Formazione

Poiché stigmatizzazione, esclusione sociale e violenza fanno ancora parte del vissuto di molte persone omosessuali e transessuali, la formazione è una delle azioni principali del Servizio Lgbt. Già la ricerca “Omosessuali e transessuali a Torino”, svolta nel 2001 alla nascita del Servizio, metteva in risalto l’importanza di realizzare percorsi formativi sia per gli operatori dei servizi territoriali sia per insegnanti e studenti, al fine di prevenire e contrastare forme di discriminazione e fornire adeguato sostegno a chi ne è vittima, contribuendo a creare un clima di rispetto e accoglienza. La centralità della formazione è altresì sottolineata dalla Deliberazione istitutiva del Servizio Lgbt, nella quale si indica tra le azioni la “formazione rivolta al personale impegnato in campo educativo, scolastico, assistenziale e sociosanitario”.
L’esperienza di questi anni ci permette di rilevare come l’attività formativa abbia prodotto significativi miglioramenti nel modo di agire sia da parte degli operatori dei servizi sia nel mondo della scuola. I percorsi formativi hanno fornito pertanto agli operatori strumenti adatti a rispondere efficacemente ai bisogni che via via emergono dal territorio, agendo con maggior consapevolezza. L’attività formativa ha contestualmente permesso al Servizio LGBT di sviluppare una serie di reti con operatori di altri settori che lavorano in ambiti diversi. Tali reti costituiscono poi un punto di riferimento e talvolta uno strumento di lavoro vero e proprio a disposizione degli operatori stessi.
Attraverso la formazione, il Servizio Lgbt si propone di favorire la conoscenza della realtà lesbica, gay, bisessuale, transessuale e transgder e al tempo stesso di sollecitare la messa in discussione di stereotipi e pregiudizi che sono alla base delle discriminazioni omofobiche e transfobiche. Tutto ciò per promuovere una cultura del rispetto delle differenze che è uno degli obiettivi principali del Servizo Lgbt.
I destinatari della formazione sono stati: le scuole (insegnanti e studenti), i dipendenti pubblici (Comune, Provincia e ASL) e altri soggetti (Volontari in Servizio Civile Nazionale e volontari delle associazioni del Coordinamento Torino Pride Glbt).
Per realizzare i percorsi formativi, il Servizio Lgbt si avvale di risorse interne, volontari del Gruppo Formazione del Coordinamento Torino Pride e professionisti esperti sulle tematiche Lgbt.

In questa sezione

Contatti

http://www.comune.torino.it/politichedigenere/bm~pix/facebook~s400x400.jpg

Servizio LGBT 

Via Corte d’Appello, 16

Tel. 011 01124041 /24042 /32557

Fax 011 01124039

serviziolgbt@comune.torino.it

 

Segreteria nazionale RE.A.DY 

Via Corte d’Appello, 16

Tel. 011 01124040

Fax 011 01124039

ready@comune.torino.it