Città di Torino

Musei Scuola

Home > Proposte dai Musei > Musei di Torino e Provincia > Museo di Antropologia criminale "Cesare Lombroso"

Museo di Antropologia criminale "Cesare Lombroso"

ufficio

via Pietro Giuria 15
10126 Torino
tel. 011 6708195 (prenotazioni gruppi) - fax 011 6705931
e-mail: museo.lombroso@unito.it
sito web: museolombroso.unito.it

 

Il 27 novembre 2009 viene aperto al pubblico il Museo di Antropologia criminale “Cesare Lombroso” presso il Palazzo degli Istituti Anatomici dell’Università, dove dal 2007 sono fruibili il Museo di Anatomia Umana "Luigi Rolando" e il Museo della Frutta “Francesco Garnier Valletti”.

Il Museo ospita collezioni che comprendono preparati anatomici, disegni, fotografie, corpi di reato, scritti e produzioni artigianali e artistiche, anche di pregio, realizzate da internati nei manicomi e dai carcerati.

Lombroso iniziò a raccogliere questi materiali intorno al 1859 e continuò a farlo per tutta la vita, con l’aiuto di allievi e ammiratori che in Italia e negli altri paesi europei, in America, Asia e Australia, si ispirarono alle sue teorie. Fu poi Mario Carrara, genero e successore di Lombroso, a proseguirne l’opera, fino al 1932, quando venne espulso dall’Università per aver rifiutato di giurare fedeltà al fascismo.

sa-3

Lombroso in vita fu considerato da taluni un genio, da altri un ciarlatano; la sua opera fu certamente uno specchio della società e dell’epoca in cui visse e oggi il suo museo ci invita a confrontarci con il complesso, controverso rapporto che tutti abbiamo nei confronti dell’«altro», non importa se simile o diverso, sano o malato, contemporaneo o antico.
Per facilitare la lettura di un personaggio così controverso, le cui teorie criminologiche hanno oggi un interesse solo più storico-scientifico, il percorso espositivo è arricchito da svariate postazioni multimediali, per puntualizzare il contesto storico e culturale nel quale si svolse la sua opera.

Dal giorno della sua apertura i servizi educativi del museo sono impegnati a costruire percorsi didattici e supporti educativi in collaborazione con insegnanti ed associazioni, per agevolare la comprensione delle collezione, costituendo un supporto prezioso per lo studio di differenti discipline, sia in ambito scientifico che umanistico.

Attività educative

Cerca nel sito

Ricerche avanzate