Logo Città di Torino
Divisione Servizi Educativi
Città di Torino


Città di Torino Formazione e scuola Servizi 0 3 anni

Servizi 0 3 anni

NOTIZIA IN EVIDENZA

Iscrizioni ai nidi d'infanzia e alle sezioni primavera convenzionate

Le domande di iscrizione potranno essere presentate solo online, attraverso Torino Facile con credenziali SPID (Servizio Pubblico Identità Digitale).
Per informazioni inviare mail a iscrizionenidi@comune.torino.it.

Informazioni generali sulle iscrizioni
Mappa cittadina dei Servizi 0 - 3

Lettera dell'Assessora Di Martino alle famiglie
lettera in lingua inglese
lettera in lingua francese
lettera in lingua spagnola
lettera in lingua cinese
lettera in lingua araba

INPS: Bonus asilo nido 2021

Cos'è: è un contributo a sostegno del reddito delle famiglie.

E' previsto un contributo a sostegno del reddito delle famiglie per il pagamento delle rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche.
L’importo del buono è stato elevato fino a un massimo di 3.000 euro sulla base dell’ ISEE minorenni, in corso di validità, riferito al bambino per cui è richiesta la prestazione.
Il premio è corrisposto direttamente dall’INPS su domanda del genitore.
Procedura di domanda per il 2021

Servizi 0 3 anni

Per le bambine ed i bambini fino a 3 anni, in ogni Circoscrizione della città vi è una pluralità di proposte e di servizi che rispondono alle loro diverse esigenze ed a quelle delle famiglie.
I servizi si differenziano per vari elementi:
- l'età dei bambini che possono accogliere,
- l'orario di apertura,
- le modalità di iscrizione,
- le tariffe,
- il tempo massimo di permanenza,
- la presenza o assenza del servizio di ristorazione.
Alcuni servizi sono comunali - a gestione diretta, , oppure in appalto -, altri sono gestiti da privati, altri ancora sono convenzionati con il Comune.
Nei servizi comunali a gestione diretta il Comune mette a disposizione le strutture, utilizza personale proprio e stabilisce le modalità di funzionamento con un regolamento.
I nidi d'infanzia comunali in appalto fanno parte del sistema dei servizi per l'infanzia della Città offerti alle famiglie con modalità coerenti con il modello dei nidi della città, così come previsto dal Regolamento dei Nidi d'Infanzia e in linea con quanto dichiarato nella Carta della qualità del servizio Nido d'Infanzia.
Il Comune, nell'ambito del proprio ruolo di governo del sistema , promuove l'accompagnamento e il coordinamento tra i servizi per la prima infanzia dati in appalto e quelli a gestione diretta, per perseguire, attraverso la condivisione dell'identità pedagogica e progettuale la qualità, la coerenza e l'integrazione dell'offerta formativa.
Il Responsabile Pedagogico del circolo didattico comunale in cui il nido d'infanzia è collocato cura, di concerto con il coordinatore pedagogico del nido in appalto, l'attuazione del progetto educativo.
I servizi privati, che possono essere gestiti da società, enti, associazioni o imprese individuali, devono rispettare le norme regionali che stabiliscono le caratteristiche dei locali, del personale e dell'organizzazione.
Sono autorizzati dal Comune, che controlla il loro funzionamento.
Alcuni servizi privati sono convenzionati con il Comune, cioè riservano una quota di posti alle bambine ed ai bambini provenienti da graduatorie comunali. I servizi convenzionati hanno un progetto pedagogico ed organizzativo che rispetta alcuni requisiti richiesti dal Comune e viene considerato adeguato al tipo di servizio.
Il Comune si fa carico di una parte della retta mensile.