Città di Torino

Corpo di Polizia Municipale


Comune > Sicurezza ed Emergenze > Polizia Municipale > Il Corpo > Struttura > Reparto


Reparto Radiomobile

Aggiornata al 03 Aprile, 2018

Il controllo del territorio rientra tra le competenze di “base” della Polizia Municipale che lo attua attraverso i presidi decentrati facenti capo ai Comandi Territoriali ed ai Reparti centrali, tra i quali, il Reparto Radiomobile.
A quest’ultimo sono stati prioritariamente attribuiti compiti di polizia stradale per cui i suoi appartenenti, essenzialmente, attendono ai seguenti compiti di:

  • presidio di punti critici per favorire la mobilità urbana;
  • controllo delle norme comportamentali “di base” previste dal C.d.S., il non rispetto delle quali pregiudica la mobilità urbana (corsie, divieti, ecc.);
  • controllo del rispetto delle norme “specialistiche” la cui violazione mette a repentaglio la sicurezza stradale (limiti di velocità, guida in stato ebbrezza alcolica o da sostanze stupefacenti, ecc.);
  • tutela del consumatore attraverso il controllo del rispetto delle norme d’igiene nel trasporto di alimenti ;
  • tutela dell’ambiente mediante il controllo delle norme concernenti il trasporto delle merci pericolose;
  • tutela della sicurezza urbana in occasione di manifestazioni politiche, sportive o ricreative;
  • scorta alle personalità in visita alla Città o ai trasporti eccezionali;
  • pronto intervento.

Il Reparto RadioMobile estende la propria competenza territoriale su tutto il territorio cittadino e, per garantire tempestività e completezza l’azione di “pronto intervento”, opera su "zone" assegnate al controllo di una pattuglia, di norma, a bordo di motociclo. Disponibile la mappa di Torino con evidenziate le zone in formato pdf.

Le zone sono state definite come segue:

L’attività delle pattuglie di zona è coordinata dal Reparto Centrale Operativa del Corpo cui occorre rivolgersi (tel. 011 011 1) per richiederne l’intervento.

L'attività del Reparto consiste nel rilievo degli incidenti stradali procedendo all'acquisizione dei fattori idonei alla formazione delle fonti prova, nonché alla loro successiva elaborazione, al fine di fornire agli interessati ed alle Autorità competenti (sia Giudiziarie che Amministrative), tutti gli elementi per una corretta definizione del sinistro stradale.

Di quanto rilevato viene redatto un rapporto di incidente stradale, completo di ricostruzione, planimetria o schizzo planimetrico, fotografie, ecc., e viene rilasciata copia (previa richiesta all’Ufficio rilascio atti del Corpo) alle persone coinvolte, alle compagnie di assicurazione, agli studi legali.

Il Reparto provvede, inoltre, a gestire l'attività per l'accertamento dei reati di:

  • la guida sotto l’assunzione di sostanze alcoliche (art. 186 C.d.S.):
  • quella sotto l'influenza di sostanze stupefacenti (art. 187 C.d.S.);
  • i falsi documentali attinenti i documenti sia di guida che di circolazione (art. 485 C.P.);
  • la fuga con conseguente omissione di soccorso (art. 189 C.d.S) ovvero l’individuazione del responsabile del sinistro (occorre sempre che chi assiste al sinistro in primis concentri la sua attenzione sul numero di targa del veicolo che si da alla fuga)
  • il rinvenimento dei veicoli di provenienza furtiva (art. 624 C.P.) e la loro restituzione ai legittimi proprietari

Il Reparto svolge altresì l'attività delegata, sia per conto dall’Autorità Giudiziaria sia per conto di altre Forze di Polizia, sempre relativamente agli incidenti stradali.
Per lo svolgimento dell'attività il Nucleo è dotato di due unità mobili attrezzate.

E' possibile consultare le modalità di comportamento nel caso di sinistro stradale.



Torna indietro Stampa questa pagina Torna ad inizio pagina