Salta direttamente al contenuto


Murarte Torino


Sei qui: Città di Torino > Murarte > Cos'è

IL PROGETTO MURARTE DI TORINO


Torino, a partire dagli anni '90, ha sviluppato importanti e originali politiche legate alla creatività urbana e, nello specifico, a quel particolare fenomeno espressivo presente nelle città di tutto il mondo e denominato in vario modo: graffiti-writing, street art, muralismo, urban art.
Nel 1999 la Città di Torino dava il via al progetto MurArte, promosso dal Servizio Politiche Giovanili e nel 2012 integrato nelle attività del Servizio Arti Visive, Cinema, Teatro. Attualmente MurArte fa parte del Progetto Torino Creativa - Divisione Decentramento, Giovani e Servizi.

MurArte ha rappresentato una precisa scelta dell'Amministrazione, con l'ottica di promuovere e realizzare interventi e attività a sostegno dell'interazione tra creatività giovanile, produzione culturale e riqualificazione del territorio.
La duplice esigenza alla base del progetto era, infatti, di legittimare alcune realtà artistico-giovanili spesso sconosciute ma con una forte potenzialità di espressione e, al tempo stesso, attivare nuove iniziative a basso costo per contrastare il degrado di parti della città migliorandone la percezione.

Iniziava così un percorso sociale, culturale e artistico che negli anni successivi ha mostrato la propria validità al punto da stimolare la nascita di percorsi simili in altri comuni italiani. 
Murarte, in estrema sintesi, prevede la destinazione di alcune superfici murarie ad interventi artistici che, partendo dalle attività del Writing, sviluppino opportunità di espressione più allargate.

L'impatto negli anni è stato positivo nel riqualificare spazi cittadini degradati, nell'avvicinare i giovani alle istituzioni e, al contempo, nell'avviare percorsi di legalizzazione dei comportamenti espressivi che, talvolta, si connotano come azioni illecite: risultati possibili grazie al crescente sviluppo della consapevolezza della profonda differenza tra graffito vandalico/scritta/firma (tag) e graffitismo artistico/street art.
Nel tempo si è così creata una sinergia frutto di sostegno delle istituzioni, di forte lavoro sul territorio degli artisti, di interesse del mondo accademico e di crescente accettazione sociale. Tutto ciò ha favorito l'evoluzione della situazione iniziale, legata prevalentemente alla libera espressione, portando a interventi di riqualificazione di superfici in cui i graffiti-murales hanno veicolato contenuti artistici, e alla realizzazione di interventi verticali di medie e grandi dimensioni su facciate di edifici pubblici e privati, spesso ad opera di affermati artisti internazionali.
Si può dire pertanto che negli anni si sono sommate politiche dedicate ai giovani, interventi di riqualificazione urbana e opere di arte pubblica.

Infine, in seguito a precise linee programmatiche sancite con una delibera della Giunta Comunale e nell'ottica di continuare ad offrire spazi a questo linguaggio artistico tramite un lavoro di sistema della Città di Torino con Associazioni, Circoscrizioni e Scuole di indirizzo artistico

MURARTE VIENE PROMOSSO

con un biennio di attività strutturate.