Sabato 15 aprile

La scrittura brada

Dalle e-mail che ci arrivano e che tendenzialmente inseriamo nella cartella "Feedback" ne abbiamo estratta una di Livio (la trovi qui sotto) che ci Ŕ piaciuta molto e che rilancia il gioco: tratta di quella "smarting barbarie" che un pochino c'ispira in questa scrittura brada nel web. Oggi tra le tante cose, parliamo del teatro di ATTILA, dello Skakespeare della Shangai Theatre Academy, dell'installazione interattiva di Mul che centrifuga l'idea di Torino, dell'hip-hop indigeno, di Pagella Rock e in particolare del ragamuffin salentino e facciamo una chiacchierata con Ottertun

News
Torino Concrete jungle
La libidine di Sade
Elsinore
Centrifuga Torino

Very very smarting barbarie

ciao ciao ci ero pure io a Torino al Big per le scritture c'era freddo, pure, e quattro gatti innamorati delle belle lettere (belle?) e l'oscar Cerami e Repetti Trevi Pincio Mitchell Micaleff e tanta altra bella gente (mi dicono s'aggirasse pure il regista Calopresti) e la simpatica Alessandra Orsi che comandava gli interventi.... ok, ci siamo detto da dove vengono le nostre storie, altre cosette riguardanti la letteratura e la vita, la nostra vita, la vostra di tutti voi di tutti noi: bagattelle, ok. Per˛ una menzione sul diario di bordo: potevate pure riservarcela. Ad ogni buon conto: un diario molto ben scritto. Fa molto reportage di fine dell'arte occidentale -fine della societÓ occidentale, quindi. Evviva il postmodernismo, evviva il pensiero debole, mia figlia vivrÓ in pieno l'orda della nuova (very very smarting and brighting) barbarie. Non sono i barbari che danno il via alle nuove civiltÓ? bacibaci, qui al sud profondo le ombre s'accorciano e la luce s'inspessisce.
livio

 

Una mostra che odora
Sottilmente cinese

Qinsong contro l'occidente
Parlando con Ottertun
Pagelle per tutti
Il Salento è più vicino all'equatore
In memoria di K.
Dance Dragon Party
Feedback