InformAmbiente





Monica H2020

Ultimo aggiornamento 01.10.2018, 14:39

Introduzione

La Città di Torino ha partecipato al bando Horizon 2020 IoT-01-2016 “Large Scale Pilots” e presentato il progetto MONICA il 12 aprile 2016, insieme a un partenariato costituito da 28 organizzazioni provenienti da Germania, Francia, Slovacchia, Danimarca, Svezia, Paesi Bassi, Grecia, UK. Il progetto, che ha una durata complessiva di 36 mesi e riceve nel suo insieme un finanziamento totale dall'Unione europea di 15 milioni di Euro, è iniziato il 1 gennaio 2017.

Obiettivo del progetto MONICA è fornire una dimostrazione su larga scala di molteplici applicazioni, nuove o già esistenti, di Tecnologie Internet degli Oggetti per una migliore qualità della vita e, in particolare, per migliorare la gestione delle questioni ambientali e di sicurezza associate agli eventi che si svolgono negli spazi urbani.

MONICA a Torino

La Città di Torino è uno dei 6 siti pilota, insieme a Copenaghen, Bonn, Amburgo, Lione e Leeds, e porta come casi studio il Kappa Futur Festival e la Movida in San Salvario: verranno sperimentate tecnologie per il controllo e la gestione del rumore e indossabili (wearables) per la sicurezza.

Partner torinesi del progetto, insieme alla Città, sono l'Istituto Superiore Mario Boella (per la parte tecnologica) e Movement Entertainment Srl, società organizzatrice del Kappa Futur Festival, Digisky (droni e dirigibili), Telecom Italia SPA (protocolli M2M).

Oltre al Servizio Relazioni Internazionali, che ha coordinato la presentazione del progetto e ne cura la gestione, sono coinvolti il Servizio Ambiente (Servizio Adempimenti Tecnico Ambientali - inquinamento acustico) e il Corpo di Polizia Municipale (NIST / Reparto Investigazioni Scientifiche).

Opportunità per nuove imprese

Per creare opportunità per imprenditori da tutta Europa e coinvolgerli nel progetto, saranno organizzati tre hackathon (maratona di cervelli) in tre diverse località europee. 

Le applicazioni e le soluzioni sviluppate e presentate dai partecipanti agli hackathon si focalizzeranno sul coinvolgimento utenti e il miglioramento dell’esperienza dei frequentatori di eventi che si svolgono in spazi aperti urbani. 

Per approfondimenti: 

http://www.monica-project.eu/index.php/get-involved/

Kappa FuturFestival

I grandi concerti all'aperto portano molto turismo alla città; con ottime ricadute sia per gli organizzatori locali, che per i commercianti  e per la Città stessa.

Il Kappa Futur Festival si svolge nel Parco Dora della città ogni anno con due giorni interi di concerti con artisti sia nazionali che internazionali. 

L'80% del pubblico proviene dal resto d'Italia e quasi 7% dall'estero fino ad arrivare all’Australia. 

Le soluzioni MONICA riguarderanno la sicurezza, il monitoraggio acustico e la riduzione delle basse frequenze; nel corso dell’evento 2018 verranno installate a Parco Dora e testate in entrambi i giorni.

Ogni anno dopo l'eventoa partire dai giorni successivi, è possibile compilare un breve questionario on line attivo fino alla fine del mese.
 
Sono disponibili le analisi del questionario 2017, mentre il questionario 2018 è in fase di elaborazione dei dati.
 

MOVIDA a SAN SALVARIO

La Città di Torino come in molti grandi città europee è interessata da anni dal fenomeno della cosiddetta “Movida”, ovvero la presenza all’aperto di concentrazioni di persone (residenti, studenti, turisti), che, per finalità aggregative e sociali, frequentano soprattutto nelle ore notturne le aree storico-centrali caratterizzate da una forte presenza di numerosi pubblici esercizi (anche con dehors) ed attività di vendita al dettaglio di alimenti e bevande.

Tale afflusso, laddove il numero delle persone sia rilevante, porta ai residenti numerosi disagi legati a fenomeni di degrado urbano dello spazio pubblico: al rumore provocato dalla presenza antropica e dalle emissioni musicali dai locali di somministrazione si accompagnano infatti problematiche legate all’igiene urbana, alla sicurezza e all’ordine pubblici, al vandalismo, all’abuso di alcol, nonché ai problemi della viabilità e della sosta veicolare.

Nel tempo tale fenomeno si è acuito in alcune aree della parte centrale della Città, dove per la rilevante densità residenziale, l’inquinamento acustico generato dal rumore della “movida” notturna è spesso divenuto causa di rilevante disturbo per la popolazione interessata.

Hackathon Urban Spaces

Al fine di individuare soluzioni innovative e tecnologie digitali sia per i frequentatori sia per gli abitanti, il tema dell’hackathon MONICA Urban Spaces, che si svolgerà a Torino, è focalizzato su eventi che si svolgono in spazi cittadini con la sfida di migliorare l’esperienza utente e il coinvolgimento dei partecipanti agli eventi.

I partecipanti agli hackathon si sfideranno nel costruire un’applicazione guidata dai dati che potrà includere un modello di business capace di minimizzare gli effetti negativi (rumore, piccoli crimini, rifiuti, ecc) degli eventi affollati e massimizzarne gli effetti positivi (vita notturna sicura e attrattiva, convivenza civile, profitti economici, ecc) attraverso soluzioni innovative in grado di combinare le tecnologie del progetto MONICA, strategie di marketing per gli imprenditori locali, marketing territoriale e meccanismi capaci di incentivare i comportamenti virtuosi di chi frequenta gli spazi pubblici.

 Obiettivo generale: sviluppo di un modello di business locale per la gestione complessiva di uno spazio aperto urbano interessato da fenomeni noti come Movida o altri raduni "spontanei" per scopi ricreativi. Obiettivo specifico: concepire una risposta innovativa, partecipativa e locale per la gestione della Movida a San Salvario, con soluzioni focalizzate sul coinvolgimento degli utenti e sul miglioramento dell'esperienza utente negli spazi urbani della città.


Torna indietro | Condizioni d'uso, privacy e cookie | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina