Servizio IMU e TARI

Servizio IMU e TARI

Calcolo IMU e pagamento dell'imposta

A decorrere dal 1° gennaio 2020 l'Imposta Municipale Propria (IMU) è disciplinata dalla Legge n. 160/2019 che ha rinnovato profondamente la IUC (Imposta Unica Comunale) abolendo le componenti IMU e TASI e mantenendo invariata la normativa sulla TARI. 

 Calcolo dell'IMU on line  

Il Calcolo IMU on line permette di calcolare l'imposta dovuta applicando la rendita catastale, le aliquote e l'eventuale detrazione spettante; è possibile stampare il modello F24 e pagarlo direttamente utilizzando il servizio di pagamento on-line.


Come pagare?
  • Con il Modello F24; si avverte che, usando tale modalità di pagamento, è possibile effettuare la compensazione con crediti di imposta esclusivamente relativi a tributi erariali (Irpef, IVA, ecc.) o a rapporti di natura previdenziale/assistenziale (Inps, Inail, ecc.).
  • Tramite apposito Bollettino postale approvato dal Ministero dell'Economia e Finanze con decreto del 23/11/2012. Il bollettino è disponibile, in distribuzione gratuita, presso gli uffici postali. Il numero di conto corrente 1008857615 è unico e valido per tutti i comuni del territorio nazionale, è intestato a "Pagamento IMU" e può essere utilizzato esclusivamente per i pagamenti presso le Poste Italiane.

Non è ammessa in alcun modo la compensazione utilizzando crediti IMU. La colonna presente nella sezione IMU del modello F24 relativa a "importi a credito compensati" non deve quindi mai essere utilizzata a tale scopo.

E' ammessa, invece, la compensazione, parziale o totale, tra crediti erariali (es. IRPEF) e debiti IMU attraverso l'utilizzo di strumenti messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline) per la presentazione dei modelli F24 contenenti compensazioni di crediti d'imposta. Le regole e le modalità per la compensazione sono indicate nella Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 110/E del 31/12/2019

Codici tributo
CODICE COMUNE DESCRIZIONE CODICE TRIBUTO COMUNALE CODICE STATO
L219 categoria catastale A/1-A/8-A/9 abitazione principale e relative pertinenze e assimilate 3912 -
L219 fabbricati rurali ad uso strumentale 3913 -
L219 terreni agricoli 3914 -
L219 aree fabbricabili 3916 -
L219 altri fabbricati (esclusi categoria D) 3918 -
L219 fabbricati in categoria D 3930 3925
L219 fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita 3939 -

 

Per il pagamento on line è a disposizione il sito di Poste Italiane www.poste.it

COME DOVE SPESE DI COMMISSIONE
Modello F24* Sportelli bancari/Uffici Postali Nessuna
On line È possibile utilizzare il sito www.poste.it Consultare le condizioni economiche sul sito
Bollettino postale Uffici postali Pagamento a sportello € 1,30
Pagamento a sportello per persone che abbiano compiuto 70 anni o siano titolari di carta Acquisti (DL. 112/2008) € 0,70

(*) Informazioni per il pagamento con il modello F24

Modalità e termini di scadenza pagamenti anno 2022

ACCONTO pari al 50% del dovuto annuo, entro giovedì 16 GIUGNO 2022.

SALDO pari al 50% del dovuto annuo, entro venerdì 16 DICEMBRE 2022.

Non sono dovuti i versamenti di importo inferiore o uguale a euro 12,00 di imposta annua (art. 25 della L. 289/2002 richiamato dall'art 1, comma 168 della L. 296/2006).

Modalità di versamento per i soggetti non residenti in Italia

Per provvedere al pagamento dell'imposta dall'estero, il contribuente deve:

  • se è titolare di un conto corrente in Italia abilitato alle operazioni on line, utilizzare i dati del modello F24 caricandoli nella sezione pagamenti F24
  • In alternativa il contribuente deve effettuare un bonifico bancario come segue:
    • per la quota spettante al Comune, effettuare un bonifico a favore del COMUNE DI TORINO (Codice Bic Swift: UNCRITM1Z43), utilizzando il codice Iban IT56T0200801033000110050089;

    • per la quota spettante allo Stato (da versare per fabbricati di Categoria D), effettuare un bonifico a favore della Banca d’Italia  (Codice Bic BITAITRRENT), utilizzando il codice IBAN IT02G0100003245348006108000.

Come causale del versamento devono essere indicati i seguenti dati:

 

il codice fiscale del contribuente;
la sigla “IMU”, il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili (Torino),  i relativi codici tributo indicati nella risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 29/E del 29 maggio 2020;
l’annualità di riferimento;
l’indicazione “Acconto” oppure “Saldo”.

La copia del bonifico deve essere inoltrata al Comune di Torino SERVIZIO IMU alla casella di posta certificata tributi@cert.comune.torino.it  oppure alla casella di posta non certificata   assistenzaimu@comune.torino.it  per i successivi controlli.

F24: gli errori da evitare
informazioni dettagliate relativamente al versamento con F24 (dal sito dell'Agenzia delle Entrate)

Informazioni telefoniche per aliquote, detrazioni, riduzioni, esenzioni: 011 01124857 

Modalità applicazione ravvedimento operoso per omesso o parziale versamento  (Dlgs 158/2015)

Come si calcola il ravvedimento operoso: importo da ravvedere + sanzioni + interessi calcolati sui giorni di ritardo

 

 COME CALCOLARE IL RAVVEDIMENTO OPEROSO

 

Ravvedimento Applicazione Sanzioni Interessi
ravvedimento "sprint" entro 14 gg. dalla scadenza 0,1%
giornaliero
  • 2022 - 1,25%
  • 2021 - 0,01%
  • 2020 - 0,05%
  • 2019 - 0,8%
  • 2018 - 0,3%
  • 2017 - 0,1%
  • 2016 - 0,2%
  • 2015 - 0,5%
  • 2014 - 1%
  • 2013 - 2,5%
  • 2012 - 2,5%
ravvedimento "breve" dal 15° al 30° giorno di ritardo 1,5%
ravvedimento "intermedio" dal 31° al 90° giorno di ritardo  1,67%
ravvedimento "lungo" dopo il 90° giorno di ritardo e entro un anno 3,75%

novità D.L. 124/2019

entro due anni dall'omissione o dall'errore 4,29%

novità D.L. 124/2019

oltre due anni dall'omissione o dall'errore 5%

 

Il pagamento si esegue sul modello F24 versando l'importo comprensivo di imposta, sanzioni e interessi e barrando la casella "Ravvedimento".

Informazioni telefoniche per aliquote, detrazioni, riduzioni, esenzioni: 011 01124857


 

Torna su

Ultimo aggiornamento: 4 Aprile, 2022

Stampa questa pagina

Altre risorse

informativa sull'IMU

Informativa sull'IMU

 

 

Consultazione rendite catastali (dal sito dell' Agenzia delle Entrate)

Modello e istruzioni F24 (dal sito dell'Agenzia delle Entrate)

Progetto qualità

I Servizi IMU-ICI sono inseriti nel Progetto Qualità del Comune di Torino per i servizi erogati agli utenti.
Certificato ISO 9001

Carta della Qualità dei Servizi IMU - ICI logo del Progetto Qualità del Comune di Torino

Condividi

Torna indietro