Ambito B

Ultimo aggiornamento: 26-03-2020

Proposte di collaborazione presentate a settembre 2017

:: Via Foligno 14 – Proponente: Associazione di promozione sociale OrtiAlti - Coop. Sociale Meeting Service Catering, Associazione European Research Institute (ERI), Associazione Pakistan Piemonte (AAP), Associazione Parco del Nobile, Coop. Sociale DinamoCoop, Associazione Impresa e Territorio, Associazione Minollo - CASA OZANAM COMMUNITY HUB 

:: Via Le Chiuse 66 – Proponente: Associazione culturale Archimente, STRANAIDEA scs, Coop. Sociale Impresa Sociale Patchanka - HABITAT

:: Via degli Abeti 13 – Proponente: Tavolo 13, Gruppo Giovanile Yepp Falchera, I.C. Leonardo Da Vinci, Biblioteca Civica Don Milani, CISV Solidarietà s.c.s, A.P.S. Comitato per lo Sviluppo della Falchera, A.S.D. Falchera Falklab e gruppo informale di cittadine e cittadini attivi - FALKLAB² (FALKLAB ALLA SECONDA)

:: corso Taranto 160 – Proponente: Centro Interculturale della Città di Torino, ACTIONAID, ASSOCIAZIONE JANELA, M.A.I.S. - Movimento per l’Autosviluppo, l’Interscambio e la Solidarietà, RE.TE ONG, VIE D’INCONTRO S.C.S ONLUS - Progetto di riqualificazione ed espansione delle attività del Centro Interculturale della Città di Torino

Nel febbraio 2018 è iniziata la fase di co-progettazione per l'ambito B, con i primi incontri per le proposte Via degli Abeti 13via Le Chiuse 66 via Foligno 14corso Taranto 160, con i proponenti e i servizi tecnici coinvolti.

Le attività di co-progettazione sono proseguite con ogni gruppo di proponenti, con i servizi tecnici che hanno redatto i progetti per i lavori di manutenzione e con il coordinamento di SocialFare e S&T.

Il 24 luglio 2018  è stato presentato il progetto esecutivo alla Giunta e approvato con Deliberazione 2018 03130/030.

Il 9 agosto 2018 è stata indetta la gara per la Manutenzione degli stabili Via degli Abeti 13, Via Le Chiuse 66, Via Foligno 14, aggiudicata il 27 novembre 2018. Tutti i documenti di gara sono consultabili sul Notiziario degli Appalti della Città di Torino.

Il 5 marzo 2019 sono iniziati i lavori di manutenzione degli stabili di via degli Abeti 13, via Le Chiuse 66, via Foligno 14.

:: Via Foligno 14 

Durante gli incontri di co-progettazione sono stati  affrontati  i temi relativi alla gestione e progettazione degli spazi con l’accompagnamento dei Servizi della Città coinvolti e SocialFare e S&T - Servizio di accompagnamento e supporto tecnico per le attività di co-progettazione.

Gli incontri con i proponenti sono stati improntati alla creazione del gruppo, alla definizione delle attività e al coinvolgimento di altri soggetti presenti nello spazio di via Foligno. Nel corso della co-progettazione alcune associazioni hanno rinunciato alla realizzazione delle proprie attività all’interno del  patto.

Gli incontri che si sono tenuti nel corso di due anni sono stati oltre 30  fra riunioni tecniche, sopralluoghi, incontri pubblici e hanno coinvolto la Circoscrizione 5, gli uffici tecnici della Città e altri enti competenti.Report primo incontro di co-progettazione a cura dell’Ufficio Beni Comuni. Incontro co-progettazione 28 febbraio 2018

Immagini degli incontri

Negli incontri di co-progettazione si è lavorato anche sulla costruzione della Teoria del Cambiamento , una metodologia utilizzata per pianificare e valutare progetti che promuovono il cambiamento sociale attraverso la partecipazione e il coinvolgimento. Si definiscono obiettivi di lungo periodo da perseguire, e a ritroso si individuano gli elementi necessari per ottenere i risultati e i cambiamenti desiderati. La  Mappa dell'impatto ricostruisce i legami causali e gli sforzi da compiere per raggiungere quegli obiettivi.

Parallelamente agli incontri di co-progettazione,  si è proceduto, con i Servizi tecnici e i progettisti della Città, alle verifiche tecniche e alla progettazione degli spazi, le indagini tecniche sono state effettuate da professionisti incaricati in ambito geologico, geotecnico e statico strutturale e di valutazione preventiva dell’impatto acustico. Le indagini tecniche si sono completate nel luglio 2018.

Il gruppo di proponenti, il servizio di accompagnamento e supporto tecnico, l’Ufficio Beni Comuni, hanno lavorato con i progettisti della Divisione Servizi Tecnici per una progettazione condivisa con i proponenti e adatta alle esigenze delle attività del patto. Sono stati fatti oltre 10 incontri e sopralluoghi con i progettisti e tutti i soggetti coinvolti della Circoscrizione, della Città, di enti esterni.

