Si tratta di un sistema automatico di controllo e sanzionamento delle infrazioni semaforiche ai sensi dell’articolo 201 punto 1 bis e 1 ter del Codice della Strada che ha come obiettivo la riduzione dell’incidentalità negli incroci più pericolosi.

L’art. 201 del Codice della strada, notificazioni delle violazioni, stabilisce, al comma 1 bis, che, nel caso di attraversamento di un incrocio con il semaforo indicante la luce rossa, la contestazione immediata non è necessaria e agli interessati sono notificati gli estremi della violazione nei termini di cui al comma 1 del medesimo articolo. Il successivo comma 1ter precisa che qualora il rilevamento avvenga con apparecchiatura debitamente omologate la presenza degli organi di polizia non è necessaria.

VIOLAZIONI RILEVATE E IMPORTI SANZIONI:

  • Articolo 41, comma 11 – Articolo 146, comma 2
    Conducente che, all’accendersi della luce semaforica rossa, si arresta oltre la linea d’arresto, oppure quando la lunghezza della sagoma non supera completamente la segnaletica orizzontale di arresto, ma interferisce con la circolazione veicolare e pedonale, in entrambi casi il veicolo non impegna l’incrocio.
  • Conducente che, posizionato sulla corsia di svolta, prosegue la marcia dritto con la lanterna della svolta sul rosso.
    Importo sanzione compreso tra 42,00 e 173,00 Euro, oltre alla decurtazione di 2 punti* sulla patente
  • Articolo 41, comma 11 – Articolo 146, comma 3
    Conducente che, all’accendersi della luce semaforica rossa, impegna l’incrocio o prosegue la marcia nella propria Direzione.
    Importo sanzione compreso tra 167,00 e 666,00 Euro, oltre alla decurtazione di 6 punti* sulla patente

* La decurtazione dei punti per i neopatentati è raddoppiata. Quando lo stesso soggetto sia incorso, in un periodo di due anni, in una delle violazioni di cui all’art. 146, comma 3, per almeno due volte, all’ultima infrazione consegue la sanzione accessoria della sospensione della patente da 1 a 3 mesi (art. 146, comma 3 bis).

ATTENZIONE: Si ricorda inoltre che ai sensi dell’Art. 195 c. 2 bis C.d.S. l’importo della sanzione per le suddette violazioni commesse dopo le ore 22,00 e prima delle ore 07,00 è aumentato di un terzo, pertanto, gli importi sopra indicati diventano:
– Violazione dell’art. 146 c.2: Euro 56,00 (Euro 39,20 entro 5 gg)
– Violazione dell’art. 146 c.3: Euro 222,67 (Euro 155,87 entro 5 gg)

Il verbale sarà notificato al proprietario del veicolo sanzionato che potrà visionare le foto tramite l’apposito servizio del Corpo di Polizia Municipale: immagine velox e telecamere
Le immagini relative alle infrazioni sono visionate e convalidate da un agente della Polizia Municipale.

APPARECCHI INSTALLATI:

L’apparato automatico di controllo delle infrazioni semaforiche installato sulle intersezioni della città di Torino è il sistema EnVES EVO MVD 1605 che è stato approvato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti,con decreti n. 4020 del 21/6/2017, 1550 del 17/3/2017 e 4670 del 28/7/2016, come documentatore fotografico delle infrazioni semaforiche.

Gli impianti semaforici equipaggiati con dispositivi automatici per il controllo delle infrazioni semaforiche sono i seguenti:

  • corso Regina Margherita / corso Potenza
  • corso Peschiera / corso Trapani
  • corso Novara / corso Vercelli
  • corso Lecce / corso Appio Claudio
  • via Pianezza / via Nole / corso Potenza
  • corso Agnelli / corso Tazzoli
  • corso Giambone / corso Corsica
  • corso Siracusa / via Tirreno