Servizio Elettorale



sei in > Comune di Torino > Il Comune > Servizio Elettorale > Speciale Elezioni Politiche 2018

Speciale Elezioni Politiche 2018

Dichiarazione di disponibilità per l'incarico di scrutatore

Da lunedì 8 a venerdì 26 gennaio 2018, gli iscritti all'Albo degli scrutatori del Comune, che sono disoccupati ed iscritti nelle liste del Centro per l'Impiego della Città Metropolitana di Torino, possono dichiarare la disponibilità a svolgere l'incarico di scrutatore di seggio elettorale per le elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

La dichiarazione deve essere redatta sull'apposito modulo disponibile anche presso l'ufficio elettorale e può essere presentata:

  • personalmente all'ufficio elettorale
  • per posta elettronica all'indirizzo: albi.listeelettorali@comune.torino.it, allegando fotocopia di un documento d'identità. Nell'oggetto della e-mail indicare: "Dichiarazione di disponibilità a scrutatore di... (riportare nome e cognome).

Per l'invio via e-mail si precisa che:

  1. le dimensioni degli allegati (dichiarazione a svolgere l'incarico e copia del documento di identità) non devono superare i 5MB;
  2. Il server genera una risposta automatica con l'indicazione di un codice identificativo. Se non si  riceve la risposta automatica con il codice identificativo l'invio deve essere ripetuto  perché   non è andato a buon fine.

Non sono valide le disponibilità:

  1. prive dei dati richiesti (cognome, nome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza, data di presentazione e firma eseguita a mano dall'interessato);
  2. prive del documento di identità del richiedente;
  3. non compilate sul modulo predisposto dall'ufficio;
  4. inviate in altro modo da quello richiesto;
  5. pervenute fuori termine.

Inizio presentazione disponibilità: lunedì 8 gennaio

Fine presentazione disponibilità: venerdì 26 gennaio

Si precisa che gli incarichi di scrutatore di seggio ordinario o di seggio speciale verranno assegnati tramite sorteggio telematico.

Voto degli elettori residenti all'estero

Gli elettori residenti all'estero ed iscritti all'Aire votano per corrispondenza, pertanto ricevono il plico elettorale al proprio indirizzo di residenza.
Chi invece intende votare in Italia, deve far pervenire al Consolato competente per residenza, una dichiarazione scritta entro il 31 dicembre 2017.
In caso intervenga uno scioglimento anticipato delle Camere, l'opzione può essere inviata o consegnata a mano entro e non oltre il 10° giorno successivo alla indizione delle votazioni e cioè, entro lunedì 8 gennaio 2018.
Per tale comunicazione si può utilizzare l'apposito modulo predisposto dal Ministero degli Esteri.
Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione delle prossime elezioni politiche, ricevono dal comune italiano di iscrizione aire, la cartolina-avviso per votare in Italia per i candidati nelle circoscrizioni nazionali e non per quelli della Circoscrizione Estero.

Voto degli elettori temporaneamente all'estero

Gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data di svolgimento delle elezioni per il rinnovo del Parlamento, nonché i familiari con loro conviventi, possono partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani, ricevendo la scheda di voto al loro indirizzo estero.
Tali elettori devono far pervenire, entro il 31 gennaio 2018, al Comune d'iscrizione nelle liste elettorali, un'apposita opzione. E' possibile la revoca dell'opzione entro lo stesso termine.
Si ricorda che l'opzione è valida solo per il voto cui si riferisce, elezioni Politiche di domenica 4 marzo 2018.
L'opzione (disponibile il modello in formato PDF) deve pervenire, accompagnata da una fotocopia di un valido documento di identità, a mezzo:

  • posta elettronica all'indirizzo: elettorale@comune.torino.it
  • posta elettronica certificata all'indirizzo: elettorale@cert.comune.torino.it (la casella di posta elettronica certificata non riceve posta da caselle di posta elettronica normali)
  • recapitata a mano presso l'ufficio elettorale di corso Valdocco n.20, anche da persona diversa dall'interessato
  • Fax al numero 011.01127030
  • Posta ordinaria indirizzata a: Comune di Torino - Ufficio Elettorale, corso Valdocco n.20 - 10122 TORINO

La dichiarazione di opzione deve in ogni caso contenere l'indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale, l'indicazione dell'Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l'ammissione al voto per corrispondenza (vale a dire che ci si trova all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche, per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale; oppure, che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).
Si precisa che l'opzione di voto all'estero per corrispondenza, non può essere esercitata negli Stati con cui l'Italia non intrattiene relazioni diplomatiche.



Condizioni d'uso, privacy e cookie