Città di Torino >
Tasse e tributi > Servizio IMU e TARI > TARI - Tassa sui rifiuti > Agevolazioni TARI per utenze non domestiche

Servizio IMU e TARI

Servizio IMU e TARI

Agevolazioni TARI per utenze non domestiche

[Informazioni aggiornate al 6 luglio 2022]

(contatti)

A. AGEVOLAZIONI PER DISAGIO A CAUSA DI CANTIERI LAVORO DI DURATA SUPERIORE A SEI MESI

Riferimenti regolamento: Articolo 14, comma 1, lett. a) del Regolamento TARI n. 371.

Utenze interessate: Attività commerciali ed artigianali che, insediate in zone della Città nelle quali si svolgono lavori di pubblica utilità, subiscono notevoli disagi a causa dell’allestimento del cantiere.

AGEVOLAZIONI PER CANTIERI DI LUNGA DURATA

E’ prevista un’ agevolazione a favore delle attività commerciali ed artigianali che, insediate in zone della città nelle quali si svolgono lavori di pubblica utilità, subiscono notevoli disagi a causa dell'allestimento del cantiere per una durata superiore ai 6 mesi.
Per l'anno 2022 la Giunta Comunale ha deliberato (vedi Deliberazione n. 406/2022 del 14/06/2022 con relativo allegato) un'agevolazione del 70% della tariffa (parte fissa e parte variabile) a favore del commercio fisso e delle attività artigianali per le seguenti vie:

  • per tutto l’anno per l’area di corso Grosseto (da via Refrancore a Casteldelfino), via Vaninetti, strada del Carossio, via Saorgio, via Reycend, via Brusnengo, via Strona, via Cardinal Massaia, via Lulli, via San Pancrazio, via Vische, via Caluso, via Stampini, via Venaria, via Stradella, via Banchette, via Badini Confalonieri, via Refrancore, corso Lombardia, via Lucento, corso Potenza, via Orbetello, via Terni, via Borgaro, via Casteldelfino, Via Lanzo, come evidenziato nella planimetria allegata alla Deliberazione, che definisce nel dettaglio i confini dell’area coinvolta dai lavori del cantiere.

QUANDO VIENE APPLICATA L'AGEVOLAZIONE

  • In sede di saldo TARI;
  • L’acconto TARI non è richiesto per le utenze non domestiche ricomprese nelle aree agevolate nel 2022 che, nel corso del 2021, hanno beneficiato della agevolazione per cantieri di opere pubbliche in misura pari o superiore al 50%.
  • Attenzione: l’agevolazione è revocata in caso di omesso o parziale versamento del tributo 2022 entro il termine del 30 giugno 2023, in mancanza di attivazione di piano rateale, per essere recuperata con l’emissione del saldo TARI 2023.

B.   AGEVOLAZIONI PER ONLUS – APS, SCUOLE DELL'INFANZIA, CPG E CDQ INDIVIDUATI DALLA CITTÀ

Riferimenti regolamento: Articolo 14, comma 1, lett. b) e lett. e) del Regolamento TARI n. 371

Utenze interessate: Associazioni, scuole dell’infanzia, Centri di Protagonismo Giovanile e Case di Quartiere in possesso di determinati requisiti

AGEVOLAZIONI PER ASSOCIAZIONI, SCUOLE DELL’INFANZIA, CENTRI DI PROTAGONISMO GIOVANILE E CASE DI QUARTIERE

Per l’anno 2022 il Consiglio Comunale ha deliberato (vedi Deliberazione n. 297/2022 del 29/04/2022 ) la seguente agevolazione:
L’ agevolazione del 30%, applicata a richiesta, a favore di ONLUS di cui al Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n. 460, Associazioni di Promozione Sociale di cui alla Legge 7 dicembre 2000 n. 383, nonché loro affiliati o associati, gestori dei Centri di Protagonismo Giovanile (CPG) e delle Case di Quartiere (CDQ) individuati dalla Città, con esclusione delle superfici utilizzate per attività di ristorazione e/o somministrazione, previa presentazione di idonea documentazione attestante il possesso dei requisiti di cui alle predette disposizioni. Analoga riduzione viene applicata alle scuole per l’infanzia parificate aderenti alla FISM e convenzionate con la Città.

RICHIESTA DI AGEVOLAZIONE
Modulo per la richiesta dell'agevolazione:

ONLUS/APS

SCUOLE PER L’INFANZIA / CENTRI DI PROTAGONISMO GIOVANILE (CPG) / CASE DI QUARTIERE (CDQ)

QUANDO VIENE APPLICATA L' AGEVOLAZIONE

  • In sede di saldo TARI, dietro istanza di parte;
  • Attenzione: l’agevolazione è concessa ai contribuenti in regola con i pagamenti degli avvisi bonari TARI relativi agli anni precedenti.

