Città di Torino > Comune Affitta

Dipartimento Servizi Interni - Divisione Amministrativa Patrimonio

Informativa


1_2018 Immagine

Il Dipartimento Servizi Interni - Divisione Amministrativa Patrimonio pubblica, su questa pagina dedicata, i bandi e le comunicazioni relative alle procedure per le locazioni abitative, locazioni/concessioni commerciali, concessioni ad enti ed associazioni di competenza della Divisione Amministrativa Patrimonio.

 

 

Di seguito sono disponibili  le procedure pubblicate con la relativa documentazione utile:

 

Procedure in evidenza:

Concessione immobile di proprietà comunale sito in viale Virgilio 53 all'interno del Parco del Valentino - Procedura n. 32/2022 - termine presentazione offerte: ore 12.00 del giorno 4 luglio 2022

Concessione immobili di proprietà comunale - 7 lotti - Avviso Pubblico n. 26/2022 - termine presentazione offerte: ore 12.00 del giorno 4 luglio 2022

Rinnovo assegnazioni immobili ad uso commerciale di proprietà comunale - termine presentazione manifestazioni di interesse: 1° giugno 2022

Concessione immobile di proprietà comunale confiscato alla criminalità organizzata sito in Via Saccarelli 14/F - Torino - termine presentazione istanze: ore 12.00 del giorno 24 maggio 2022

 

Procedure concluse:

Rinnovo concessione immobile a fini associativi sito in Via Bossi 24 - Torino - termine presentazione richieste: ore 12.00 del giorno 6 maggio 2022

Rinnovo concessione immobile a fini associativi sito in Via Courmayeur 5 - Torino - termine presentazione richieste: ore 12.00 del giorno 11 maggio 2022

Rinnovo concessioni immobili a fini associativi siti in Largo Montebello 40 e Via Verdi 53 - Torino - termine presentazione richieste: ore 12.00 del giorno 3 febbraio 2022

Concessione del compendio di proprietà comunale sito in Strada Cuorgnè 109 denominato "Cascina Falchera" ad Enti ed Associazioni - termine presentazione richieste: ore 12.00 del giorno 9 dicembre 2020 - termine prorogato alle ore 12.00 del giorno 23 aprile 2021

Concessione di immobile di proprietà comunale sito in viale Virgilio 25 all'interno del Parco del Valentino - Procedura n. 22/2021 - termine presentazione offerte: ore 12.00 del giorno 30 marzo 2021

Concessione di immobili di proprieta’ comunale ad enti ed associazioni - Via Rubino 82 - Avviso pubblico n. 1/2020 - termine presentazione richieste: ore 12.00 del 31 gennaio 2021

 

Archivio procedure:

In questa sezione si trovano i link alle procedure pubblicate da oltre due anni.

 

Per prendere parte alla procedura di gara gli interessati dovranno far pervenire direttamente o a mezzo posta la propria offerta entro i termini e con le modalità previsti da ciascun bando nel quale sarà indicato, altresì, il responsabile del procedimento in servizio presso la Divisione Amministrativa Patrimonio.

Per informazioni:

- Enti ed Associazioni: tel. 011.011.21949
associazioni@comune.torino.it, direzione.patrimonio@comune.torino.it

- Locazioni commerciali: tel. 011.011.22537
affitticommerciali@comune.torino.it, direzione.patrimonio@comune.torino.it

- Locazioni terreni: tel. 011.011.23785
affitti.terreni@comune.torino.it, direzione.patrimonio@comune.torino.it

Per ogni controversia che dovesse insorgere con l'Aggiudicatario in relazione alla procedura è competente il Foro di Torino.

COMUNICAZIONI

CONCESSIONE  IMMOBILI DI PROPRIETA’ COMUNALE AD ENTI ED ASSOCIAZIONI
REGOLAMENTO N. 397 DELLA RACCOLTA DEI REGOLAMENTI DELLA CITTA’

Con riferimento ai contenuti dell'articolo 21, comma 4 del Regolamento n. 397 della Città di Torino per l'acquisizione, gestione e valorizzazione dei beni immobili si provvede, di seguito, alla pubblicazione dei Verbali del Gruppo di Lavoro Interdivisionale costituito ai sensi del già citato articolo.

