Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde > Verde Pubblico > Parchi e giardini > Europa


Aggiornato il 12.06.2014

Parco Europa

Mappa del Parco Parco collinare: (altimetria: da 315 mt a 368 mt – a Cavoretto 345 mt)
Circoscrizione : 8
Indirizzo:
Superficie: mq 99.300
ORARIO DI APERTURA (D.D. 263 del 27.04.05):
feriali e festivi, tutto l'anno: ore 8.00-1.00 di notte

Cenni storico-architettonico-paesaggistici-naturalistici

Il parco Europa, noto a tutti i torinesi come splendido punto panoramico, si trova nella zona bassa della collina sopra Torino, nel borgo di Cavoretto.
Per arrivarci, da p.zza Zara si prosegue verso sud in corso Moncalieri fino all'incrocio con via Sabaudia da qui si sale per Viale XXV Aprile e per strada Antica di Cavoretto, fino a piazza Freguglia, il cuore del quartiere di Cavoretto. Da qui si imbocca la Via Nuova che entra nel parco e permette di arrivare fino al parcheggio automobilistico nel piazzale superiore.

I vari punti panoramici e poggi del parco permettono una bella visione delle zone sottostanti: Lingotto, Museo dell'automobile, le recenti costruzioni olimpiche, il lungo Po, ecc...
Il Parco fu progettato verso la fine degli Anni Cinquanta da Pietro Bertolotti, allora direttore del servizio Giardini e Alberate del Comune di Torino, nei possedimenti ceduti alla città per farne un parco pubblico dalla famiglia Morelli di Popolo.La realizzazione avvenne sulla grande spianata che avrebbe dovuto ospitare la dimora-fortezza del marchese Carlo F. M. Ferrero d'Ormea, Ministro di Vittorio Amedeo II, sepolto nella chiesa parrocchiale di Cavoretto, borgo di cui era signore.
Il Marchese aveva fatto costruire nel 1737 le prime terrazze, ma la costruzione non fu mai completata, poiché intervenne il veto del re, Carlo Emanuele III, che mal vedeva una vera e propria fortezza sovrastare la città e tenerla quasi sotto tiro in caso di occupazione nemica.

Il primo impianto del parco, risalente al 1954, si limitava al vasto poggio culminante, su cui furono impiantati 64 pini italici (Pinus pinea), ormai assai ben acclimatati grazie alla posizione soleggiata, e il roseto sottostante, ora dismesso. Negli anni successivi furono attuati gli altri espropri necessari, fino al Cimitero di Cavoretto e al perimetro di Strada delle Terrazze, arrivando alle dimensioni attuali nel 1961, quando fu portato a compimento per le Celebrazioni del Centenario dell'Unità d'Italia e fu realizzata anche la funivia che collegava il Parco al Parco Millefonti, sulla sponda sinistra del Po. La funivia è stata dismessa, ma è ancora visibile la stazione di arrivo.

Tranne la parte nord, rimasta in condizioni seminaturali, il resto del parco fu tutto "costruito" su gradoni di pietra percorsi da viali e vialetti, con varie nicchie di vegetazione dai caratteri prevalentemente mediterranei, che costituiscono in fondo la vera peculiarità del Parco, col caratteristico uliveto.
Il parco contiene specie botaniche di grande interesse: oltre ai pini, platani, cipressi, una collezione di magnolie, biancospini monumentali, siepi di lauroceraso. Importante anche il giardino degli iris.

Torna su

Elementi di interesse

All'interno del parco: Area giochi, fontana a cascata e a zampilli, punti panoramici sulla Città

Da segnalare: È ancora visibile la stazione di arrivo della cabinovia monofune realizzata nel 1961 in occasione dell'Expo, che collegava la zona di Italia 61 al Parco Europa; l'impianto è stato da tempo smantellato (vedi pagina informativa sulla vecchia funivia sul sito della Circ. 9)

Altri link: Foto panoramiche

Torna su

Accessibilità in bici, in bus, in auto

Accessi: 2 (1 misto automobilistico-pedonale, da Piazza Freguglia, salita per via Nuova, fino al parcheggio alto; 1 solo pedonale - auto solo in uscita - da via San Rocco)

Accessibilità per disabili: Il parco è parzialmente accessibile ai disabil

Accessibile in bici: Sì, (con pendenze a tratti forti)

Parcheggio bici: Sì, (rastrelliere)

Percorribile in bici / percorsi ciclabili interni: Sì (parte sentieri pavimentati con pendenze, parte sentieri sterrati; alcuni tratti sono a scalini)

Noleggio biciclette: No

Mezzi pubblici: 47

Fermate mezzi pubblici nei pressi:

  • n° 1254 FREGUGLIA CAPOLINEA (piazza Freguglia - Cavoretto)

Per maggiori informazioni relative a passaggi ed orari, consultare il sito 5T

Torna su

Sicurezza e gestione

Presenza nei pressi di posto di polizia: No

Colonnine SOS: No

Tipologia di gestione: Centrale, in full service affidata a Raggruppamento Temporaneo di Imprese (RTI) COOP. SOCIALE P.G. FRASSATI DI PRODUZIONE E LAVORO S.C.S. / CONSORZIO COMPAGNIA DEI SERVIZI

Segnalazione danni: Direzione Edifici Municipali, Patrimonio e Verde
Servizio Verde Gestione
Tel. 011.4420110-20111 - verdepubblico@comune.torino.it
Circoscrizione 8 - Ufficio Tecnico - tel. 011.44.38833

Torna su

Servizi

Servizi igienici: No

Fontanelle di acqua potabile:

Aree gioco: Sì (1)

Aree cani: No

Aree di sosta attrezzate/picnic:No

Illuminazione notturna:

Punti di ristoro: Sì, (ristorante con sala banchetti)

Telefoni pubblici: No

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina