Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze.

Disposizioni in materia di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio nonché di comunione tra i coniugi.

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132, recante misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile
art. 6 ed art 12

Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile.

“Convenzione di negoziazione assistita da (uno o piu’ avvocati)) per le soluzioni consensuali di separazione personale, di cessazione degli effetti civili o di scioglimento del matrimonio, di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio”. art. 6

“Separazione consensuale, richiesta congiunta di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio e modifica delle condizioni di separazione o di divorzio innanzi all’ufficiale dello stato civile”. art. 12

“modifica della normativa vigente al fine di eliminare ogni residua discriminazione rimasta nel nostro ordinamento fra i figli nati nel e fuori dal matrimonio, così garantendo la completa eguaglianza giuridica degli stessi”

“Disposizioni in materia di riconoscimento dei figli naturali”

“Norme per il sostegno dei genitori separati e divorziati in situazione di difficoltà”

“Istituzione di Centri antiviolenza con case rifugio”

“Disposizioni in materia di separazione dei genitori e affidamento condiviso dei figli”

“Norme per la realizzazione del sistema regionale integrato di interventi e servizi sociali e riordino della legislazione di riferimento”.
(art 42: Centri  per le Famiglie)
(art. 43: Tempi di cura, tempi di lavoro e tempi delle citta’)

“Modifiche alle legge 4 maggio 1983, n 184″ recante «Disciplina dell’adozione e dell’affidamento dei minori», nonché al titolo VIII del libro primo del codice civile”