ANNO 2022  -
26/05/2022  |  17/03/2022 

ANNO 2021  -
30/11/2021  |  03/09/2021  |  28/07/2021  |  17/06/2021  |  26/05/2021  |  05/05/2021  |  08/02/2021

ANNO 2020  -
16/12/2020  |  17/11/2020  |  05/10/2020  |  15/09/2020  |   24/07/2020  |  29/05/2020  |  10/01/2020

ANNO 2019  -
27/09/2019  |  12/07/2019  |  14/06/2019  |  25/03/2019  |  22/02/2019  |  13/02/2019

ANNO 2018  -
06/12/2018  |  22/10/2018  |  25/07/2018

Misure di sostegno a favore dei conduttori e concessionari di immobili e di impianti sportivi di proprietà comunale

A seguito della grave situazione emergenziale causata dal Covid-19, l'Amministrazione Comunale, con Deliberazione mecc. n. 2020 02277/131 del 27 ottobre 2020, ha riconosciuto una serie di misure di sostegno a favore dei conduttori e concessionari di immobili e di impianti sportivi di proprietà comunale.

Le misure approvate sono le seguenti:
- riduzione pari al 90% dei canoni relativi ai periodi di chiusura forzata dell'attività in conseguenza di atti della Pubblica Autorità relativi all'emergenza Covid19;
- riduzione pari al 30% dei canoni per gli ulteriori periodi emergenziali in caso di accertato calo delle attività;
- possibilità di richiedere rateizzazioni e dilazioni delle somme dovute a titolo di canone, senza oneri a carico del debitore;
il tutto come meglio specificato nella richiamata Deliberazione.

Per la richiesta di agevolazioni occorre compilare, in ogni sua parte, il seguente modulo (disponibile in formato.pdf e formato .rtf), dichiarando di aver preso visione dell'Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi degli art 13 e 14 del “Regolamento U.E. 2016/679” sulla protezione dei dati ed inviarlo via e-mail all'indirizzo: direzione.patrimonio@comune.torino.it

Si comunica che è disponibile la Determinazione dirigenziale n. 6165 del 13 dicembre 2021 “Agevolazioni in materia di corrispettivi a favore dei titolari di rapporti di locazione e concessione di immobili di proprieta' comunale, destinate al riequilibrio dei rapporti contrattuali perturbati dalla crisi epidemica covid-19 - verifiche a campione - indirizzi operativi”.

Si rende noto che il sorteggio delle istanze oggetto di controllo a campione avverrà martedì 28 dicembre 2021 alle h 9.30 presso la sala riunioni dell'Area Patrimonio sita in piazza Palazzo di Città 7, piano 1’

Si comunica che è disponibile il verbale relativo alle operazioni di sorteggio delle istanze del 28 dicembre 2021 con elenco allegato.

FAQ: domande - risposte relative alle misure di sostegno a favore dei conduttori e concessionari di immobili e di impianti sportivi di proprietà comunale

1.  Quali sono le agevolazioni deliberate dalla Città (giunta comunale mecc. n. 02277/121)  a seguito dell’emergenza covid19 in materia di canoni di locazione e concessione? 
Le agevolazioni riguardano i canoni di locazione e concessione di immobili comunali e impianti sportivi e sono le seguenti:
- rateizzazione agevolata delle somme dovute a titolo di canone, senza oneri a carico del debitore (interessi e spese) per tutto il periodo emergenziale (attualmente dal marzo 2020 al gennaio 2021).
- riduzione pari al 90% dei canoni relativi ai periodi di chiusura forzata dell'attività in conseguenza di atti della Pubblica Autorità;
- riduzione pari al 30% dei canoni per gli ulteriori periodi emergenziali in caso di accertato calo delle attività (v. meglio faq n. 8).

2.  Come si possono richiedere le agevolazioni?
Per la richiesta di agevolazioni è sufficiente compilare la seguente dichiarazione (disponibile in formato.pdf e formato.rtf), dichiarando di aver preso visione dell'Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi degli art 13 e 14 del “Regolamento U.E. 2016/679” sulla protezione dei dati.
Il modulo compilato, con la fotocopia del documento di identità del richiedente, deve essere inviato via e-mail all'indirizzo: direzione.patrimonio@comune.torino.it.

3.  Chi ha diritto di richiedere le agevolazioni?
Tutti i soggetti che utilizzano immobili di proprietà comunale a fini commerciali, associativi e sportivi.

4.  Quali importi possono essere oggetto della rateizzazione agevolata?
La rateizzazione riguarda le somme dovute a titolo di canone/indennità di occupazione riferite al periodo di durata della situazione emergenziale covid19 (marzo 2020/gennaio 2021). Tale rateizzazione è senza oneri per i richiedenti.

