Scelta e revoca del medico di base

Procedura online e presso gli sportelli dell'ASL a Torino
Medico

Per cambiare il medico di base oppure sceglierne uno quando ci si trasferisce a Torino è necessario essere residenti o domiciliati in città.

La possibilità di scelta è vincolata ai medici disponibili nella zona di interesse che non abbiano raggiunto il numero massimo di persone assistite. 
Sul sito Salute Piemonte si trova la possibilità di trovare medici su tutto il territorio regionale, inserendo o il nome del medico oppure un indirizzo valido per cercare medici presenti nei dintorni; all'interno delle singole schede è possibile verificare se il medico ha posti disponibili. 

È possibile cambiare il proprio medico di base anche in caso di domicilio temporaneo - per motivi di studio, lavoro o salute - ma solo se il periodo di permanenza è superiore a 3 mesi e fino a un anno, eventualmente rinnovabile. 

Sul sito dell'Asl Città di Torino sono disponibili indicazioni su come scegliere o revocare il medico di famiglia e sulla domiciliazione sanitaria per chi non è residente in città. 

La scelta o il cambio di medico online si può fare con varie modalità di accesso che trovi spiegate qui di seguito.
In alternativa è possibile recarsi presso uno sportello.

Procedura online

È possibile cambiare il medico di base attraverso una procedura online:

  • tramite e-mail
    procedura da utilizzare per la durata della situazione di emergenza sanitaria, da parte di cittadini maggiorenni residenti o domiciliati a Torino, anche domiciliati temporaneamente per un periodo da 3 mesi a 1 anno, oppure cittadini comunitari ed extracomunitari con regolare permesso di soggiorno, non ancora in possesso delle credenziali SPID; la procedura vale anche per la scelta del Pediatra.
  • tramite portale online accedendo al servizio Sistema Piemonte con le credenziali SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale - solo se si tratta del medico di famiglia o pediatra stabilmente assegnato. Per chi non avesse ancora lo SPID, è disponibile una pagina di TorinoGiovani con informazioni su come richiedere lo SPID.
    La scelta attraverso il portale online non è permessa se il medico ha raggiunto il numero massimo di assistiti; prima di effettuare una nuova scelta ​deve essere trascorso almeno 1 giorno da quella precedente. E' possibile monitorare la disponibilità del medico/pediatra preferito e ricevere un avviso quando può accettare un nuovo paziente. 
    E' inoltre possibile richiedere l'assistenza temporanea per motivi di lavoro, studio e ricongiungimento familiare e rinnovarla non prima di 30 giorni dalla scadenza.

Per un supporto in merito alle procedure online attraverso il portale Sistema Piemonte in caso di problemi si può scrivere una email a assistenza.salute@csi.it indicando:

  • recapito telefonico
  • codice fiscale 
  • problema rilevato. 

Procedura a sportello

Prima di recarsi a uno sportello ASL, per presentare la richiesta di scelta del medico di medicina generale della propria zona, è consigliabile consultare gli elenchi dei medici e dei pediatri disponibili.

Gli indirizzi e gli orari degli sportelli sul territorio si trovano su: 

È necessario presentarsi allo sportello provvisti di:

  • codice fiscale
  • documento d’identità
  • tessera sanitaria o cancellazione della ASL di provenienza (in caso di trasferimento).

Per ulteriori informazioni
Uffici Relazioni con il Pubblico dell'ASL.
 

Consulta su TorinoGiovani la sezione dedicata a Salute e vita affettiva

Data aggiornamento: 
21 Ottobre 2022
Il 1° dicembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale contro l’AIDS. Dal 26 novembre al 4 dicembre sono in programma test gratuiti per HIV/HVC e sifilide in vari luoghi in città.
Informazioni sui provvedimenti per contrastare il Covid-19
Il 25 novembre è la Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne.
1° dicembre Giornata mondiale contro l'AIDS, occasione per promuovere prevenzione e combattere pregiudizi.
L'assistenza sanitaria per persone straniere in Italia
I consultori familiari sono servizi socio-sanitari che offrono gratuitamente informazioni e consulenze su prevenzione e tutela della salute delle donne e delle coppie: scopri dove trovarli in città