Fiab Torino Bici & Dintorni – programma prossime gite

FIAB Torino Bici & Dintorni organizza escursioni in bicicletta non competitive tuto l’anno a scopo culturale e di aggregazione sociale, lungo piste ciclabili e strade poco battute dal traffico della nostra e di altre regioni, cercando di promuovere un turismo alternativo, attento alla natura ed ai tanti tesori del nostro patrimonio storico e artistico. Le escursioni sono graduate in diversi livelli di difficoltà, per favorire la partecipazione di chi si avvicina per la prima volta al cicloturismo.

Anello centrale del cicloturismo in Piemonte

L’anno scorso l’Associazione ha definito per Regione Piemonte un itinerario che tocca dieci città e cittadine importanti per l’arte e la cultura, che formano un anello tutto intorno a Torino: Bra, Alba, Asti, Casale, Vercelli, Ivrea, Lanzo, Avigliana, Pinerolo e Saluzzo.
L’itinerario comprende 21 percorsi, che collegano le città-tappa fra loro e con Torino. Le città-tappa sono quasi tutte raggiungibili in treno, e ogni percorso è fattibile in una giornata.
In questo modo, se si hanno a disposizione più giorni, è possibile comporre da sé in autonomia itinerari che comprendono due o più tappe. Ogni tappa è descritta in modo dettagliato sul sito www.piemonteslow.it, da cui è anche possibile scaricare le tracce Gps per essere guidati lungo il percorso. Dell’itinerario esiste anche un libretto cartaceo, riservato ai nostri soci: chi è interessato può ritirarlo in sede.
L’itinerario completo dell’anello centrale è visibile a questo indirizzo: https://www.piemonteslow.it/itinerari/anello-centrale/ .

Di seguito le proposte :

Sabato 30 giugno: La via del sale da Limone al mare

Pedalata di due giorni con partenza da Limone per raggiungere, attraverso un breve tratto sulla seggiovia Cabanaira, la Via del sale, antica via di transito percorsa da pastori, pellegrini, mulattieri, commercianti e viaggiatori; si proseguirà fino al rifugio Don Barbera e, il giorno successivo, al Balcone di Marta, per arrivare, dopo una lunghissima discesa, fino a Ventimiglia e prendere il treno per il ritorno

Pedalata impegnativa di 108 km, con 60% di sterrato, per la quale è consigliata la mountain bike; capogita Fabio Monticelli, http://www.biciedintorni.it/application/index.php?id=942 .

Domenica 1 luglio: I ponti della Valle sacra

Pedalata di un giorno su un percorso ad anello con partenza da Rivarolo per un’escursione in Valle Sacra attraversando torrenti di montagna. Sosta pranzo alla Muia dove sarete accolti da Ines, che vi offrirà un bicchiere di vino e un buon caffè.

Pedalata impegnativa di 50 km, con 20% di sterrato, per la quale è consigliata la bici da viaggio; capogita Giancarlo Cochis, http://www.biciedintorni.it/application/index.php?id=903 .

Domenica 1 luglio: Nel Chierese per visitare uno strano museo

Pedalata di un giorno insieme a FIAB Chieri tra Chierese e Torinese, per fare un viaggio attraverso i suoni della memoria di una particolare comunità.
Pedalata facile di 60 km adatta a tutti i tipi di bici; capogita Michele Pafundi, http://www.biciedintorni.it/application/index.php?id=925 .

Sabato 7 luglio: La Valle d’Arroscia

Pedalata di due giorni alla scoperta della bellissima valle d’Arroscia, che presenta innumerevoli percorsi su strade con poco traffico e magnifici panorami. Il pernottamento sarà in un albergo con cibo e accoglienza ottimi, e costo limitato.
Pedalata molto impegnativa di 160 km, per la quale è consigliata la bici da viaggio; capogita Gianfranco Cugusi, http://www.biciedintorni.it/application/index.php?id=881 .

Domenica 8 luglio: Gli spaciafurnej di Locana

Pedalata di un giorno in Valle Orco, pedalando e cavalcando per strade alternative per arrivare al piccolo Museo dello Spazzacamino di Locana, ideato nel 1979 per  preservare il ricordo della dura vita itinerante degli spazzacamini della valle Orco e dei loro piccoli aiutanti.

Pedalata media di 65 km con 15% di sterrato adatta a tutti i tipi di bici; capogita Mario Agnese, http://www.biciedintorni.it/application/index.php?id=911 .

 

Benvenuta AIDA – Bicistaffetta 2018. Alta Italia da Attraversare (22-28 Settembre 2018)

AIDA è un progetto FIAB Onlus ideato per collegare le città del nord, dal passo del Moncenisio al capoluogo del Friuli, sfruttando per oltre il 50% itinerari già realizzati o in fase di progettazione: percorsi quali la Francigena Valsusina, i Canali Cavour, Villoresi e Martesana, il percorso regionale I1 Garda-Venezia, la ciclovia del Sile e le svariate ciclovie del Friuli Venezia Giulia
L’intento è quello di ampliare l’offerta di itinerari sull’asse OVEST-EST dell’Alta Italia, collegando la porta d’Occidente con la porta d’Oriente: un percorso unico tra bellezze naturali, artistiche e di paesaggio, con ben 9 beni Unesco avvicinati.

Tutte le info:

 https://www.biciedintorni.it/wordpress/benvenuta-aida-alta-italia-da-attraversare-22-28-settembre-2018/

http://bicistaffetta.it/b/bicistaffetta-2018