5.  A quali condizioni viene concesso il beneficio della rateizzazione?
La rateizzazione dei canoni dovuti per il periodo emergenziale viene concessa esclusivamente ai soggetti che occupano l’immobile in modo legittimo e che non hanno “morosità colpevoli” relative a canoni del periodo “ante Covid”.
Per morosità colpevole si intende il mancato pagamento dei canoni dovuti per il periodo “anti covid” senza la definizione di un piano di rateizzazione. Dunque, condizione necessaria per accedere all'agevolazione è che il locatore/concessionario si attivi per concordare con l’Amministrazione un piano di rientro.

6.  Quali sono le modalità della rateizzazione agevolata?
La durata del piano rateale di regola non potrà eccedere la durata del contratto tranne il caso in cui il richiedente fornisca adeguata garanzia fideiussoria di primari istituti bancari o assicurativi. In ogni caso l'ammontare di ogni rata mensile non potrà essere inferiore ad un quarto del canone mensile e comunque a 100,00 euro.
La fideiussione è sempre dovuta in caso di contratto scaduto.

7.  A quali condizioni viene concessa la riduzione del canone del 90%?
Il beneficio  viene concesso esclusivamente ai soggetti che occupano l’immobile in modo legittimo e che non hanno morosità colpevoli relative a canoni del periodo “ante Covid” (vedi faq n. 5).
La riduzione riguarda i periodi in cui l’attività esercitata nell’immobile di proprietà comunale è stata chiusa obbligatoriamente per legge o per ordine della pubblica autorità in relazione all’emergenza covid.  La riduzione si riferisce sia al periodo di lockdown primaverile sia all’ultimo lockdown (novembre 2020 - gennaio 2021).
La riduzione del 90% non viene concessa per i periodi in cui l’attività è rimasta chiusa benché la normativa emergenziale ne consentisse l’apertura. Per tali periodi potrà essere concessa, se ricorrono i presupposti, la riduzione del 30% (vedi faq n. 8 )

8.  Di quanto può essere ridotto il canone degli esercizi commerciali per i periodi in cui è stato possibile unicamente effettuare attività di asporto?
Tali periodi sono considerati periodi di chiusura, pertanto, sussistendone i presupposti, il canone potrà essere ridotto del 90%.
 
9.  A quali condizioni viene concessa la riduzione del canone del 30%?
Il beneficio viene concesso esclusivamente ai soggetti che occupano l’immobile in modo legittimo e che non hanno morosità colpevoli relative a canoni del periodo “ante Covid”. (vedi faq n.5) .
La riduzione riguarda i periodi compresi nello stato emergenziale covid (marzo 2020/gennaio 2021) nei quali l’attività non è stata chiusa per legge o per ordine dell’autorità (vedi faq n. 7) in caso di accertato calo delle attività e precisamente:
    • nel caso di attività commerciali e/o impianti sportivi: calo del fatturato mensile pari o superiore al 50% rispetto al fatturato del medesimo mese dell’anno 2019. 
    • nel caso di attività no profit di soggetti senza fini di lucro: a fronte delle dichiarazione da parte del richiedente di una o più delle seguenti condizioni : a) straordinaria riduzione effettiva delle entrate associative durante i periodi successivi al lockdown; b) riduzione del numero degli associati e precisamente; c) cancellazione di eventi programmati; d) riduzione delle attività rientranti nell’oggetto sociale; e) ulteriori gravi e specifiche circostanze conseguenti all’emergenza covìd 19 che hanno inciso sull’attività.

10.  Da quando operano le agevolazioni?
A seguito della presentazione dell’istanza (vedi faq n. 2 ), gli uffici verificano esclusivamente l’assenza di “morosità colpevoli” e la legittimità dell’utilizzo dell’immobile (vedi faq n. 5). Nel caso di esito positivo, il pagamento dei canoni interi viene sospeso e la parte residua può essere rateizzata. L'Amministrazione comunicherà tramite mail o pec l’avvenuta sospensione e la determinazione dell’importo rateizzabile.
Successivamente l’Amministrazione provvede alla verifica delle restanti condizioni ed approva con apposito provvedimento la concessione definitiva dei benefici.
Fino all’approvazione di tale provvedimento i canoni interi non potranno considerarsi definitivamente non dovuti
L’Amministrazione, ove risulti la non veridicità delle dichiarazioni, procederà al riaddebito all’interessato dell’intero canone, fatte salve le ulteriori iniziative, tra le quali anche la revoca dell’assegnazione, collegate all'allegazione di dichiarazione non veritiere.
   
