensi da parte di istituti e società mediche e scientifiche. L’iniziativa rientra nel quadro delle iniziative promosse da LILA , piattaforma europea per incoraggiare lo sviluppo dell’imprenditorialità e favorire l’internazionalizzazione delle startup innovative.

Fonte: lastampa.it

  • lunedì, 28 Maggio 2018