InformAmbiente


InformAmbiente > Cambiamenti Climatici > Piano di Resilienza della Città di Torino

Piano di Resilienza della Città di Torino

Ultimo aggiornamento 20.10.2020, 15:55

pianoresilienza

Come molte altre città, anche Torino deve affrontare i cambiamenti delle condizioni climatiche causati principalmente dalle emissioni di gas serra associate alle attività antropiche. A tal fine è stato sviluppato un documento che delinea un’articolata strategia locale di adattamento per ridurre la vulnerabilità del territorio e delle persone garantendo la loro salute e benessere e assicurare la vivibilità della città e la continuità dei servizi, mettendo le persone più vulnerabili al centro della politica climatica (Analisi di Vunerabilità Climatica della Città di Torino).

Con Deliberazione di Giunta Comunale mecc, 2020 – 01683/112 del 28 luglio 2020 il Piano di Resilienza Climatica è stato ratificato dall’organo esecutivo locale e proposto in approvazione al Consiglio Comunale.

Il piano di Resilienza della Città, alla cui predisposizione hanno lavorato rappresentanti 15 servizi e uffici della Città e numerosi altri soggetti, tra i quali ARPA, Regione Piemonte, le Università torinesi e la SMAT, identifica le principali vulnerabilità del territorio e individua una serie di misure di adattamento a breve e lungo termine definendo una serie di azioni (complessivamente circa 80) finalizzate a ridurre gli impatti causati principalmente dalle ondate di calore e dagli allagamenti, che, rappresentano i principalI rischi connessi ai cambiamenti climatici a cui è esposta la città.

Il Piano di Resilienza contiene altresì degli indicatori di monitoraggio rispetto ciascuna della azioni proposte.

L’azione di monitoraggio da parte dei servizi coinvolti, i quali sono chiamati a tenere in considerazione quanto determinato nel Piano nell’adozione delle strategie di settore, nella pianificazione operativa e nella programmazione degli investimenti, avrà cadenza annuale. Allo stesso modo per ogni intervento di trasformazione urbana verrà valutata la sua capacità di ridurre i rischi legati alle vulnerabilità climatiche.

 

Consulta il Piano di Resilienza


Torna indietro | Condizioni d'uso, privacy e cookie | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina