Eventi

IDAHOTB - INTERNATIONAL DAY AGAINST HOMOPHOBIA, TRANSPHOBIA AND BIPHOBIA

http://www.comune.torino.it/politichedigenere/bm~pix/lgbtsolidarity_byleo-620x330~s400x400.jpg

Dal 2005 il 17 maggio si celebra la Giornata Internazionale contro l’Omofobia, la Transfobia e la Bifobia, nota in tutto il mondo come IDAHOTB (International Day Against Homophobia, Transphobia and Biphobia). Più di un quarto di secolo è trascorso dal 17 maggio 1990, data storica nella quale l’Assemblea Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sancì che l’omosessualità non è una malattia, cancellandola dalla lista delle patologie mentali.

Tuttavia l’omosessualità è ancora criminalizzata e punita con la pena di morte o con il carcere a vita in settantadue Paesi, mentre le persone omosessuali e transessuali continuano ad essere oggetto di crimini e parole d’odio, violenze e aggressioni talora mortali, spesso discriminate nel lavoro e nei sistemi d’istruzione.

Il Comitato Internazionale dell’IDAHOTB, l’organismo creato per sostenere le celebrazioni di questa giornata, ha scelto per l’anno 2018 il  tema guida delle Alleanze per la Solidarietà, perché per lottare contro l’insicurezza e l’odio e per promuovere campagne che cambino le teste e i cuori c’è bisogno di mantenere salde le alleanze.

 

http://www.comune.torino.it/politichedigenere/bm~pix/locandinafamiglie~s600x600.jpg

 

Anche quest’anno la Città di Torino aderisce alla Giornata e la celebra con un calendario di iniziative che saranno realizzate in collaborazione con il Coordinamento Torino Pride e con gli Enti e le Associazioni del territorio metropolitano.

E’ in questo ambito che dall’ 11 maggio in Piazza Vittorio Veneto sarà visibile la mostra “Famiglie”, una  rassegna di 27 immagini stampate su banner di grandi dimensioni sul tema delle famiglie arcobaleno. La mostra resterà esposta sotto i portici del lato nord di Piazza Vittorio (tra il Caffè Elena e l’incrocio con via Eusebio Bava) fino al 17 giugno, il giorno successivo al Pride torinese.

Per la prima volta in Italia, una rete di enti locali realizza un’iniziativa comune in occasione della Giornata internazionale contro l’omotransfobia L’esposizione nasce infatti come mostra fotografica digitale, frutto del contributo collettivo dei partner della RE.A.DY che sono stati invitati a spedire, ciascuno dal proprio territorio, una “cartolina” significativa sul tema, scelto durante l’ultimo Incontro Annuale della rete tenutosi a Torino lo scorso ottobre. Il catalogo e la sua elaborazione grafica sono stati curati da uno dei partner della rete, il Comune di Torre Pellice.

Percorrendo i portici della piazza cittadini e turisti potranno apprezzare la mostra come una rassegna di vedute dall’Italia, che fotografa un Paese che inizia, finalmente, a declinare in tanti e differenti colori le famiglie italiane.

Ma grazie alla collaborazione con GTT la mostra sarà visibile anche sugli schermi situati nelle stazioni della metropolitana, oltre che sulla pagina FB e sul sito del Servizio LGBT.

http://www.comune.torino.it/politichedigenere/bm~pix/famiglie~s400x400.jpg


Attraverso questi ultimi due canali comunicativi sarà inoltre diffusa la mostra fotografica internazionale “Trans*Gender”, dedicata ai Diritti Umani delle persone transgender. Analogamente alla mostra nazionale “Famiglie”, anche questa è realizzata con le foto inviate dalle Città aderenti alla Rete Internazionale delle Città Arcobaleno, Rainbow Cities Network, di cui anche Torino è partner.

http://www.comune.torino.it/politichedigenere/bm~pix/transgender~s400x400.jpg


Le iniziative culmineranno con la celebrazione istituzionale in Sala Rossa nel pomeriggio del 17 maggio, in cui interverranno la Sindaca Chiara Appendino, il Presidente del Consiglio Comunale Fabio Versaci, l’Assessore Marco Giusta, il Magistrato Marco Gattuso, la referente piemontese  dell’associazione “Famiglie Arcobaleno” Silvia Starnini e Alessandro Battaglia, Coordinatore del  Torino Pride.

EDIZIONI PASSATE 

 

 

 

FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESI 2018

http://www.comune.torino.it/politichedigenere/bm~pix/festivalcollinetorinesi2018~s800x800.jpg

Dal 1° al 22 giugno 2018 si svolgerà la ventitreesima edizione di Torino Creazione Contemporanea - Festival delle Colline Torinesi. Ideata e progettata dall'Associazione Festival delle Colline Torinesi è realizzata in sinergia con la Fondazione Teatro Piemonte Europa con la quale il Festival ha dato vita a un nuovo progetto sul contemporaneo, legato all’innovazione e alla ricchezza delle espressioni artistiche.  

Il Festival 2018, che propone appuntamenti internazionali di rilievo con una rinnovata attenzione alla drammaturgia contemporanea, ha come tema il viaggio, in tutte le sue declinazioni. Alcuni spettacoli riflettono sulle migrazioni storiche o contemporanee, altri sul flusso di memoria e di esperienze tra le generazioni, altri sui viaggi della mente o sui tragitti verso la definizione di una identità sessuale.  

Sarà questo il tema dell’evento di apertura, la Trilogia sull’identità di Liv Ferracchiati, che indaga sulla percezione di sé nel contesto familiare e sociale. Venerdì 1 e sabato 2 giugno al Teatro Astra il pubblico potrà assistere, nella stessa serata, a Peter Pan guarda sotto le gonne, Stabat Mater e Un eschimese in Amazzonia, tre tappe del percorso autobiografico di una persona transgender nelle relazioni affettive e sociali, nella cultura e nella politica. 

Il 19 giugno al Cafè Müller  sarà la volta della lettura scenica di Artemy, un testo ambientato nelle grandi steppe russe, con cui Simone Carella, vincitore del Premio InediTO Colline di Torino continua il suo percorso di crescita dopo la prima presentazione al festival Garofano Verde-Scenari di teatro omosessuale.

EDIZIONI PASSATE

 

 

 

TDoR - TRANSGENDER DAY OF REMEMBRANCE 2017

http://www.comune.torino.it/politichedigenere/bm~pix/tdor-2~s400x400.jpg

Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo il Transgender Day of Remembrance (TDoR), la Giornata mondiale in ricordo delle persone transessuali/transgender vittime di violenza.

Quest’anno la Città ha aderito alla Giornata (TDoR) e alle iniziative correlate non solo per tenere viva la memoria e l'attenzione su questo tema, ma anche per sensibilizzare la cittadinanza sul contrasto alla transfobia in tutte le sue forme.

Approfittando della significativa contiguità  delle date del 20 novembre (Transgender Day of Remembrance, TDOR) e del 25 novembre (Giornata contro la violenza sulle donne), la Città di Torino, per la mattinata di Sabato 18 novembre,  ha organizzato un Incontro Pubblico per riflettere sulle radici comuni all'origine della violenza contro le donne e della violenza contro identità sessuali ancora oggi stigmatizzate e considerate fuori dalla norma.

La ricorrenza sarà celebrata il 18 novembre 2017 con una marcia in partenza alle ore 16.30 da Piazza Vittorio Veneto in difesa dei diritti delle persone transessuali/transgender. Maggiori dettagli sugli eventi organizzati in città e in Piemonte dall’ 8 novembre al 25 novembre 2017 sono disponibili sul programma.


Il Transgender Day of Remembrance (TDoR), la Giornata mondiale in ricordo delle persone transessuali/transgender vittime di violenza venne introdotto in ricordo di Rita Hester, il cui assassinio nel 1998 diede avvio al progetto web "Remembering Our Dead" in ricordo delle vittime della transfobia e nel 1999 a una veglia a lume di candela a San Francisco. Da allora l'evento è cresciuto fino a comprendere commemorazioni in centinaia di città in tutto il mondo. Da diversi anni anche a Torino, in una delle piazze centrali della città, vengono accese candele per commemorare chi ha perso la vita a causa dell’odio e della violenza transfobica. 

 EDIZIONI PASSATE 

Contatti

 

http://www.comune.torino.it/politichedigenere/bm~pix/facebook~s400x400.jpg

Servizio LGBT

Via Corte d’Appello, 16

Tel. 011 01124041 /24042 /32557

Fax 011 01124039

serviziolgbt@comune.torino.it

 

Segreteria nazionale RE.A.DY 

Via Corte d’Appello, 16

Tel. 011 01124040

Fax 011 01124039

ready@comune.torino.it