Festival di teatro studentesco plurilingue

Lingue in Scena! è una festival di teatro studentesco plurilingue rivolto a gruppi scolastici amatoriali costituiti da giovani di età compresa tra i 15 e i 20 anni.

Lingue in Scena! è un progetto che riunisce a Torino giovani provenienti dagli Istituti superiori di vari Paesi europei, che condividono un’esperienza artistica e culturale, partecipando a laboratori teatrali, presentando i loro spettacoli in diverse lingue e allestendo, diretti da professionisti del teatro, uno spettacolo plurilingue.

Lingue in Scena!  è una manifestazione che intende educare le giovani generazioni alla cittadinanza europea, alla conoscenza ed al rispetto delle altre culture attraverso la pratica artistica, avvicinandoli al teatro sia come protagonisti sia come spettatori.

Lingue in scena! valorizza la grande ricchezza linguistica e culturale dei Paesi d'Europa, favorisce l'approfondimento delle lingue europee moderne e si inserisce a pieno titolo nell'attuale contesto di un'Europa destinata ad entrare nella nostra vita con peso sempre maggiore.

Le prossime edizioni di Lingue in scena! saranno caratterizzate dal tema della rivolta:
IN RIVOLTA - c'è chi subisce e chi si ribella
Un percorso teatrale biennale dal 2019 al 2020 dal Woyzeck di Büchner al Don Chisciotte della Mancia di Cervantes.

 

Edizione 2019

In collaborazione con il Goethe Institut Turin e l'Alliance Française de Turin verranno attuati, presso tre licei torinesi, dei laboratori teatrali.  
All'inizio anno scolastico le scuole superiori di Torino verranno invitate a presentare progetti incentrati su Woyzeck: performance musicali, spettacoli di danza, fumetti, writing, video.
In parallelo, alcuni istituti superiori europei che hanno aderito all'inziativa, lavoreranno nei loro Paesi all'allestimento di uno spettacolo sullo stesso tema, nella loro lingua originale.

Il risultato del lavoro andrà in scena dal 12 al 17 maggio 2019 presso la Casa Teatro Ragazzi e Giovani di Torino.

  • Domenica 12 maggio i giovani coinvolti in questo progetto lavoreranno insieme e “guardandosi e contaminandosi a vicenda” creeranno un unico spettacolo che verrà presentato alla serata di apertura del festival.
  • I lavori saranno presentati al pubblico mercoledì 15 maggio in una serata performativa.
  • Dal 13 al 17 maggio i giovani europei si troveranno a Torino presso la Casa del Teatro ragazzi e giovani e lavoreranno su Woyzeck, presentando le loro messe in scena in lingua madre partecipando a laboratori di teatro, danza, musica e fumetto e allestendo uno spettacolo plurilingue a conclusione del festival venerdì 17 maggio.

​Woyzeck è la tragedia di un povero fra i poveri, un soldato sfruttato e calpestato da tutti alla ricerca di una sua identità e del ruolo di cittadino, un individuo in continuo contrasto con l'autorità e la collettività.
Convive con una donna che lo tradisce, sopporta gli scherni del capitano, si sottopone agli esperimenti di un medico, per guadagnare qualche soldo, subisce le beffe dei commilitoni.
Woyzeck soffre e tace, non si ribella, non reagisce.

Verso il 2020

Dal 2019 si coinvolgeranno alcune scuole torinesi ed europee per un progetto drammaturgico a partire dal Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes, offrendo loro la possibilità di partecipare a laboratori di scrittura teatrale tenuti da un drammaturgo torinese.
Un moderno Don Chisciotte catapultato in un' epoca altamente tecnologica. 

Don Chisciotte un bizzarro, pazzo cavaliere animato dall’idea di combattere per una giusta causa, combatte contro i mulini a vento, lotta contro il potere, contro il “muro di gomma”, si arma grottescamente contro il potere e i privilegi, sordi, imperscrutabili o circondati da un nido di vespe.
E’ la parabola di come la pazzia o i percorsi della mente facciano perdere l’uomo nei labirinti della conoscenza e della realtà delle cose, facendogli vivere percorsi alternativi o bizzarri.

I materiali raccolti ed elaborati nel corso del 2019 daranno vita ad un testo teatrale che, tradotto nella varie lingue, sarà rappresentato a Torino a conclusione dell'edizione 2020 di Lingue in scena.
Anche nel 2020 i e le giovani delle scuole torinesi saranno chiamati a produrre performance musicali, spettacoli di danza, fumetti, writing, video ispirati a Don Chisciotte.

Edizione 2018: presentazione dello staff che ha seguito i gruppi internazionali

 

 

Lingue in scena è organizzato dalla Città di Torino in collaborazione con diversi enti; è disponibile la Presentazione dell'edizione 2018 (.pdf) con l'elenco delle collaborazioni e un breve comunicato in francese e tedesco.

 

Data aggiornamento: 
25 Ottobre 2018
Mercoledì 5 dicembre, come ogni primo mercoledì non festivo del mese, è possibile entrare gratuitamente a visitare Palazzo Madama in piazza Castello dalle ore 10 alle 18.
Martedì 5 febbraio 2019, come ogni primo martedì del mese non festivo, ingresso gratuito nei musei della Fondazione Torino Musei, MAO (Museo d'arte Orientale) e GAM (Galleria d'Arte Moderna)
Domenica 6 gennaio, come ogni prima domenica del mese, ingresso gratuito in numerosi musei, a Torino Galleria Sabauda, Museo di Antichità, Palazzo Reale, Palazzo Carignano, Villa della Regina ecc.