" />

Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde >

Verde pubblico > 2018 > Altre news


I giardinieri torinesi ospiti di Cervia per Maggio in fiore 2018

Pubblicato il 5.6.2018

cervia2018

Sabato 26 maggio 2018 è stata inaugurata a Cervia l'area verde realizzata dagli addetti del Servizio Verde Pubblico della Città di Torino nell'ambito della 46^ edizione di Cervia Città Giardino – Maggio in Fiore.

La Città di Cervia, infatti, ogni anno dal 1972 ospita a sue spese, dal mese di maggio, i direttori, i tecnici, i giardinieri di oltre 60 tra città, enti, associazioni e aziende provenienti da Italia, Europa e da alcune città del resto del mondo, per rendere Cervia, Milano Marittima, Pinarella e Tagliata più belle.

cervia2018-1

La manifestazione internazionale è considerata tra i più importanti eventi dedicati all’architettura del verde. Ogni anno vengono utilizzate oltre 350.000 piante di fiori e migliaia di metri quadrati di tappeto erboso per trasformare la città. Gli originali giardini ed allestimenti floreali vengono mantenuti e curati per tutta la durata della stagione estiva dal Servizio Verde del Comune di Cervia.

Alla Città di Torino è stato assegnato, come l'anno scorso, il giardino di piazzale dei Salinari, un’area regolare nelle forme e nei volumi (area rettangolare, sostanzialmente piana), caratterizzata da elementi vegetali e d’arredo piuttosto significativi per il loro portamento quali cipressi e arbusti rampicanti su telai di supporto.

Il tema di quest'anno è "Sport tra Ambiente e Natura" e per tale ragione il progetto, che richiama quello dell'anno scorso ma con nuovi abbinamenti cromatici, ha previsto un percorso ciclabile, con due biciclette bianche, all’interno del giardino, per offrire la possibilità di vivere ed osservare il giardino stando “dentro l’area” .

Il percorso, modulato in maniera sinuosa, è disseminato da alcuni elementi artistici che danno all’area verde un’accezione romantica. Le opere scultoree presenti sono state realizzate dai giardinieri della Città di Torino, utilizzando esclusivamente materiali di recupero.

La mostra floreale sarà visitabile fino al 30 settembre.

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina