Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde > Verde Pubblico > Attività nel verde


Aggiornato l’21.12.2015

Aree gioco

Il comune di Torino e le aree gioco

millefontiIl Comune di Torino pone una grande attenzione alle Aree per il gioco, che offrono alla cittadinanza, in particolare all'utenza più giovane, una risposta alle esigenze di svago, dando un valido contributo al miglioramento della qualità della vita.

277 aree gioco censite a settembre 2015

A fine settembre 2015 le aree presenti in città (per un totale di 1685 attrezzature) sono ben 277 (escludendo quelle di esclusiva pertinenza degli edifici scolastici). Le aree gioco in città occupano una superficie di circa 300.000 metri quadrati, per un valore di circa 10 milioni di euro; si tratta di giochi abbastanza recenti (solo il 25 % delle attrezzature ha più di 10 anni di età, mentre circa il 40 % ha tra i 6 e i 10 anni e circa il 35 % ha fino a 5 anni), per il 70% costruiti in legno ( o con componenti in legno), mentre è in costante aumento la posa di giochi metallici  e con pannelli in plastica, più duraturi ma e anche  più costosi. Circa il 50% delle aree non dispone ancora di attrezzature idonee allo svago di varie fasce di età e predominano i giochi per bimbi di 3 – 8 anni.

Sono aree in gran parte accessibili tutto il giorno, molte recintate, tutte dotate di pavimentazione antitrauma, distribuite sia nei grandi parchi, che nelle più limitate aree verdi circoscrizionali; alle immancabili altalene fanno da contorno di volta in volta altre strutture quali i giochi a molla, gli scivoli, i castelli, le palestrine, ecc. Se si escludono alcune residuali altalene / palestrine risalenti agli anni ’80, tutte le attrezzature presenti sul territorio cittadino sono certificate, cioè realizzate tenendo conto delle più recenti norme (UNI EN 1176 e 1177) sulla sicurezza.

Elenco aree per circoscrizione (escluse aree di pertinenza degli edifici scolastici). I link sottostanti permettono di visionare (in formato pdf) il dettaglio delle aree esistenti in ogni circoscrizione, nonchè la competenza, centrale o circoscrizionale, della manutenzione.
(aggiornamento settembre 2015)

Circoscrizione Totale aree Totale attrezzature
1 12 106
2 32 219
3 39 217
4 30 177
5 39 223
6 30 182
7 27 150
8 17 118
9 22 146
10 29 147
Totale 277 1685

Tipologie di attrezzature presenti in città
(aggiornamento settembre 2015)

Tipo attrezzatura Quantità attrezzature
Altalena 353
Dondolo a molla, monoposto o biposto 447
Scivolo 142
Combinato 270
Gioco statico (casetta, automobilina…) 102
Strutture per arrampicata 58
Giostre e giostrine 48
Teleferica 11
Altro 254
Totale 1685

Il controllo dello stato manutentivo delle aree gioco

La Città di Torino ha uniformato i controlli sullo stato di manutenzione di tutte le aree gioco del territorio cittadino; le ispezioni ad oggi svolte si dividono in 3 tipologie:

  • ISPEZIONE VISIVA PERIODICA (detto monitoraggio): osservazione veloce, destinata a individuare i pericoli evidenti – frequenza:  ALMENO MENSILE;
  • ISPEZIONE FUNZIONALE, più particolareggiata, volta a descrivere lo stato del gioco che ha rivelato problemi alla ispezione visiva, per rotture, vandalismi ecc.: serve anche per richiedere il preventivo di riparazione – frequenza: SU NECESSITA’ / SEGNALAZIONE
  • ISPEZIONE APPROFONDITA PRINCIPALE,  a cadenza SEMESTRALE (circa entro aprile ed entro ottobre di ogni anno); serve per verificare il livello globale di sicurezza, la stabilità, lo stato dei singoli componenti e porta alla compilazione di una nota sul “fascicolo manutentivo”.

La manutenzione delle aree gioco: l’impegno di tutti

La MANUTENZIONE dei giochi è curata sia dal Servizio Verde Gestione, che ha in carico le aree gioco poste all’interno dei parchi (circa 40 aree gioco), sia dagli Uffici Tecnici di ciascuna Circoscrizione.

