Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde > Verde Pubblico > La cura del verde


Aggiornato il 25.05.2015

Interventi ecocompatibili

Sfalcio erba con tecnica mulching

IN COSA CONSISTE:
  • L’erba tagliata viene istantaneamente sminuzzata, con l’utilizzo di lame rotative particolari, e ridistribuita sul prato senza essere raccolta.
  • In questo modo si decompone facilmente (date le ridotte dimensioni) contribuendo così alla concimazione del manto erboso.
  • Per "funzionare correttamente" lo sfalcio mulching deve essere effettuato con erba asciutta e con frequenza ravvicinata
ECOCOMPATIBILE PERCHÉ:
  • l’erba si decompone molto più rapidamente,  rilasciando nel terreno l’ 80% di acqua di cui è composta (è riduzione della disidratazione del terreno), nonché la sostanza organica ( è fertilizzazione)
  • La copertura generata dai residui di sfalcio protegge il terreno dagli sbalzi eccessivi di temperatura e favorisce la vita dei numerosissimi microrganismi deputati alla decomposizione e mineralizzazione della sostanza organica
RISPARMIO ECONOMICO:
  • Il vantaggio di questo sistema si sintetizza nell'assenza di residui di sfalcio: non è quindi più necessario svuotare il contenitore dell'erba tagliata, risparmiando così tempo, fatica e l'ingombro dell'erba da eliminare.

Fienagione

IN COSA CONSISTE:
  • Solo 4 sfalci annui dell'erba: maggio, luglio, agosto e ottobre, compatibilmente con le condizioni meteo;
  • Recupero del prodotto di sfalcio come fieno o frazione verde per usi agricoli (foraggio, lettiera per il bestiame, letame, compost, ecc.;
  • Metodo applicabile solo ad alcune aree verdi dei parchi più grandi e periferici, adatte per dimensioni, fruizione e collocazione territoriale (L'erba viene lasciata crescere più a lungo prima di essere tagliata)
ECOCOMPATIBILE PERCHÉ:
  • I prodotti di risulta del taglio non sono più considerati rifiuti, ma materie prime per l'azienda agricola (foraggio, lettiera per il bestiame, letame, compost, ecc.);
  • Il mantenimento dell'erba fino alla sua fioritura, quindi con un'altezza maggiore rispetto a quella degli altri parchi, favorisce le popolazioni d'insetti, che costituiscono anche cibo per molti uccelli, e di conseguenza la sopravvivenza dell'avifauna, messe in crisi dal crescente inquinamento e dalla sempre maggiore urbanizzazione dei loro habitat naturali.
RISPARMIO ECONOMICO:
  • Le imprese incaricate dello sfalcio sono proprietarie dell'erba sfalciata ed hanno l'obbligo di utilizzarla interamente ad uso agricolo; in cambio effettuano le operazioni necessarie alla manutenzione del verde del parco su cui sono intervenute (taglio di eventuali rovi e altre piante infestanti, rifilatura della vegetazione lungo i canali di scolo, le scarpate ed i fossi, spollonatura di tutti gli esemplari arborei ad esclusione delle piante di platano).

Pascolo

IN COSA CONSISTE:
  • La Città di Torino, prima in Italia, coraggiosamente introduce in un contesto urbanizzato gli animali al pascolo, sperimentando in questo modo una nuova modalità di mantenimento delle superfici a prato che, nel rispetto delle caratteristiche naturalistiche, darà a costi decisamente contenuti un valido supporto per lo sfalcio dell'erba, il contenimento delle malerbe e, nel contempo, per la concimazione del terreno (le deiezioni di mucche e pecore, infatti, per loro natura sono rinvigorenti per i prati, a differenza di quelle canine).
    Le aree con gli animali al pascolo, individuate escludendo alcune fasce di rispetto non adatte all'iniziativa, vengono opportunamente recintate e quindi gli animali sono visibili, ma non raggiungibili.

Torna su



Galleria immagini

Mucche al Pascolo nel Parco collinare di San Vito − 2015 (Archivio fotografico Servizio Verde Gestione)

Mucche al Pascolo nel Parco collinare di San Vito − 2015 (Archivio fotografico Servizio Verde Gestione)

le speciali lame per il taglio mulching –Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Le speciali lame per il taglio mulching − Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

giardinieri al lavoro per il taglio erba nei Giardini Reali – Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Giardinieri al lavoro per il taglio erba nei Giardini Reali − Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Fienagione nel Parco della Confluenza – Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Fienagione nel Parco della Confluenza − Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Fienagione nel Parco della Confluenza – Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Fienagione nel Parco della Confluenza − Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Mucche al pascolo nel Parco della Maddalena – Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Mucche al pascolo nel Parco della Maddalena − Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

pecore al pascolo nel Parco del Meisino – Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Pecore al pascolo nel Parco del Meisino − Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Bimbi osservano curiosi le pecore al pascolo nel Parco del Meisino – Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino

Bimbi osservano curiosi le pecore al pascolo nel Parco del Meisino − Archivio fotografico Settore Gestione Verde Città di Torino


Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina