Concessione patrocini

Il Regolamento n. 373 approvato con deliberazione del Consiglio Comunale in data 14 settembre 2015 (mecc.n. 2014 06210/049 - esecutiva dal 28 settembre 2015), in vigore dal 1 gennaio 2016, modificato con deliberazione del Consiglio Comunale in data 19 luglio 2021 (DEL 627/2021) I.E. - esecutiva dal 1 agosto 2021, disciplina le modalità di erogazione di contributi e di altri benefici economici.

La concessione di contributi, del Patrocinio e di altri benefici economici oggetto del regolamento, è fondata sul principio di sussidiarietà, di cui all’art. 118 della Costituzione, ed è finalizzata a favorire le iniziative per lo svolgimento di attività di interesse generale.

Cos'è il patrocinio

Il Patrocinio rappresenta una forma importante di riconoscimento del valore civile, morale o culturale mediante il quale l’Amministrazione comunale esprime la sua simbolica adesione ad un’iniziativa significativa per la Città ed il suo territorio, ritenuta meritevole di apprezzamento per le sue finalità.

Chi può richiederlo

In base a quanto espresso nel Regolamento n. 373 art. 4 commi 1, 2, 4 e 5, possono richiedere il Patrocinio della Città:

  • associazioni che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale e che siano iscritte nell’apposito Registro Associazioni della Città di Torino
  • comitati formalmente costituiti che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale
  • soggetti "no profit" con personalità giuridica, che abbiano sede o che svolgano la loro attività sul territorio comunale
  • organismi "no profit", anche se non hanno sede sul territorio cittadino, purché per attività o iniziative che riguardano la comunità locale
  • enti e istituzioni “no profit” quali: istituzioni scolastiche, ordini e collegi professionali, università e istituzioni culturali, scientifiche, educative, sportive, economiche e sociali di interesse nazionale, nonché altri enti nazionali ed esteri di particolare rilevanza che svolgano attività attinenti le finalità istituzionali del Comune di Torino
  • in casi eccezionali, il Patrocinio può essere concesso a soggetti giuridici con natura commerciale o lucrativa purché le iniziative da loro promosse rivestano un rilevante interesse pubblico e siano in grado di determinare positive ricadute per i cittadini beneficiari e per la città nel suo insieme. Oltre a tale requisito di carattere generale, le iniziative proposte da “soggetti profit”, per essere ammesse al riconoscimento civico del Patrocinio, dovranno soddisfare almeno uno dei requisiti indicati nel Regolamento n. 373 art. 4 comma 5.
    Il Patrocinio eventualmente concesso a soggetti lucrativi non può, in ogni caso, comportare la corresponsione di contributi in servizi e/o oneri finanziari a carico del Comune.

Chi non può richiederlo

Non possono beneficiare di contributi, del Patrocinio e di altri benefici economici:

  • i soggetti che costituiscono articolazione di partiti politici
  • i soggetti che intendono realizzare progetti con la partecipazione di partiti politici
  • i soggetti che abbiano pendenze di carattere amministrativo nei confronti della Città
  • le persone fisiche
  • i comitati non formalmente costituiti
  • i gruppi spontanei di cittadini

Requisiti necessari per la richiesta

Per la richiesta del Patrocinio della Città devono sussistere necessariamente i seguenti requisiti:

  • tutti i richiedenti non devono avere pendenze di carattere amministrativo nei confronti della Città
  • i soggetti "no profit", con sede sul territorio cittadino o comuni limitrofi, devono essere iscritti al Registro delle Associazioni della Città di Torino e, nel contempo, devono essere in regola con gli aggiornamenti annuali che vengono richiesti per poter mantenere l’iscrizione al Registro (riferimento Regolamento n. 211 art. 5)
    Per maggiori informazioni: http://www.comune.torino.it/registroassociazioni
  • i soggetti "no profit" con sede in altri Comuni devono trasmettere copia dell’Atto costitutivo e Statuto, registrato all’Agenzia delle Entrate, dal quale risulti che l’associazione non ha scopo di lucro
  • i soggetti “profit” (società) devono dichiarare la "non prevalenza di caratteri commerciali" per l’iniziativa per la quale richiedono il Patrocinio

Procedura per la richiesta

I soggetti interessati a ottenere il Patrocinio della Città di Torino devono compilare la domanda, almeno 30 giorni prima dell’evento.
Il modulo digitale per le richieste di Patrocinio è disponibile su: https://torinofacile-moon.csi.it/moonfobl/accesso/gasp_coto?codice_modulo=RIC_PATR accedendo con le credenziali ammissibili al pubblico ovvero SPID, Carta di Identità Elettronica CIE, Carta Nazionale dei Servizi CNS.
In allegato alla richiesta deve essere inviata la seguente documentazione necessariamente in formato PDF:

  • descrizione dettagliata dell’iniziativa da cui emerga, in particolare, la ricaduta dell’evento sulla città ed eventuali vantaggi per i cittadini o per l’amministrazione
  • elenco e copia del materiale promozionale che verrà prodotto e nel quale verrà riportato, in caso di concessione, il Logo della Città: programma, comunicati, manifesti, opuscoli, inviti, supporti multimediali e qualsiasi altro materiale. Il citato materiale promozionale deve essere realizzato nel rispetto di quanto prescritto nel Regolamento Comunale recante le norme in materia di pubblicità e di pubbliche affissioni
  • copia dell’Atto costitutivo e Statuto, regolarmente registrato all’Agenzia delle Entrate

Saranno prese in considerazione solo le domande complete della documentazione richiesta e inoltrate nei termini previsti (30 giorni prima dell’evento).
Oltre tale scadenza le richieste non potranno essere esaminate se non in motivati casi di urgenza e straordinarietà.
Per eventuali chiarimenti è possibile contattare l’ufficio Patrocini telefonando ai numeri: 011.01122260 - 011.01123185 - 011.01122822 – 011.01122430 oppure scrivendo all’indirizzo mail: patrocinigabinettosindaco@comune.torino.it

Corretto uso del logo

Il riconoscimento del Patrocinio comporta l’obbligo per i soggetti beneficiari di apporre il Logo della Città su tutte le comunicazioni esterne relative all’iniziativa patrocinata e di riportare sulle stesse, l’indicazione del Patrocinio della Città di Torino. Tali materiali devono essere sottoposti preventivamente all’approvazione da parte dell’Ufficio Logo della Città di Torino.
Per le modalità di utilizzo del logo i beneficiari dovranno attenersi a quanto indicato sulla comunicazione di avvenuta concessione del Patrocinio e al vigente manuale d’uso del Logo istituzionale della Città di Torino. Occorre evidenziare che il logo è unico e non modificabile nelle proporzioni e nella grafica. Esso può essere utilizzato solo per l’iniziativa patrocinata e per la durata della stessa, a cura e sotto la responsabilità del soggetto richiedente.
In caso di inadempienze verrà revocato il Patrocinio e il soggetto patrocinato sarà escluso per 3 anni dalla possibilità di accedere al Patrocinio della Città.

Revoca del patrocinio

Il Patrocinio verrà revocato:

  • nel caso d’inosservanza del Regolamento Comunale recante le norme in materia di esposizione della pubblicità e di pubbliche affissioni; ciò comporterà l’immediata contestazione delle violazioni amministrative accertate;
  • qualora l’oggetto del Patrocinio stesso risultasse non rispondente ai criteri dettati dalla Città di Torino o non coerente con le finalità istituzionali dell’Ente, senza che il soggetto interessato possa pretendere risarcimenti o indennizzi di sorta;
  • quando gli strumenti comunicativi utilizzati o le modalità di svolgimento della iniziativa medesima siano suscettibili di incidere negativamente sull’immagine del Comune;
  • qualora il Patrocinio venga utilizzato impropriamente, senza la necessaria concessione, oppure violando le disposizioni nella stessa contenute.

In ogni caso l’Amministrazione Comunale si riserva di agire in giudizio per la tutela dei propri interessi.

Importante

La concessione del Patrocinio non costituisce esonero o esenzione agli obblighi tributari che i beneficiari sono tenuti ad assolvere.
Il rilascio del Patrocinio non sostituisce eventuali autorizzazioni, concessioni o nullaosta richiesti per la realizzazione della manifestazione. Il soggetto organizzatore dovrà pertanto dotarsi, a propria cura e spese, di tutte le necessarie autorizzazioni, licenze e permessi vigenti al momento.
La concessione del Patrocinio non coinvolge il Comune in alcuna forma di responsabilità connessa con l’evento patrocinato, né nei riguardi degli organizzatori, né nei riguardi del pubblico, né nei confronti di terzi.

Torna su

Ultimo aggiornamento: 21/09/2022

Stampa questa pagina

Condividi

Torna indietro