Mappa del sito |

I Giardini Reali aprono al pubblico con la restituzione della Fontana dei Tritoni nel Giardino di Levante

Torino, 15 luglio2021. Dopo una lunga attesa durata oltre cinque anni, i Giardini Reali - cuore verde che abbraccia come una corolla il complesso dei Musei Reali di Torino - riaprono nella loro interezza per tornare ad essere patrimonio dei cittadini e di tutti gli amanti di garden art d'autore. Con l'importantelavoro di restauro erifunzionalizzazione della Fontana delleNereidi e dei Tritoni nel Giardino di Levante, del muro di cintadell'antica fortificazione e dei Bastionisi completa così la restituzionedi uno dei luoghi più suggestivi della città e di grande importanza per il suoalto valore storico ed artistico. Da oggi si potranno di nuovo percorrere gli eleganti viali geometrici che rivelano meraviglie botaniche, giochi prospetticie sculture, naturale proseguimento del percorso di visita che dalle sale di Palazzo Reale e della Galleria Sabauda fluisce verso l'esterno, ampliando ancordi più un'offerta culturale da vivere sia dentro che fuori. L'inaugurazione dei rinnovati sette ettari esterni sarà anche l'occasione per presentare alpubblico ilrecupero dell'areaarcheologica del Teatro di AugustaTaurinorum, che insieme alla Porta Palatina è il più importante monumento romano conservato in città. Dopo due anni di complesso restauro, il Teatro verrà consegnato ufficialmente dal Segretariato Regionale per il Piemonte del Ministero ai Musei Reali, che si prenderanno cura della sua apertura al pubblico.
I Giardini Reali, un'area verde urbana unica
Il grande intervento conservativo è l'ultimo tassello del progetto che nel 2020 ha riportato al suo antico splendore il Giardino Ducale e il Boschetto, nella porzione più storica dei Giardini Reali disegnati da André le Nôtre, architetto paesaggista di fiducia di Luigi XIV e già progettista dei giardini di Versailles, per mostrare all'Europa la ricchezza e il potere della Casa dei Savoia. IGiardini Reali costituiscono un'area verde urbana unica per valore monumentale e ambientale,si sviluppano nella porzione tuttora racchiusa dai Bastioni, su una superficie complessiva di circa sette ettari. Il primo impianto risale all'epoca di Emanuele Filiberto di Savoia (1528-1580). Il percorso comprende il Giardino Ducale, a nord del Palazzo Reale, il Giardino di Levante, risultante dell'ampliamento voluto da Carlo Emanuele II (1634-1675) e il Boschetto, nel settore nord-est.

Fontana dei Tritoni Palazzo reale

Ultimo aggiornamento: 23/07/2021