Trovare lavoro online

Come usare il web per la ricerca del lavoro

L'attuale mercato del lavoro sfrutta le caratteristiche della rete per soddisfare velocemente le necessità di assunzione di personale. Cercare lavoro senza utilizzare internet è ormai impensabile.  Solo per alcune qualifiche professionali le selezioni non passano dal web, soprattutto per le assunzioni da parte di ditte molto piccole e in territori ristretti. In ogni caso gli annunci si possono trovare attraverso alcune risorse online che li recuperano dai periodici locali.

Per realizzare un'efficace ricerca del lavoro è quindi necessario conoscere e utilizzare correttamente gli strumenti messi a disposizione dal web, anche perché internet ha ridotto i tempi che passano tra la pubblicazione degli annunci e l'assunzione del personale e, di conseguenza, si è ridotto il periodo di validità degli annunci.

Siti di orientamento

Si tratta di pagine web contenenti informazioni generali sulla formazione, sui profili professionali, sui servizi per chi cerca lavoro e sulle normative che regolano il mercato del lavoro.
Vengono approfonditi argomenti e strumenti da utilizzare nella ricerca come la selezione del personale, le modalità per candidarsi, il bilancio delle competenze, la ricerca attiva del lavoro ecc.
Tra questi si distinguono inoltre i siti istituzionali che, per alcuni argomenti, offrono maggiori garanzie di correttezza:

  • Cliclavoro - portale del Ministero del Lavoro interamente dedicato all'argomento
  • ANPAL - sito dell'Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro
  • Gazzetta Ufficiale - pubblicazione su cui vengono inseriti tutti i bandi di concorso di tutti gli enti pubblici.

Tra gli altri siti di informazione:

Portali per la ricerca

Questi siti contengono banche dati in cui è possibile inserire il proprio curriculum attraverso la compilazione di form, cioè moduli standard con campi predefiniti.
In molti casi viene offerto un servizio di job alert, cioè un avviso tramite email o SMS per ricevere le segnalazione di pubblicazione degli annunci per la qualifica richiesta.
Tra questi si possono consultare:

Giornali online

Le principali testate giornalistiche hanno apposite sezioni online dedicate al mondo del lavoro, con annunci e possibilità di inserire il proprio curriculum:

Anche i giornali locali hanno solitamente delle pagine dedicate al lavoro, su cui si possono trovare annunci legati al loro territorio di diffusione, in particolare quelli di piccole aziende o di negozi.

Le testate locali online del Piemonte sono reperibili sul sito I GIORNALI del Piemonte, progetto sostenuto dalla Regione Piemonte e dal Consiglio regionale del Piemonte.

Motori di ricerca annunci

Sono siti da utilizzare per trovare gli annunci di lavoro, con la possibilità di filtrare la ricerca in base a qualifica, zona, data o altri criteri:

Motori di ricerca istituzionali

Oltre ai motori di ricerca privati, esistono anche dei motori di ricerca istituzionali, denominati in vario modo (bacheca annunci, bacheca lavoro, offerte occupazione ecc.).
Sono gestiti direttamente dai Centri per l'Impiego o dalle Città Metropolitane o dalle Regioni a statuto speciale.
Nella maggior parte dei casi non permettono la candidatura diretta, per candidarsi occorre infatti rivolgersi ai CPI e di solito non riportano annunci aggiuntivi, oltre a quelli a cui si può accedere con l'iscrizione.

Sul portale Cliclavoro, curato dal Ministero del Lavoro, all'interno della sezione CliComunica, si possono trovare vari annunci di lavoro, alla voce speciali tematici oppure all'interno delle news.

Offerte delle Agenzie per il lavoro a Torino

Tra le risorse online, segnaliamo la possibilità di consultare le pagine delle offerte di lavoro pubblicate dalle Agenzie per il lavoro a Torino.

Posizioni aperte

Sulla pagina dedicata alle posizioni aperte puoi trovare un elenco dettagliato delle principali aziende che, attraverso la sezione "Lavora con noi" del loro sito internet, assumono direttamente il personale di cui hanno bisogno.

Database elenchi aziende

Per inviare l'autocandidatura alle ditte che operano in un certo settore di una certa zona, esistono vari motori di ricerca di imprese.

Ecco i principali database:

Motori di ricerca per il lavoro stagionale

Gli annunci di lavoro stagionale, sia quello estivo sia quello invernale, in particolare per il settore turistico-alberghiero e della ristorazione, oltre che sui motori di ricerca già citati, si trovano attraverso l'uso di alcuni portali istituzionali dedicati alle esigenze specifiche dei territori particolarmente turistici.

 ma che permette di effettuare ricerche in base alla qualifica o per zona geografica.

