Direzione Servizi Sociali


S.F.E.P. - Scuola Formazione Educazione Permanente





Città di Torino > S.F.E.P. > Formazione permanente > Area Disabili




   Icona stampante

Formazione permanente e aggiornamento

Area Disabili



La Città di Torino, da molti anni impegnata nella predisposizione di interventi e servizi a favore di persone disabili pone tra i suoi obiettivi programmatici la ricerca e l'erogazione di risposte mirate e funzionali alle diverse esigenze delle persone in difficoltà ed alle loro famiglie.
Lo scopo è quello di garantire interventi finalizzati all'integrazione al potenziamento delle autonomie acquisite, al mantenimento delle abilità raggiunte, con priorità alle situazioni di maggiore problematicità, così come definito dalla normativa nazionale, regionale e comunale.

All'interno dello specifico settore disabili della Direzione Servizi Sociali e dei Servizi Circoscrizionali sono presenti operatori con profili professionali diversi a cui competono sia la progettazione che la gestione degli interventi a diretto contatto con l'utenza.
Si esplicano inoltre funzioni importanti quali la programmazione, il coordinamento e la promozione di iniziative riguardanti le problematiche di tali tipologie d'utenza.

Per la completa realizzazione di tali linee programmatiche/operative è necessario da parte degli operatori utilizzare formazione adeguata in modo da poter sostenere ed incrementare le capacità e le autonomie personali e sociali degli utenti in collaborazione con le famiglie e con i Servizi Sociali e Sanitari.

Per consentire ai vari gruppi di operatori, l'acquisizione e il potenziamento di metodologie adeguate è necessario che tali gruppi vengano supportati con attività di formazione, aggiornamento, supervisione.
In particolare, l'attività di supervisione si configura come luogo in cui gli operatori attraverso il confronto, la rivisitazione dell'esperienza professionale e l'analisi metodologica dei percorsi di cura possono ricercare nuove modalità di intendere sia la presa in carico sia percorsi nuovi di progettazione in modo congiunto ed integrato. Tale orientamento risponde all'esigenza di programmare, sperimentare e gestire modalità di intervento educativo caratterizzati da multi-dimensionalità, flessibilità, capacità di articolare prestazioni adeguate all'ampia gamma di problemi presenti nella popolazione disabile. Tutto ciò nell'intento di conferire maggiore organicità agli specifici progetti di vita delle persone e favorire la creazione di gruppi di lavoro interservizi che sviluppino analisi di orientamenti metodologici della presa in carico e dei percorsi di cura in termini multidisciplinari. In quest'ottica si prevede il rinforzo di collaborazione e di messa in rete delle risorse territoriali presenti, sperimentando modalità di formazione e di diretta interazione tra i Servizi del comparto Sanitario e Socio Assistenziale.
Si tende a superare in questo modo l'ottica di lavoro centrata sul servizio che cercava di aggregare ed integrare al suo interno le varie competenze specialistiche implementando la capacità di ricercare ed utilizzare tutte le risorse e le professionalità presenti sul territorio.

E' necessario quindi organizzare contenuti formativi trasversali alle diverse professionalità interagenti in questo settore.

All'interno di tale prospettiva generale le proposte formative sono considerate funzionali ad attivare istanze di formazione a vari livelli che garantiscono:





Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina

Condizioni d'uso, privacy e cookieDichiarazione di accessibilità