Esenzioni

Pubblicato il 13-06-2016 (Aggiornato il 31-08-2017)

Esenzioni a posteriori

I veicoli indicati nel Manuale delle esenzioni a posteriori possono transitare e sostare, in via occasionale, nella Zona a Traffico Limitato
Il manuale è stato integrato con la determinazione dirigenziale del 07/06/2016 numero 42220  e la determinazione dirigenziale del 05/09/2016 numero 43208 e per ottenere l'esenzione a posteriori è necessario compilare e consegnare i moduli di esenzione

Come previsto dalla deliberazione della Giunta Comunale del 19 ottobre 2010 (mecc. 2010 06124/119), i giorni utili entro i quali dover inoltrare a GTT spa la comunicazione del passaggio in ZTL - sono tassativamente 10 (dieci) - dal primo giorno di transito compreso (contemplando sabato e festivi)

Chi è transitato nella ZTL centrale senza essere autorizzato, può essere esentato dalla sanzione se rientra in uno dei casi previsti, elencati di seguito

Carico/scarico merci in vie/corsie riservate   I fornitori abituali (almeno 2 consegne periodiche settimanali) e i fornitori occasionali delle attività site in vie/corsie riservate possono richiedere l'esenzione a posteriori
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del tagliando assicurativo, DDT controfirmato dal cliente e copia del permesso ZTL rilasciato dalla Città di torino (solo per i fornitori abituali), fattura o DDT debitamente controfirmato dal cliente (solo per i fornitori occasionali)

Disabili  Possono utilizzarlo i disabili che non hanno dichiarato la loro targa o che provengono da fuori città
Occorre allegare: copia integrale del contrassegno disabili (di tipo azzurro Europeo), copia integrale di un valido documento d'identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione e copia del tagliando assicurativo

Aziende con cantieri attivi nel centro cittadino   Nel caso in cui l'azienda abbia in essere un cantiere nella ZTL può richiedere l'esenzione a posteriori per macchine operatrici ed autocarri
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del tagliando assicurativo e copia dell'autorizzazione della Città di Torino

Furto dell'auto  Se si subisce il furto dell'auto per la quale si dispone del permesso di circolazione nella ZTL e si entra nella ZTL con un veicolo sostitutivo del proprio è possibile richiedere l'esenzione
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione del veicolo sostitutivo, copia del tagliando assicurativo, copia del permesso ZTL e copia della denuncia di furto

Auto in riparazione  E' possibile richiedere l'esenzione a posteriori nel caso in cui si sia titolari di un permesso di circolazione in ZTL e si utilizzi un veicolo sostitutivo del proprio, se questo è in riparazione presso un'officina meccanica
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione del veicolo sostitutivo, copia del tagliando assicurativo, copia del permesso ZTL e dichiarazione dell'auto riparatore

Visita istituzionale  E' possibile richiedere l'esenzione a posteriori nel caso in cui si debba presenziare ad un impegno ufficiale per doveri istituzionali utilizzando un veicolo di proprietà della Pubblica Amministrazione
Occorre allegare: copia integrale del libretto di circolazione, copia del tagliando assicurativo e copia della lettera di convocazione

Inabilità motoria temporanea  Per il transito di persone temporaneamente inabili, che devono essere accompagnate presso la sede lavorativa o scolastica sita in ZTL
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, dichiarazione dell'Istituto scolastico o del datore di lavoro, documentazione della SSN o del Medico, copia integrale del libretto di circolazione e copia del tagliando assicurativo

Carri attrezzi  Gli autocarri per recupero di veicoli incidentati o guasti possono richiedere l'esenzione a posteriori se devono entrare nella ZTL per il recupero di un mezzo
Occorre allegare: copia integrale di un valido documento d'identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del tagliando assicurativo e copia della documentazione fiscale relativa al veicolo soccorso

Agenzie investigative  E' possibile richiedere l'esenzione a posterioriper i veicoli delle agenzie investigative
Occorre allegare: copia integrale di un valido documento d'identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del tagliando assicurativo e copia del contratto firmato dalle parti e riportante le specifiche dell'attività investigativa

Taxi e noleggio con conducente  Veicoli con licenza noleggio con conducente e servizio di piazza adibiti al trasporto di persone (categoria M1 e M2)
Occorre allegare: copia integrale di un valido documento d'identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione e copia del tagliando assicurativo

Titolari di ZTL Scuola per fascia oraria 9.30-10.30  E' possibile richiedere l'esenzione a posteriori per i titolari di permesso scuola ZTL che devono eccezionalmente transitare dalle 9.30 alle 10.30 in ZTL
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente e dichiarazione dell’Istituto Scolastico che attesti l’ingresso o l’uscita dell’alunno in fascia oraria 9.30 -10.30

Artigiani o Imprese  Per lavori di durata massima 10 giorni (non prorogabili), utilizzando autocarri (inferiori alle 11,5 tonn)
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del contratto e/o fattura o dichiarazione da parte del committente, correlata da documento d'identità

Tecnici comunali in reperibilità  E' possibile richiedere l'esenzione a posteriori per i veicoli adibiti a prestazioni effettuate da tecnici comunali in servizio di reperibilità
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del tagliando assicurativo e Relazione di Servizio

Catering e Ditte di trasloco  E' possibile richiedere l'autorizzazione eccezionale al trasporto (esclusivamente per generi alimentari) per le Società di Catering e per le Ditte di trasloco che non necessitano di occupazione del suolo pubblico
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del tagliando assicurativo e DDT o dichiarazione del committente

Riprese cinematografiche/Spot e grandi eventi  E' possibile richiedere il permesso al transito in ZTL ai possessori di autorizzazione della Città di Torino riferite a riprese cinematografiche/spot e manifestazioni
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia autorizzazione della Città e specifico file formato Excel compilato

Onoranze funebri  E' possibile richiedere il permesso al transito in ZTL per le società di Onoranze funebri che utilizzano mezzi intestati alla società e privi di permesso ZTL della cIttà di Torino
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia integrale del libretto di circolazione, copia del contratto controfirmato dal cliente e copia del tagliando assicurativo

Partecipanti a matrimoni e funerali  E' possibile richiedere il permesso al transito in ZTL per coloro che partecipano a cerimonie religiose e laiche (matrimoni e funerali) site in ZTL
Occorre allegare: copia integrale di valido documento di identità del richiedente, copia della partecipazione (per i matrimoni), copia del contratto con l'Agezia di Onoranze funebri (per i funerali) e specifico file formato Excel compilato

Albergatori Gli albergatori possono richiedere l'esenzione a posteriori per i clienti ospitati presso le proprie strutture, se queste si trovano all'interno della ZTL
Occorre allegare: copia integrale di un valido documento di identità del dichiarante

Spurgo pozzi neri muniti di permesso VEP   Per i mezzi speciali, quali cisterne attrezzate per lo spurgo dei pozzi neri, con peso massimo fino a a 18 tonnellate e già possessori di permesso della Città "VEP", è possibile richiedere eccezionalmente una autorizzazione per interventi in zone ZTL diverse dalla ZTL Centrale

Veicoli elettrici puri  E' possibile richiedere l'esenzione a posteriori per il transito occasionale da parte di possessori di veicoli con alimentazione elettrica pura e residenti fuori Torino 

Utenti di centri e strutture sanitarie pubbliche e convenzioniate o accreditate SSN  In caso di accesso occasionale (solo per chi si sottopone a visite o prestazioni sanitarie, non per - ad esempio - il ritiro dei referti o la prenotazione di esami) è sufficiente comunicare all'accettazione dell'ospedale o della struttura sanitaria il numero della propria targa e saranno loro a provvedere a comunicare il tutto a GTT spa in modo da non far sanzionare il veicolo

Esenzioni al divieto di circolazione nella Zona a Traffico Limitato

Secondo quanto disposto dalla ordinanza comunale del 28 maggio 2010 num. 2547 in attuazione della deliberazione della Giunta Comunale del 27 aprile 2010 (mecc. 2010 02058/119) i veicoli, di seguito elencati, sono veicoli esentati dal possedere un permesso di circolazione per la ZTL e possono quindi accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) e almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

Veicoli esenti nell'area della ZTL Centrale

  • ciclomotori e quadricicli leggeri (microvetture), se Euro 1, a 4 tempi;
  • motoveicoli, se Euro 1, a 4 tempi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l’espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli di soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli di soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l’orario di pubblico servizio
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti alle Forze Armate, agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale della Città di Torino e dei Comuni della Regione Piemonte, ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni d’Istituto;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di trasporto disabili, che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno; veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie.

Veicoli esenti nella ZTL Trasporto Pubblico (escluse le vie P. Micca e Rossini)

Questi veicoli possono accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

  • motocicli e ciclomotori, se Euro 1, a quattro tempi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l’espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone (scuolabus, trasporti disabili, ecc.) che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di assistenza e manutenzione del GTT spa e 5 T srl individuati da evidenti segni sulla carrozzeria.

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l’orario di pubblico servizio;
  • veicoli AMIAT, esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all’espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli di trasporto disabili, che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Torino individuati dai contrassegni d’Istituto;
  • veicoli appartenenti ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto, in emergenza;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie

Veicoli esenti in via Pietro Micca e via Rossini

Questi veicoli possono accedere alla zona durante l'orario di divieto (dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 10.30) senza esibire il permesso, a condizione che siano di categoria almeno Euro 1 (per i veicoli a benzina) o almeno Euro 2 (veicoli diesel) e immatricolati da meno di dieci anni.

  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli AMIAT , esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all’espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli di assistenza e manutenzione del G.T.T. Spa e 5 T Srl individuati da evidenti segni sulla carrozzeria;
  • veicoli dei concessionari dei servizi postali, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie;

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l’orario di pubblico servizio;
  • veicoli della Città di Torino e individuati da evidenti segni sulla carrozzeria e dei quali sia palese l'espletamento di un servizio di trasporto di giovani con handicaps psico-fisici oppure gravemente ammalati;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale di Torino individuati dai contrassegni d’Istituto;
  • veicoli appartenenti ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto, in emergenza.