  • Emilia Romagna e Trentino
    Motore di ricerca, a cura dei Centri per l'Impiego, ricco di occasioni di lavoro stagionale in Emilia Romagna (Ravenna, Cesena, Cesenatico, Ferrara, Rimini e Riccione). Comprende anche le zone montane del Trentino (escluso l'Alto Adige)
  • Alto Adige - provincia di Bolzano
    Numerose occasioni di lavoro estivo e invernale di hotel, ristoranti e servizi turistici della Provincia di Bolzano
  • Sicilia
    Bacheca con offerte di lavoro in tutta la Sicilia
  • Valle d’Aosta
    Motore di ricerca delle offerte di lavoro dei Centri per l'impiego della Regione Valle d'Aosta
  • Liguria - provincia di Savona
    Offerte di lavoro della provincia di Savona
  • Liguria - provincia di Imperia
    Bacheca offerte lavoro nella Provincia di Imperia
  • Provicia di Belluno
    Motore di ricerca per lavoro stagionale nella zona delle Dolomiti (Belluno). Si accede all'elenco delle proposte alla voce offerte di occupazione
  • Provincia di Sondrio
    Offerte di lavoro dei Centri per l'impiego di Sondrio e provincia
  • Veneto
    Offerte di lavoro dei Centri per l'impiego di Venezia e provincia.

L'elenco non comprende tutte le regioni turistiche. Infatti, per le altre regioni:

  • non sono disponibili valide risorse istituzionali online
  • le richieste di personale stagionale non passano dai servizi pubblici dedicati al lavoro (Centri per l'Impiego) ma vengono soddisfatte diversamente (attraverso il passaparola, con la conferma di personale già utilizzato in stagioni precedenti, con la pubblicazione di annunci su periodici locali, mediante le agenzie per il lavoro)
  • i servizi pubblici scelgono di non rmettere online i contatti diretti dei datori di lavoro, per cui risulta impossibile inviare la candidatura, soprattutto se non ci si trova in zona e non si è iscritti al CPI di quel territorio.

In tutti questi casi suggeriamo quindi di:

  • usare specifiche parole chiave sui motori di ricerca generici (es. lavoro stagionale e qualifica lavorativa)
  • consultare i periodici locali della zona turistica
  • partecipare alle fiere del lavoro dedicate al lavoro stagionale (per presentare il tuo curriculum alle aziende del settore)
  • effettuare ricerche attraverso i database aziendali e inviare la tua autocandidatura con adeguato anticipo (per esempio a tutti gli hotel, ristoranti e altre strutture ricettive).

Altre indicazioni utili si possono trovare sulle pagine dedicate al lavoro stagionale nel turismo.

Qualche consiglio

  • sono preferibili i motori di ricerca che pubblicano annunci in cui si trovano i contatti del datore di lavoro per poter inviare la tua candidatura direttamente
  • meglio fare ricerche con diverse parole chiave e verificare le date di pubblicazione per capire se si tratta di un sito aggiornato
  • controllare se il sito ha funzioni di help e una sezione dedicata alle FAQ (domande frequenti)
  • verificare il tempo di visibilità e la quantità dei curriculum pubblicati
  • sono preferibili i siti che offrono la possibilità di aggiornare il CV.

Come difendersi dalle truffe

Come in tutti i settori, anche nell'ambito della ricerca del lavoro è possibile trovarsi di fronte a situazioni poco chiare o a sospette truffe.
Si possono ridurre i rischi di truffe con vari accorgimenti:

  • controllare che la ditta che offre il lavoro abbia indicato il numero di Partita Iva
  • cercare sul sito dell'Agenzia delle Entrate se alla Partita Iva corrisponde una ditta in attività
  • dubitare delle richieste di denaro per l’iscrizione a un data base
  • non pagare canoni di abbonamento per la consultazione delle offerte di lavoro
  • diffidare di chi chiede, in fase di registrazione, domande troppo personali: verificare che siano garantiti, con una dichiarazione esplicita, il rispetto della privacy e la tutela del trattamento dei dati personali, con la possibilità di cancellazione
  • diffidare delle offerte di lavoro che promettono elevati guadagni in cambio di un impegno limitato.
  • non inviare mai copie di documenti d'identità richiesti prima di convocazioni al colloquio di lavoro
  • valutare con attenzione l'opportunità di aderire a momenti di formazione (a pagamento), prassi frequente solo in alcuni settori come nell'ambito dell'animazione turistica, per poter poi partecipare alle selezioni di personale
  • cercare sui forum online le reputazioni digitali delle ditte.
Data aggiornamento: 
8 Maggio 2018
Numerose aziende di Torino e del Piemonte pubblicano le loro offerte di lavoro sulle pagine internet, alla voce Lavora con noi, per cui ci si può candidare online.