Città di Torino

Musei Scuola

Home > Formazione e approfondimenti > Contributi e riflessioni > 2015 marzo -museiscuol@ "Permetteteci due parole"

2015 marzo -museiscuol@ "Permetteteci due parole"

lutto

Non siamo solite su queste pagine scrivere di noi. Ma oggi abbiamo la necessità e in qualche modo il dovere di farlo. Non solo perché tra le persone uccise e ferite nel Museo del Bardo ci sono colleghe, amici, concittadini, ma perché la strage è avvenuta in un museo.

Quindi questo ci tocca da vicino, professionalmente, oltre che umanamente.

Perché noi di musei parliamo, su queste pagine, e di come avvicinare la persone ai musei, e di come rendere queste esperienze più attive e consapevoli.

Perché a noi i musei piacciono! Sono luoghi miti, tranquilli, curiosi, belli. Come le persone che li frequentano.

E il pensiero che i musei diventino luoghi crudeli, di orrore di sangue e di morte ci angoscia e ci sgomenta.

Crediamo che è proprio in questo momento che il nostro lavoro assume un più forte significato e lo dedichiamo a Antonella, Orazio, Francesco, Giuseppina e a tutti gli altri di cui non conosciamo neanche il nome, e che come noi amavano i musei.

Proseguiremo, nella speranza e nella consapevolezza che se attraverso il nostro lavoro anche un solo bambino sceglierà di rapportarsi con gli altri attraverso la cultura invece che con le armi, ne sarà valsa la pena.

 

La redazione

Cerca nel sito

Ricerche avanzate