Pensioni, assegni, indennità per invalidi civili, ciechi civili e sordi: importi e limiti reddituali 2022

Il 23 dicembre scorso INPS ha emanato la consueta circolare (n. 197/2021) con cui ufficializza il rinnovo delle pensioni, delle prestazioni assistenziali e delle prestazioni di accompagnamento alla pensione per l’anno venturo. INPS applica quindi le indicazioni del Ministro dell’economia e delle finanze decreto (17 novembre 2021) che ha fissato la perequazione delle pensioni a +1,7% dal 1° gennaio 2022, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l’anno successivo.

Dalle tabelle allegate alla circolare risultano le variazioni che riportiamo di seguito e che riguardano sia gli importi delle diverse provvidenze che i limiti reddituali quando previsti.

Riportiamo anche i dati relativi alle maggiorazioni rammentando che, in questo secondo caso, i limiti reddituali si calcolano in modo differente e più restrittivo (ad esempio è computata la stessa pensione.

(vedi tabella su: agenziaiura.it)

Maggiorazioni
La maggiorazione massima per invalidi civili totali, sordi, ciechi 18/65 anni titolari di pensione è fissata per il 2022 a 368,58 euro mensili (364,93 nel 2021).
I limiti reddituali per il 2022: pensionato solo, 8.583,51 euro (8.476,26 nel 2021); pensionato coniugato, 14.662,96 euro (14.459,90 nel 2021). (Carlo Giacobini, Direttore generale di Iura)

Fonte: agenziaiura.it

 

  • Aggiornato il 27 Dicembre 2021

Archivio notizie