LA PULIZIA ED IGIENE URBANA delle aree gioco compete ad Amiat su tutto il territorio cittadino, tranne che sulle aree localizzate nei parchi a gestione full-service ( 1 sola impresa realizza la manutenzione del verde e l’igiene).

Statisticamente, gli interventi di manutenzione si rendono necessari 2 volte su 3 a causa di atti vandalici. I restanti interventi sono dovuti a usura per intenso uso.

Perché sia garantita durata e sicurezza, è fondamentale che le attrezzature per il gioco non solo siano installate correttamente, ma vengano mantenute in “condizioni di efficienza” e in particolare sia valida la certificazione di prodotto fornita; ciò prevede che sia necessaria, come prevedono le norme UNI EN sulle aree gioco, la  “sostituzione delle parti usurate o difettose con altre conformi all’originale”; pertanto, la Città di Torino ha adottato la cautela di richiedere i pezzi di ricambio solo alla ditta produttrice od a un gruppo di Ditte da questi autorizzate; i tempi possono essere lunghi anche a causa della provenienza estera dei materiali certificati (oltre la metà dei giochi a Torino è di produzione estera); per queste ragioni, tra la rottura e il ripristino delle condizioni di funzionalità e sicurezza del gioco nel parco pubblico possono passare anche 60 - 90 giorni.

Per le 40 aree che gestisce direttamente il Servizio Verde Gestione la media è di circa 45 giorni.

La cittadinanza è invitata a contribuire con elevato senso civico alla sua buona conservazione, considerato che la durata di un gioco può raggiungere e superare i 15 anni, se ben tenuto e non vandalizzato.

Ogni anno nuovi progetti

L'Amministrazione e le Circoscrizioni ogni anno mettono in cantiere progetti per la manutenzione e la realizzazione di nuove aree, non solo rivolte ai più piccoli, come in passato è quasi sempre avvenuto, ma anche agli adolescenti, con strutture più adeguate alle esigenze di una fascia di età che nell'esercizio fisico e sportivo trova sfogo al proprio esuberante sviluppo.

A tale proposito, è stato approvato dalla Giunta comunale un Piano strategico per le aree gioco della città delibera nr. mecc. 2004 07453/007 del 21 settembre 2004 e delibera nr. mecc. 2010 00015/007 del 19 gennaio 2010, uno strumento innovativo di pianificazione che permette di effettuare scelte coerenti con le necessità espresse dai principali fruitori di questi spazi urbani, ossia i bambini, i ragazzi e le loro famiglie.

Grazie alla metodologia prevista dal Piano Strategico succitato, le diverse Direzioni dell’Amministrazione comunale coinvolte nelle attività di nuova realizzazione, gestione, manutenzione e messa in sicurezza strutturale delle aree gioco, lavorano insieme per coordinare le iniziative, promuovere il coinvolgimento e la partecipazione della cittadinanza, realizzare piani di comunicazione e divulgazione delle attività.

LE REGOLE PER L'UTILIZZO DELLE AREE GIOCO

Si ricorda in particolare che nelle aree gioco (Regolamento di Polizia Urbana e Regolamento del Verde Pubblico e Privato):

  • Il libero uso da parte dei bambini e dei ragazzi delle attrezzature e dei giochi è posto sotto la sorveglianza e responsabilità delle persone che ne hanno la custodia
  • Le attrezzature devono essere utilizzate rispettando la fascia d'età per le quali sono state realizzate, riportata sul singolo gioco
  • I bambini da 0 a 3 anni utilizzano le attrezzature con l'accompagnamento di un adulto
  • È vietato l'ingresso ai cani
  • È vietato circolare con veicoli a motore
  • È vietato fare esercizi e utilizzare giochi (pallone, pattini a rotelle, ecc. ) in modo da creare disturbo agli altri utenti, o causare incidenti a persone, o danni alla vegetazione e alle cose; tali attività sono consentite nei soli spazi predisposti per questi scopi
  • È vietato danneggiare vegetazione, attrezzature, arredi
  • È vietato gettare rifiuti a terra
  • È vietato accendere fuochi o barbecue

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina