Rapporti con il Terzo Settore

Ufficio Rapporti con il Terzo Settore


La Città di Torino riconosce il valore del volontariato e la funzione sociale delle sue attività quale espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo e ne promuove lo sviluppo salvaguardandone l'autonomia.
È in quest'ottica che con una deliberazione del Consiglio Comunale del 1997 viene regolamentata la materia dei rapporti tra l'Amministrazione ed il volontariato, sia quello organizzato sia quello singolo, sino a quel momento non normato dalla legislazione ma diffuso soprattutto in ambito assistenziale e culturale giovanile.
Allo scopo, presso la Direzione Politiche Sociali e rapporti con le Aziende Sanitarie opera l'Ufficio Rapporti con il volontariato e il Terzo Settore.

COSA FA L'UFFICIO RAPPORTI CON IL TERZO SETTORE


Mansioni principali dell'ufficio del Terzo Settore
  • Promuove la relazione fra la Direzione Politiche Sociali e le organizzazioni del Terzo Settore, accompagnando quelle che intendono iniziare una collaborazione all'incontro con i Servizi competenti.
  • Riceve le istanze di contributo per iniziative di volontariato socio assistenziale non riconducibili a progettualità promosse dall'Amministrazione, con disponibilità a collaborare anche nella fase di definizione del progetto, assicurando il percorso di valutazione da parte dei Settori interessati per materia.
  • Predispone gli atti amministrativi per la concessione dei finanziamenti e verifica la correttezza amministrativa delle conseguenti liquidazioni in relazione alla conformità con i progetti presentati.
  • Promuove le iniziative volte a facilitare l'impegno in attività di volontariato civico, in cui i singoli cittadini possono collaborare sia con le varie organizzazioni di volontariato sia direttamente coi Servizi dell'Amministrazione, come l'iniziativa Senior Civico.

DOVE HA SEDE L'UFFICIO


Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie
Via Carlo Ignazio Giulio 22 - primo piano - ufficio n. 5
Telefono 011.01125606 Fax 011.01125263

ISTANZE DI CONTRIBUTO E MODULISTICA

Dal 1° gennaio 2016 è entrato in vigore il Regolamento n. 373 delle modalità di erogazione di contributi e di altri benefici economici che prevede, da parte della Città di Torino, la pubblicazione annuale delle linee guida contenenti priorità e attività da svolgere tramite il coinvolgimento di associazioni e/o organizzazioni no profit.

Sono state pertanto approvate dalla Città di Torino, con deliberazione della Giunta Comunale mecc. n. 2016-0189/019 del 15/03/2016, le linee guida anno 2016 per attività afferenti le aree Salute, Politiche Sociali e Abitative comprensive della documentazione sotto elencata, utile ai fini della eventuale presentazione di istanza di contributo: L'istanza progettuale e i relativi allegati dovranno pervenire in busta chiusa riportante dicitura: "Contiene istanza progettuale linee guida aree Salute, Politiche Sociali e Abitative della Città di Torino ambito ........................." (scegliendo tra gli ambiti possibili: promozione della salute, comunicazione e sensibilizzazione; famiglie; persone con disabilità; fragilità e marginalità; anziani; stranieri e nomadi), consegnati a mano o via posta, al seguente indirizzo:

Città di Torino Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie
Servizio Promozione della Sussidiarietà e della Salute, Famiglia
via Carlo Ignazio Giulio, 22 10122 Torino Ufficio Protocollo n. 39
entro e non oltre il giorno 6 maggio 2016 ore 12,00

Presentazione Linee Guida 2016 - Incontro 20 aprile 2016 presso il Centro Relazioni e Famiglie


Condizioni d'uso, privacy e cookieDichiarazione di accessibilità

Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina

Dimensione Caratteri
Caratteri piccoli.
Caratteri grandi.
Temi
Classico.
Alta Visibilità.
Blu.
Verde.
Arancio.