C.   AGEVOLAZIONI LOCALI DI CULTO

Riferimenti regolamento:  Articolo 14, comma 1, lett. d) del Regolamento TARI n. 371

Utenze interessate: Locali di culto

AGEVOLAZIONI PER LOCALI DI CULTO

E’ prevista un’agevolazione a favore dei titolari di richiesta di pagamento che occupino locali stabilmente destinati ai culti riconosciuti dallo Stato, comprese le relative pertinenze destinate a finalità istituzionali; ne sono esclusi i locali destinati ad uso abitativo o diverso da quello di culto.

PERCENTUALE DELL' AGEVOLAZIONE

Per l’anno 2022 il Consiglio Comunale ha deliberato (vedi Deliberazione n. 297/2022 del 29/04/2022 ) la seguente agevolazione:

  • Riduzione del 10%.

QUANDO VIENE APPLICATA L'AGEVOLAZIONE

  • In sede di saldo TARI, automaticamente applicata ai titolari di cartella di pagamento che occupino locali stabilmente destinati ai culti riconosciuti dallo Stato e loro pertinenze destinate a finalità istituzionali;
  • Attenzione: l’agevolazione è revocata in caso di omesso o parziale versamento del tributo 2022 entro il termine del 30 giugno 2023, in mancanza di attivazione di piano rateale, per essere recuperata con l’emissione del saldo TARI 2023.

 

D. AGEVOLAZIONI PER UTENZE NON DOMESTICHE LEGATE AL COVID

Si rimanda alle specifiche pagine informative:

Torna su

Ultimo aggiornamento: 14 Luglio, 2022

Stampa questa pagina

Nuovo regolamento TARI

ATTENZIONE!

Dichiarazione per le agevolazioni TARI alle utenze non domestiche per  l’anno 2020 e 2021 a causa del Covid-19

Per le attività interessate alle agevolazioni tributarie a causa del Covid-19 è ancora disponibile, oltre la naturale scadenza del 31 dicembre 2021, la dichiarazione nella pagina web Torino Facile  per l’attestazione del possesso dei requisiti per confermare e/o ottenere il diritto all’agevolazione sulla TARI 2020 e 2021.

Guida alla compilazione (.pdf)
FAQ (.pdf)

Questo adempimento è indispensabile; la mancata presentazione della dichiarazione è considerata come una tacita ammissione della mancanza dei requisiti e pertanto comporta la revoca delle agevolazioni indebitamente applicate, che saranno successivamente recuperate.

L’obbligatorietà della dichiarazione risponde all’esigenza della Città di censire puntualmente le agevolazioni concesse ed evitare il riconoscimento di vantaggi fiscali indebiti, tenuto anche conto che i Comuni non dispongono degli elenchi di quelle attività che, per motivi vari, hanno ottenuto dal Prefetto l’autorizzazione alla prosecuzione (es. aziende con impianti a ciclo continuo, attività funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle aziende rimaste aperte o di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità).

N.B. Le attività che hanno diritto all’agevolazione per il 2021 e che hanno già trasmesso la dichiarazione per il 2020 non dovranno più trasmetterla una seconda volta perché la Città è già in possesso dei dati.

Ultimo aggiornamento 09.05.2022

Comunicato ai titolari di concessione per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche

A decorrere dal 2021 la Tari non sarà più dovuta dai titolari di concessione per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche destinate a mercato con posteggi fissi, assegnati giornalmente e su posteggi singoli individuati a completamento delle forme mercatali.
Dal 1 gennaio 2021 è entrato in vigore il regolamento n. 394 che disciplina “il Canone di concessione per l’occupazione delle aree destinate al commercio su area pubblica”,  che sostituisce il  canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche e la Tari limitatamente ai casi di occupazioni  temporanee.
Il Canone è riscosso attraverso la piattaforma Merc@to e gestito dalla Divisione Commercio.

Contatti:
Area Commercio
Potenziamento Riscossione Entrate
Via Meucci, 4
Tel. 011/01130633 - 011/01130606 - 011/01130655

Progetto qualità

Il Servizio TARI è inserito nel Progetto Qualità del Comune di Torino per i servizi erogati agli utenti.
Certificato ISO 9001

Carta della Qualità dei Servizi TARI
 

 

Segnalazioni e Reclami

Attenzione: la pagina Filodiretto è esclusivamente dedicata a ricevere reclami o segnalazioni sulla qualità percepita dei servizi erogati ai fini della Tassa per i Rifiuti. Eventuali richieste di informazione o segnalazioni relative alla propria posizione od a pratiche in corso inviate attraverso il modulo reclami online non verranno prese in considerazione.

Condividi

Torna indietro