11.  Si possono richiedere tutte e tre le agevolazioni?
Si, in tal caso la rateizzazione verrà applicata sull’importo dovuto a seguito della riduzione del canone.
   
12.  Come vengono conteggiati i periodi di chiusura ai fini della riduzione del canone?
La riduzione è applicata esclusivamente in relazione ai giorni di effettiva chiusura. 
   
13.  Le agevolazioni verranno concesse a tutti o devono essere oggetto di apposita richiesta?
Le agevolazioni devono essere espressamente richieste (ved faq n. 2).

14.  Il fac simile di istanza prevede che il richiedente indichi “se ha usufruito o intende usufruire di ulteriori agevolazioni previste della normativa di contrasto degli effetti della pandemia sul mercato, (specificare tipologia e importo, con particolare riguardo al credito d’imposta previsto dall’art. 28 L. 77/2020)”, che cosa si intende?
La dichiarazione si riferisce a tutte le agevolazioni che incidono direttamente sui canoni, come a titolo esemplificativo il credito d’imposta previsto dal Decreto Rilancio e dal Decreto Ristori bis.

15.  C’è un termine per la presentazione della richiesta di agevolazione?
Per consentire la massima partecipazione, al momento non è stato fissato un termine. Qualora venisse introdotto si provvederà a darne comunicazione con ampio preavviso sulla pagina internet http://www.comune.torino.it/comuneaffitta/.
 
16.  Si possono richiedere le agevolazioni anche per periodi successivi alla domanda?
Sì, è sufficiente integrare la domanda presentata.
es. la domanda presentata nel mese di dicembre 2020 non ha potuto contenere dichiarazioni in relazione al calo del fatturato del mese poiché ancora in corso. In tale ipotesi sarà possibile nel corso del 2021 procedere all’integrazione della dichiarazione in relazione al mese di dicembre.
es. la domanda presentata nel mese di novembre non ha potuto tenere conto degli ulteriori periodi di lockdown per determinate attività. In tale ipotesi sarà possibile nel corso del 2021 procedere all’integrazione della domanda.

17.  Si può richiedere la riduzione anche per i canoni relativi alle mensilità interessate dalle agevolazioni già pagati?
Si, in tal caso, i richiedenti, potranno vedersi riconosciuta la riduzione, sussistendone i presupposti, sulle mensilità future.

18.  Se il contratto è stato stipulato nell’anno 2020 ma l’attività non è stata ancora avviata a causa dell’emergenza covid è possibile richiedere le agevolazioni?
Sì, è possibile usufruire sia della rateizzazione che delle riduzioni del canone alle condizioni previste (vedi faq n. 5 - 7- 9).

19.  Se il contratto è stato stipulato nell’anno 2020 è possibile beneficiare dell'agevolazione del 30% pur non avendo un fatturato di riferimento 2019?
Si, in tal caso la dichiarazione di calo del fatturato sarà solo presuntiva poichè è da intendersi riferita al fatturato 2021. Sarà onere del richiedente integrare la domanda in riferimento all’effettivo calo del fatturato rapportato al fatturato dell’anno 2021.

20.  Quale fatturato deve essere preso come riferimento per ottenere la riduzione del 30%?
Il fatturato deve essere riferito all'attività d'azienda esercitata all'interno dei locali e l'azienda deve essere l'intestataria del contratto di concessione /locazione.

21.  Quali sono stati  i periodi di chiusura obbligatoria delle attività di bar / ristorante nell'anno 2020 ai fini del riconoscimento della riduzione del canone del 90%?
i periodi di chiusura obbligata sono i seguenti : 12 marzo  - 22 maggio; 6 novembre - 12 dicembre ; 24 dicembre - 31 dicembre.
 
22.  Quali sono stati  i periodi di chiusura obbligatoria delle attività di vendita al dettaglio di abbigliamento nell'anno 2020 ai fini del riconoscimento della riduzione del canone del 90%? 
I periodi di chiusura obbligata sono i seguenti: 12 marzo - 17 maggio ; 6 novembre - 28 novembre ; 24 dicembre - 27 dicembre e 31 dicembre.

Torna su

Ultimo aggiornamento: 01/07/2022

Stampa questa pagina

Condividi

Torna indietro