Servizio IMU e TARI

Servizio IMU e TARI

Riduzioni per utenze domestiche

(contatti)

Riferimenti regolamento: Articolo 16  del Regolamento TARI n. 371
Articolo 17, comma 1, lett. c) e d) e comma 2 del Regolamento TARI n. 371

RIDUZIONE PER RACCOLTA DIFFERENZIATA:

Al fine di incentivare il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, esclusivamente per le utenze domestiche ubicate negli ambiti territoriali nei confronti dei quali è attivata la suddetta raccolta, è concessa una riduzione della parte variabile della tariffa per una quota proporzionale ai risultati collettivi raggiunti dalle utenze nel corso dell'anno solare precedente. Tale riduzione viene determinata annualmente dal Consiglio Comunale in sede di approvazione delle tariffe, tenuto conto dei risultati rilevati per zona definiti in base alla quantità dei rifiuti conferiti alle raccolte differenziate, in rapporto alla totalità dei rifiuti, e alla quantità delle raccolte differenziate stesse.

QUANDO VIENE APPLICATA LA RIDUZIONE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA:
In fase di saldo, le utenze domestiche ubicate nelle aree che hanno conseguito i  migliori risultati nella raccolta differenziata è applicata una  riduzione sulla parte variabile.

RIDUZIONE PER PREVENZIONE DI PRODUZIONE DEI RIFIUTI:
Alle utenze domestiche che adottino le seguenti pratiche di prevenzione di produzione dei rifiuti:
• acquisto di pannolini riutilizzabili per bambini di età compresa tra i 0 e i 3 anni compiuti;
• adesione ad un servizio di noleggio e lavaggio di pannolini per bambini di età compresa tra i 0 e i 3 anni compiuti;
• acquisto di assorbenti femminili riutilizzabili;
• acquisto di coppette mestruali riutilizzabili
è riconosciuta, a decorrere dall’anno 2022, la riduzione della parte variabile della tassa rifiuti, nella misura percentuale e secondo i criteri definiti annualmente negli atti di indirizzo del Consiglio Comunale, tenuto conto dell’impatto ambientale in termini di prevenzione della produzione di rifiuti delle azioni intraprese.

QUANDO PRESENTARE LA COMUNICAZIONE PREVENTIVA:
Per consentire la corretta programmazione dei servizi e delle tariffe, le utenze domestiche interessate alla riduzione devono dare comunicazione entro 90 giorni dall’acquisto o dalla sottoscrizione del servizio, tramite pec da inviare al Comune (Ufficio Tributi e Ufficio Ambiente) e al soggetto gestore del servizio pubblico (Amiat S.p.a.)  

QUANDO PRESENTARE LA RICHIESTA DI RIDUZIONE E DOCUMENTAZIONE:
Il riconoscimento di tale riduzione avviene a consuntivo ed è subordinato alla presentazione, entro il mese di febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento, di apposita istanza (Modulo Istanza  Tari) corredata dalla seguente documentazione attestante la spesa sostenuta per le azioni intraprese:
• per i pannolini:  fattura, ricevuta o altro documento fiscale “parlante” di acquisto di almeno 10 pannolini lavabili e riutilizzabili;
• per il servizio di noleggio e lavaggio pannolini fattura, ricevuta o altro documento fiscale “parlante” che attesti che il servizio sia usufruito per 1 anno;
• per gli assorbenti femminili riutilizzabili fattura, ricevuta o altro documento fiscale “parlante” di
acquisto di almeno 8 assorbenti lavabili e riutilizzabili;
• per le coppette mestruali riutilizzabili fattura, ricevuta o altro documento fiscale “parlante” di acquisto di coppette mestruali riutilizzabili.
Nel solo caso della coppette mestruali la riduzione è riconosciuta solo per il primo anno di acquisto. Le riduzioni dell’art. 16 non possono cumularsi con altre riduzioni o agevolazioni previste dal Regolamento Tari, fatta salva l’applicazione della riduzione di cui all’art. 18 (Mancato svolgimento del servizio e zone non servite).Nel caso di concorso si applica l'agevolazione più favorevole al contribuente.
La riduzione prevista per le azioni di prevenzione di produzione dei rifiuti (comma 2) è applicabile cumulativamente a tutte le azioni  di prevenzione elencate.
L’utente è tenuto a comunicare il venir meno delle condizioni che danno diritto alle riduzioni  entro e non oltre 30 giorni dalla data in cui sono venute meno le condizioni per l’attribuzione delle riduzioni, in difetto il comune provvede al recupero della TARI con applicazione delle sanzioni previste nel presente regolamento per omessa comunicazione di variazione. 

