Città di Torino

Consiglio Comunale


Comune > Consiglio Comunale > Servizi e Iniziative > Associazione Consiglieri Comunali


Associazione Consiglieri Emeriti

L'Associazione è stata costituita, ai sensi degli articoli 36 e seguenti del codice civile, per impulso della Presidenza del Consiglio Comunale di Torino, il 18 gennaio 2001. La relativa durata è illimitata.
Possono aderirvi tutti coloro che hanno fatto parte del Consiglio Comunale di Torino.

PREMIO DI LAUREA - IX EDIZIONE
promosso dall'Associazione Consiglieri Emeriti del Comune di Torino

In data 30 marzo 2017 la Commissione giudicatrice si è riunita ed ha individuato le tesi ritenute meritevoli di premio secondo la seguente graduatoria:

Nominativo Titolo della tesi
1° classificato Iacopo Loreti I 20 anni del Piano Regolatore Generale di Torino: Analisi e proposte per un nuovo piano strutturale
2° classificata Claudia Boscarato La cultura come leva strategica di attrattività turistica per una città. Indagine statistica sul caso Torino
3° classificata Marta Belotti Tra problema e risorsa. I giovani nelle politiche pubbliche a Torino
Per maggiori informazioni: tel. 011/011.22567 - e-mail: associazioneconsiglieriemeriti@comune.torino.it.

La presentazione del Presidente onorario

L'Associazione si propone di mantenere vivo ed operante il vincolo che ha visto i Consiglieri Comunali dedicare per anni la loro attività al servizio della Città di Torino e dei suoi cittadini. Inoltre, si propone di contribuire alla valorizzazione dell'Istituzione comunale, quale primaria espressione democratica della Repubblica, anche mediante convegni, conferenze, pubblicazioni e manifestazioni varie. L'oggetto sociale è più dettagliatamente definito nell’art. 2 dello Statuto (documento in formato PDF).
L'ordinamento interno è regolato dagli accordi intervenuti tra gli associati e tradotti nelle norme statutarie.
L'adesione all'Associazione implica l'incondizionata accettazione dello Statuto e il versamento di una quota sociale stabilita annualmente dall'Assemblea su proposta del Consiglio Direttivo.

L’Associazione tra i Consiglieri Comunali è prevista dall’articolo 36 dello Statuto della Città di Torino che recita:

“I Consiglieri Comunali già componenti il Consiglio Comunale possono costituirsi in Associazione al fine di mantenere vivo ed operante il vincolo che, indipendentemente dall'appartenenza politica, li ha visti porsi al servizio della Città e dei cittadini ed al fine di stimolare e facilitare i rapporti degli ex Consiglieri con il Consiglio Comunale e gli altri organi comunali. Il Comune garantirà all'Associazione idonea sede nel Palazzo di Città. Il Regolamento del Consiglio dovrà individuare le modalità di collaborazione e di sostegno alle iniziative dell'Associazione stessa.".

Le modalità di collaborazione tra il Consiglio Comunale di Torino e l'Associazione sono indicate nel seguente testo dell'articolo 33 del Regolamento del Consiglio Comunale:
In attuazione di quanto previsto dallo Statuto della Città, l’amministrazione comunale deve garantire all'associazione idonea sede nel Palazzo di Città. Tale sede deve essere adeguatamente arredata, anche con strumentazione informatica. L'amministrazione provvederà direttamente al pagamento delle spese di illuminazione e di riscaldamento. L'amministrazione deve garantire al Servizio Centrale Consiglio Comunale le risorse umane necessarie a supportare l’attività amministrativa connessa alle finalità dell'associazione. All'associazione sarà erogato un contributo ordinario annuale, fissato nella sua entità dalla Conferenza dei Capigruppo, e finalizzato alla copertura delle spese di cancelleria, postali, telefoniche, di rappresentanza e di tutte le altre spese necessarie per il funzionamento dell'associazione.
Per la realizzazione di specifiche iniziative volte all'attuazione delle finalità e degli scopi previsti dal proprio statuto, l’associazione potrà accedere all'erogazione di ulteriori contributi, secondo i criteri e con le modalità fissate dal vigente Regolamento per l'erogazione dei contributi.
All’associazione incombe l’obbligo di predisporre annualmente la rendicontazione dell’impiego delle somme ricevute. L'associazione dovrà altresì illustrare annualmente alla Conferenza dei Capigruppo il programma delle attività previste, nonché presentare una relazione sull'attività svolta."

Chi ha avuto l'onore di servire la Città in Consiglio Comunale non potrà mai dimenticare quel periodo della sua vita.

Il Presidente onorario
Dante Notaristefano

Direttivo dell’Associazione

Pubblicazioni curate dall’Associazione

Contatti

Associazione Consiglieri Emeriti del Comune di Torino
Piazza Palazzo di Città, 1
10122 TORINO
telefono 011 01122567 - fax 011 01123277
associazioneconsiglieriemeriti@comune.torino.it