I lavori di manutenzione del complesso di via Foligno hanno riguardato principalmente l’area del cortile comune, l’interno dei locali della manica ovest che si affacciano sul cortile e la copertura soprastante. L’obiettivo della riqualificazione è una maggiore interconnessione fra gli spazi e fra i soggetti che li abitano.

Sulla copertura è stata rifatta la guaina impermeabile e si è predisposta la realizzazione di un giardino pensile in continuità con quello già presente sulla manica est, sono stati sostituiti e ridimensionati i lucernari. Nel cortile, completamente ridisegnato negli spazi, è stata realizzata una nuova pavimentazione. I locali sono stati messi a norma e in sicurezza, sono stati adeguati i servizi igienici e rivisti gli impianti termico ed elettrico.

Con deliberazione del 27 agosto 2019, mecc. 2019 03529/070, la Giunta Comunale ha preso atto della conclusione della fase di co-progettazione e dell'approvazione del Patto di collaborazione da parte della Circoscrizione 5.

Il patto è stato presentato durante il CO-CITY CAMP del 30 novembre 2019.

Prima della firma del patto alcune associazioni si sono ritirate, ma le restanti associazioni hanno confermato la volontà di sottoscriverlo e di svolgere tutte le attività previste. Sono in fase di predisposizione le deliberazioni per prenderne formalmente atto e poter procedere alla firma del patto.

I lavori di manutenzione si sono conclusi a fine febbraio 2020.

La consegna dei locali alla Circoscrizione 5, la firma del patto e l’avvio delle attività, previsti per il mese di marzo 2020, sono sospesi per l’emergenza legata al coronavirus.

:: Via Le Chiuse 66

Durante gli incontri di co-progettazione sono stati  affrontati  i temi relativi alla gestione e progettazione degli spazi con l’accompagnamento dei Servizi della Città coinvolti e SocialFare e S&T - Servizio di accompagnamento e supporto tecnico per le attività di co-progettazione.

Gli incontri con i proponenti sono stati improntati alla creazione del gruppo, alla definizione delle attività e al coinvolgimento di altri soggetti presenti nello spazio di via Foligno. Nel corso della co-progettazione alcune associazioni hanno rinunciato alla realizzazione delle proprie attività all’interno del  patto.

Gli incontri che si sono tenuti nel corso di due anni sono stati oltre 30  fra riunioni tecniche, sopralluoghi, incontri pubblici e hanno coinvolto la Circoscrizione 4, i servizi sociali, gli uffici tecnici, l’ASL e altri enti competenti.

Immagini degli incontri

Negli incontri di co-progettazione si è lavorato anche sulla costruzione della Teoria del Cambiamento , una metodologia utilizzata per pianificare e valutare progetti che promuovono il cambiamento sociale attraverso la partecipazione e il coinvolgimento. Si definiscono obiettivi di lungo periodo da perseguire, e a ritroso si individuano gli elementi necessari per ottenere i risultati e i cambiamenti desiderati. Le Mappa dell'impatto 1 - Mappa dell'impatto 2 ricostruiscono i legami causali e gli sforzi da compiere per raggiungere quegli obiettivi.

Parallelamente agli incontri di co-progettazione,  si è proceduto, con i servizi tecnici e i progettisti della Città, alle verifiche tecniche e alla progettazione degli spazi, le indagini tecniche sono state effettuate da professionisti incaricati in ambito geologico, geotecnico e statico strutturale e di valutazione preventiva dell’impatto acustico. Le indagini tecniche si sono completate nel luglio 2018.

Il 16 luglio 2019 con Deliberazione 2019 02787/07 la Giunta Comunale ha preso atto della conclusione della fase di co-progettazione e dell'approvazione del Patto di collaborazione da parte della Città di Torino.

Il gruppo di proponenti, il servizio di accompagnamento e supporto tecnico, l’Ufficio Beni Comuni, hanno lavorato con i progettisti della Divisione Servizi Tecnici per una progettazione condivisa con i proponenti e adatta alle esigenze delle attività del patto. Sono stati fatti oltre 10 incontri e sopralluoghi con i progettisti e tutti i soggetti coinvolti della Circoscrizione, della Città, di enti esterni.

I lavori di manutenzione dell’edificio di via Le Chiuse 66 hanno principalmente riguardato le sistemazioni interne con l’adeguamento dei servizi igienici, la ridefinizione degli ambienti, la sostituzione dei serramenti interni, della pavimentazione, oltre agli impianti termici ed elettrici. L’intervento strutturale più rilevante è stata la realizzazione di una nuova scala esterna di sicurezza nel cortile, in carpenteria metallica.

I lavori di manutenzione si sono conclusi a fine febbraio 2020.

La consegna dei locali alla Circoscrizione 4 e l’avvio delle attività, previsti per il mese di marzo 2020, sono sospesi per l’emergenza legata al coronavirus.