Ulteriori riduzioni Art. 17 del Regolamento Tari

Il tributo sulla utenze domestiche può essere  ridotto sulla parte variabile nei seguenti casi:

  • 10% per fabbricati rurali ad uso abitativo (Art. 17 comma 1, lett. c);

QUANDO PRESENTARE LA RICHIESTA DI RIDUZIONE

QUANDO VIENE APPLICATA LA RIDUZIONE

  • Dal bimestre solare successivo alla denuncia
  • 20% per le abitazioni tenute a propria disposizione per uso stagionale o altro uso limitato e discontinuo per cui da certificazione anagrafica non risultino soggetti residenti. (Art. 17 comma 1, lett. d)

Per tali utenze (utenze domestiche non residenti) si assume come numero di occupanti quello indicato dall’utente o, in mancanza, il numero è stabilito convenzionalmente in due componenti.
QUANDO PRESENTARE LA RICHIESTA DI RIDUZIONE

QUANDO VIENE APPLICATA LA RIDUZIONE

  • Dal bimestre solare successivo alla denuncia
  • Per soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall'Italia, è riconosciuta una riduzione di 2/3 del tributo ad una sola unità immobiliare ad uso abitativo, non locata o data in comodato d'uso.

QUANDO PRESENTARE LA RICHIESTA DI RIDUZIONE

QUANDO VIENE APPLICATA LA RIDUZIONE

  • Dal bimestre solare successivo alla denuncia

Le riduzioni di cui all’art. 17 non sono cumulabili fra loro, nel caso di concorso si applica la più elevata.

Torna su

Ultimo aggiornamento: 15 Settembre, 2021

Stampa questa pagina

Nuovo regolamento TARI

ATTENZIONE!

Dichiarazione per le agevolazioni TARI alle utenze non domestiche per l’anno 2020 e 2021 a causa del Covid-19

Per le attività interessate alle agevolazioni tributarie a causa del Covid-19 è disponibile  la dichiarazione per confermare e/o ottenere il diritto all’agevolazione sulla TARI 2020 e 2021.
Il modulo da compilare è pubblicato nella pagina web “Torino Facile

L’attestazione del possesso dei requisiti per accedere alle agevolazioni è indispensabile e la sua mancata presentazione comporta la revoca delle agevolazioni indebitamente applicate, che saranno successivamente recuperate.

L’obbligatorietà della dichiarazione risponde all’esigenza della Città di censire puntualmente le agevolazioni concesse ed evitare il riconoscimento di vantaggi fiscali indebiti, tenuto anche conto che i Comuni non dispongono degli elenchi di quelle attività che, per motivi vari, hanno ottenuto dal Prefetto l’autorizzazione alla prosecuzione (es. aziende con impianti a ciclo continuo, attività funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle aziende rimaste aperte o di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità).

N.B. Le attività che hanno diritto all’agevolazione per il 2021 e che hanno già trasmesso la dichiarazione per il 2020 non dovranno più trasmetterla una seconda volta perché la Città è già in possesso dei dati.

(ultimo aggiornamento: 24/08/2021)

Comunicato ai titolari di concessione per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche

A decorrere dal 2021 la Tari non sarà più dovuta dai titolari di concessione per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche destinate a mercato con posteggi fissi, assegnati giornalmente e su posteggi singoli individuati a completamento delle forme mercatali.
Dal 1 gennaio 2021 è entrato in vigore il regolamento n. 394 che disciplina “il Canone di concessione per l’occupazione delle aree destinate al commercio su area pubblica”,  che sostituisce il  canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e la Tari limitatamente ai casi di occupazioni  temporanee.
Il Canone è riscosso attraverso la piattaforma Merc@to e gestito dalla Divisione Commercio.

Contatti:
Area Commercio
Potenziamento Riscossione Entrate
Via Meucci, 4
Tel. 011/01130633 - 011/01130606 - 011/01130655

Progetto qualità

Il Servizio TARI è inserito nel Progetto Qualità del Comune di Torino per i servizi erogati agli utenti.
Certificato ISO 9001

Carta della Qualità dei Servizi TARI
 

 

Segnalazioni e Reclami

Attenzione: la pagina Filodiretto è esclusivamente dedicata a ricevere reclami o segnalazioni sulla qualità percepita dei servizi erogati ai fini della Tassa per i Rifiuti. Eventuali richieste di informazione o segnalazioni relative alla propria posizione od a pratiche in corso inviate attraverso il modulo reclami online non verranno prese in considerazione.

Condividi

Torna indietro