Veicoli esenti nella ZTL Pedonale

  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella "ZTL Pedonale";
  • motocarrozzette ad uso dei disabili;
  • veicoli dei residenti per il tempo strettamente necessario al carico e scarico bagagli e per situazioni di emergenza;

Nella ZTL Pedonale il limite massimo di velocità per tutti i veicoli è di 20 km/h.

Altri veicoli esenti, indipendentemente dall'omologazione Euro 1 o Euro 2:

  • veicoli AMIAT esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli in emergenza appartenenti agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco, della Polizia Municipale di Torino, ai Servizi Sanitari e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni di Istituto;
  • veicoli di noleggio con conducente e taxi, il cui servizio abbia origine o destinazione nella ZTL Pedonale;
  • veicoli adibiti a servizi pubblici di cattura animali vaganti e raccolta spoglie;

Veicoli esenti nella ZTL Area Romana

  • biciclette e quadricicli a pedalata assistita;
  • veicoli di soggetti pubblici istituzionali nell'espletamento delle attività d'istituto di cui al comma 5 bis dell'art. 201 del Codice della Strada, individuati con decreto ministeriale;
  • veicoli al servizio dei titolari dei contrassegni invalidi residenti fuori Torino che si recano frequentemente in Città (situazione che dovrà essere adeguatamente comprovata);
  • veicoli dei soggetti affidatari della Città di Torino del servizio di raccolta carta da recupero (Progetto Cartesio);
  • veicoli dei soggetti destinatari del servizio di pulizia e piccola manutenzione dei servizi igienici della Città;
  • veicoli in servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza per trasporto di persone (taxi) e quelli in servizio di linea per trasporto di persone, durante l’orario di pubblico servizio;
  • autovetture del Corpo Diplomatico munite di segni distintivi;
  • autovetture di Car Sharing (e di altri veicoli destinati ai servizi alternativi di trasporto di persone istituiti dalla Città al fine di promuovere iniziative di mobilità sostenibile) dotate di segno distintivo;
  • veicoli AMIAT , esclusivamente quando effettuano servizi di pulizia e di raccolta rifiuti e dei quali sia palese la funzione e la destinazione all'espletamento di un pubblico servizio;
  • veicoli dei concessionari dei servizi pubblici essenziali per l'espletamento dei rispettivi servizi (servizi postali, di telecomunicazione, di erogazione di acqua ed energia), individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli di trasporto collettivo di persone (scuolabus, trasporti disabili, ecc.) che esercitano stabilmente l'attività nel Comune di Torino, la cui attività sia chiaramente riconoscibile all'esterno;
  • autocisterne impiegate per il rifornimento di combustibile per riscaldamento o carburante, agli stabili o agli impianti di distribuzione siti nella Zona a Traffico Limitato;
  • veicoli di servizio degli enti pubblici (Stato, Regione, Provincia, Comune e loro consorzi, Città Metropolitane, unioni ed associazioni) i quali abbiano la sede, anche decentrata, nel Comune di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli dell'Azienda Regionale per la Protezione Ambientale (ARPA Piemonte), delle Aziende Sanitarie Locali (ASL) e delle Aziende Sanitarie Ospedaliere (ASO) con sede in Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli delle Società controllate dalla Città di Torino, individuati da evidenti simboli apposti sulla carrozzeria;
  • veicoli degli Istituti di Vigilanza titolari di licenza prefettizia, individuati da evidenti segni sulla carrozzeria, per l'espletamento di un servizio nella Zona a Traffico Limitato;
  • autoambulanze, veicoli appartenenti alle Forze Armate agli Organi Statali di Polizia, al Corpo dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale della Città di Torino e dei Comuni della Regione Piemonte, ai Servizi Sanitari (diversi dalle autoambulanze) e alla Protezione Civile, individuati dai contrassegni d’Istituto.

Veicoli con massa complessiva superiore a 11,5 tonnellate

I veicoli con massa complessiva superiore a 11,5 tonnellate possono circolare nella ZTL se autorizzati preventivamente, secondo le disposizioni dell'ordinanza 4367 del 24/12/2001 , comunicando il numero di targa del veicolo.

Obblighi a carico degli esenti

I titolari (o chi ne ha il legittimo uso) dei veicoli esenti devono provare a GTT spa l'appartenenza alle categorie esentate.
Comprovata la possibilità di esenzione, l'inserimento della targa del veicolo nelle liste di veicoli esenti ha validità massima di un anno dalla mezzanotte del giorno in cui l'esenzione è riconosciuta formalmente alla mezzanotte del giorno di scadenza. Trascorso l'anno, o la frazione di anno, in caso di perdita dello status di esente, il transito sarà sanzionato.

Torna su

Stampa questa pagina

ZTL: istruzioni per l'uso

Condividi

Torna indietro