Cittą di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde > Verde Pubblico > La cura del verde


Aggiornato il 14.01.2008

Gli impianti di irrigazione

irrigazione automatica al Parco della TesorieraIl settore Gestione Verde ha in carico la gestione e la manutenzione degli impianti di irrigazione delle aree verdi della Cittą.
Inoltre, compatibilmente con le risorse economiche disponibili, ogni anno vengono realizzati nuovi impianti, ove ritenuto necessario e prioritario per la particolare tipologia dell'area verde (es. presenza di fioriture).

Superficie irrigata

Attualmente la superficie irrigata complessiva è di 977.500 mq, con 182 impianti di varie dimensioni, installati in:

  • Alcuni parchi estesi (30.000-60.000 mq), come Parco Tesoriera, Ruffini, Rignon, ecc.
  • Vari giardini di media ampiezza (1.000-15.000 mq), come i giardini Lamarmora, Sambuy, San Paolo, ecc.
  • Aree rappresentative (rotonde spartitraffico, viali alberati), come rotonda monumento a Vittorio Emanuele II°, Spina Reale, ecc.
  • Aree con verde pensile e su soletta, come sottopasso Bramante, aree Passante Ferroviario, ecc.
  • Vivaio e Serre Comunali (irrigazione delle essenze)

Tipologia impiantistica

Sono 3 le differenti tipologie di impianto di irrigazione:

  • A pioggia per i tappeti erbosi in genere.
  • Subirrigazione per le alberature, aiuole a tappezzanti, roseti.
  • A goccia per i vasi di alberi, arbusti, fioriture.

Elementi impiantistici

Gli elementi impiantistici standard di un impianto irriguo sono:

  • Irrigatori, ala gocciolante, gocciolatori (elementi atti alla distribuzione idrica)
  • Tubazioni in Polietilene e raccordi (elementi atti alla conduzione idrica)
  • Saracinesche ed elettrovalvole (elementi atti alla regolazione del flusso idrico)
  • Programmatori (atti al comando degli impianti)

Per 32 dei suddetti impianti, pari ad una superficie complessiva di circa 600.000 mq, da alcuni anni viene utilizzato un sistema di gestione centralizzato che comprende stazione meteorologica di rilevamento e unità centrale con programma applicativo e programmatori periferici, il tutto controllato tramite linee telefoniche o gsm.

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina