Il bullismo è un comportamento aggressivo e di prevaricazione ripetuto nel tempo.
Le persone che commettono atti di bullismo possono agire singolarmente o in gruppo, sia di persona, sia attraverso il web o sui social network.

Quando il bullismo colpisce ragazze e ragazzi LGBT o che vengono insultati come tali, si parla di bullismo omofobico e transfobico.
Il bullismo su Internet e sui social network viene definito Cyberbullismo e sexting

Gli atti di bullismo sono caratterizzati dal ripetersi delle aggressioni, sia fisiche che verbali, e dalla loro particolare gravità. 
In ogni caso il bullismo è un reato.
Chi viene ritenuto colpevole, anche se minorenne, rischia pene pesanti come sospensione o espulsione dalla scuola, bocciatura, obbligo di lavori sociali, risarcimenti economici.

Breve elenco di atti di bullismo, a titolo di esempio: 

  • insulti e prese in giro
  • offese per l’aspetto fisico
  • esclusione da gruppi o persistente non considerazione 
  • uso di soprannomi volgari
  • offese per lorientamento sessuale - bullismo omofobico e transfobico
  • offese per il colore della pelle, origini o religione
  • minacce o costrizione a fare qualcosa contro la propria volontà
  • telefonate o email offensive
  • danneggiamenti o furti di oggetti personali
  • violenze fisiche (spinte, calci, pugni).
Paola Cortellesi e Marco Mengoni
Fiorello "Una vita da social"

Servizi a cui rivolgersi

Il modo migliore per contrastare il bullismo è parlarne con le amiche e gli amici, con gli insegnanti e con i familiari.

Per avere dei consigli da parte di una persona esperta è possibile rivolgersi al Telefono Azzurro, al numero di tel gratuito 19696, attivo tutti i giorni 24 ore su 24.

Esiste anche una sede di Telefono Azzurro a Torino  che risponde al numero di telefono 0114831104.

A Torino ci si può rivolgere aI Centri d'ascolto per adolescenti, in cui si trovano operatori e operatrici preparate, non solo sul bullismo ma anche su tutte le questioni che riguardano le difficoltà di comunicazione o la conflittualità tra coetanei.

Ci si può anche rivolgere al Reparto di prossimità dei Vigili Urbani di Torino, al numero di telefono 01101134300 o recandosi presso la sede di Via Bologna 74 negli orari di apertura.

Di fronte a una situazione di pericolo telefonare direttamente al numero di emergenza 112, per parlare con la Polizia o con i Carabinieri.

E' possibile rivolgersi direttamente al Commissariato di Polizia più vicino o usare il servizio di segnalazioni online sul sito della Polizia.
Tramite smartphone, con l'App YouPol - attiva a Torino, Milano, Roma e Catania - si può inviare una segnalazione che in caso di emergenza invia immediatamente la geolocalizzazione del telefono al Commissariato di zona.

 

Siti di approfondimento

Associazione di Promozione Sociale sostenuta da sportivi e altre personalità della società civile, promuove campagne di comunicazione, sensibilizzazione e prevenzione sulle tematiche del bullismo e del doping.
Si rivolge alle realtà giovanili e alla scuola - insegnanti, ragazze e ragazzi e famiglie - per mettere in evidenza la gravità e le conseguenze di questi fenomeni.

Movimento Anti Bullismo Animato da Studenti Adolescenti - Presenti anche su Facebook
Promuove la campagna di debullizzazione delle classi nelle scuole italiane. 

 

Campagna educativa itinerante sui temi dei social network e del cyberbullismo, a cura della Polizia Postale.

Data aggiornamento: 
31 Gennaio 2019