:: Via degli Abeti 13

Durante gli incontri di co-progettazione sono stati  affrontati  i temi relativi alla gestione e progettazione degli spazi con l’accompagnamento dei servizi della Città coinvolti e SocialFare e S&T - Servizio di accompagnamento e supporto tecnico per le attività di co-progettazione.

Gli incontri con i proponenti sono stati improntati alla creazione del gruppo, alla definizione delle attività e al coinvolgimento di altri soggetti presenti nello spazio di via degli Abeti 13. 

Gli incontri che si sono tenuti nel corso di due anni sono stati oltre 30  fra riunioni tecniche, sopralluoghi, incontri pubblici e hanno coinvolto il Servizio Politiche Giovanili, la Circoscrizione 6, gli uffici tecnici e altri enti competenti.

Immagini degli incontri

Negli incontri di co-progettazione si è lavorato anche sulla costruzione della Teoria del Cambiamento , una metodologia utilizzata per pianificare e valutare progetti che promuovono il cambiamento sociale attraverso la partecipazione e il coinvolgimento. Si definiscono obiettivi di lungo periodo da perseguire, e a ritroso si individuano gli elementi necessari per ottenere i risultati e i cambiamenti desiderati. Le Mappa dell'impatto 1 - Mappa dell'impatto 2 ricostruiscono i legami causali e gli sforzi da compiere per raggiungere quegli obiettivi. 

Parallelamente agli incontri di co-progettazione,  si è proceduto, con i Servizi tecnici e i progettisti della Città, alle verifiche tecniche e alla progettazione degli spazi, le indagini tecniche sono state effettuate da professionisti incaricati in ambito geologico, geotecnico e statico strutturale e di valutazione preventiva dell’impatto acustico. Le indagini tecniche si sono completate nel luglio 2018.

Il 19 febbraio 2019 con Deliberazione 2019 00390/050   la Giunta Comunale ha preso atto della conclusione della fase di co-progettazione e dell'approvazione del Patto di collaborazione da parte della Città di Torino.

Immagini della conferenza stampa

Il gruppo di proponenti, il servizio di accompagnamento e supporto tecnico, il Servizio Politiche Giovanili e l’Ufficio Beni Comuni, hanno lavorato con i progettisti della Divisione Servizi Tecnici per una progettazione condivisa con i proponenti e adatta alle esigenze delle attività del patto. Sono stati fatti oltre 10 incontri e sopralluoghi con i progettisti e tutti i soggetti coinvolti della Circoscrizione, della Città, di enti esterni.

I lavori di manutenzione dell’edificio di via degli Abeti 13 hanno previsto una profonda ristrutturazione volta anche ad una migliore prestazione energetica. In particolare sono stati sostituiti i serramenti esterni ed è stato realizzato l’isolamento con un cappotto esterno. Internamente sono stati rifatti i servizi igienici, il locale della centrale termica, i pavimenti e i serramenti, oltre agli impianti termici ed elettrici.

I lavori si sono conclusi a fine febbraio 2020.

La consegna dei locali al Servizio Politiche Giovanili e l’avvio delle attività, previsti per il mese di marzo 2020, sono sospesi per l’emergenza legata al coronavirus.

:: corso Taranto 160

Durante gli incontri di co-progettazione sono stati  affrontati  i temi relativi alla gestione e progettazione degli spazi con l’accompagnamento dei Servizi della Città coinvolti e SocialFare e S&T - Servizio di accompagnamento e supporto tecnico per le attività di co-progettazione.

Gli incontri con i proponenti sono stati improntati alla creazione del gruppo, alla definizione delle attività e al coinvolgimento di altri soggetti presenti nello spazio del Centro Interculturale.

Gli incontri che si sono tenuti nel corso di due anni sono stati circa 20  fra riunioni tecniche, sopralluoghi, incontri pubblici e hanno coinvolto la Divisione Cultura, la Circoscrizione 6, altri uffici ed enti competenti.

  • Report primo incontro di co-progettazione a cura dell’Ufficio Beni Comuni Incontro co-progettazione 28 febbraio 2018
  • Scheda sintetica a cura di SocialFare e S&T - Servizio di accompagnamento e supporto tecnico per le attività di co-progettazione Incontri co-progettazione 24 aprile 2018
  • Report incontri a cura di SocialFare e S&T - Servizio di accompagnamento e supporto tecnico per le attività di co-progettazione: Incontro 22 maggio 2018
  • Incontro plenario con i proponenti dei patti ambito A e B a cura di SocialFare e S&T - Servizio di accompagnamento e supporto tecnico per le attività di co-progettazione – Incontro 25 maggio 2018

Immagini della conferenza stampa

Il 19 febbraio 2019 con  Deliberazione della Giunta 2018 06767/045  la Giunta Comunale ha preso atto della conclusione della fase di co-progettazione e dell'approvazione del Patto di collaborazione .

I Patti di collaborazione sono consultabili nella sezione Patti di collaborazione firmati