Una medicina a misura di donna

Seguici su Twitter

Come si arriva alla terza età?

Dipende dall’investimento in salute che abbiamo fatto noi (e i nostri genitori) e non soltanto dal nostro Dna! E varia in base al genere.

Lo ha spiegato il 27 febbraio 2019 in una seduta congiunta delle Commissioni Diritti e pari opportunità e Sanità, presieduta da Marina Pollicino, la professoressa Chiara Benedetto, presidente della Fondazione Medicina a misura di donna.

Alcune malattie – come l’infarto miocardico, prima causa di morte tra le donne – dipendono anche – ha aggiunto – da come è andata la gravidanza che ci ha messo al mondo.

E alcuni fattori influenzano maggiormente la salute delle donne rispetto agli uomini, come alcol, fumo, sedentarietà e intolleranza al glucosio.

Per diffondere informazioni corrette, ogni anno viene organizzata la campagna globale social per la salute della donna “Well – Women Empowerment Learning Links”, che sta ottenendo ottimi risultati su Facebook e Instagram.

È una campagna che potrebbe essere utile diffondere anche a livello comunale, oltre a prevedere una promozione della formazione degli specialisti che si occupano della salute della donna – ha concluso Chiara Benedetto.

La presidente Pollicino e i commissari Artesio, Russi e Tisi si sono dichiarati favorevoli a promuovere azioni e collaborazioni in tale senso, anche coinvolgendo gli assessorati di riferimento e proponendo una mozione in Consiglio comunale.

Massimiliano Quirico