L’11 maggio 2017, la Regione Piemonte ha organizzato  una giornata seminariale  in collaborazione con la Federazione Italiana delle Associazioni di Mediatori familiari  FIAMEF con l’obiettivo di presentare le pratiche mediative come investimento produttivo nel contenere i costi sociali, economici e umani delle separazioni e dei conflitti familiari.

La giornata è stata l’occasione per presentare le scelte di politiche sociali regionali  per la famiglia attraverso il sistema regionale dei Centri e Servizi per la famiglia, ambito in cui  si colloca la mediazione familiare; promuovere lo sviluppo della  mediazione familiare e delle pratiche innovative a sostegno della genitorialità e di cura dei legami familiari che sono già presenti e attivi nel territorio regionale (gruppi di genitori, gruppi di parola, consulenze familiari,ecc); coinvolgere le principali Istituzioni pubbliche (Enti gestori delle funzioni socio-assistenziali, Comuni, Aziende Sanitarie Locali) e creare un confronto tra i diversi professionisti rispetto a una cultura della mediazione intesa come cornice etica–deontologica e prassi professionale per  accompagnare le famiglie verso una evoluzione  positiva del  conflitto separativo.