Cittą di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde > Verde Pubblico > La cura del verde


Aggiornato il 14.01.2008

Progetto sperimentale di pascolo in 4 parchi della città

Parco della TesorieraDal mese di aprile 2007 4 parchi cittadini, scelti opportunamente ospiteranno sperimentalmente una mandria o un gregge di animali al pascolo:

Al Parco della Maddalena, per tutta l'estate, saranno ospitati circa 40 bovini;
Al Parco del Meisino (circ. 7), al Parco Colonnetti e al Parco Piemonte (Circ. 10) si turneranno 2 greggi di circa 500 esemplari ciascuno, per circa un mese; il Parco del Meisino ospiterà le pecore solo in primavera, mentre al Colonnetti e al Piemonte le greggi torneranno in autunno.

La Città di Torino, prima in Italia, coraggiosamente introduce in un contesto urbanizzato gli animali al pascolo, sperimentando in questo modo una nuova modalità di mantenimento delle superfici a prato che, nel rispetto delle caratteristiche naturalistiche, darà a costi decisamente contenuti un valido supporto per lo sfalcio dell'erba, il contenimento delle malerbe e, nel contempo, per la concimazione del terreno (le deiezioni di mucche e pecore, infatti, per loro natura sono rinvigorenti per i prati, a differenza di quelle canine).

Foto di pecore nel Parco del MeisinoCerto, ci potranno essere contenuti disagi per i cittadini, ma è evidente il grande valore naturalistico dell'esperimento, oltre che la potenzialità didattica. Si invitano dunque i cittadini e le scuole ad un coinvolgimento positivo e attivo in questo esperimento.

L'area con gli animali al pascolo, individuata escludendo alcune fasce di rispetto non adatte all'iniziativa, sarà opportunamente recintata e quindi gli animali visibili, ma non raggiungibili. Si sottolinea l'assoluta necessità i cittadini di tenere i propri cani al guinzaglio, come previsto dal Regolamento di Polizia Urbana, onde evitare qualunque rischio per pecore e mucche.

Disponibili anche i cartelli realizzati per accompagnare in loco l'iniziativa in formato pdf.

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina