Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde >

Verde pubblico > 2017 > Parchi e giardini


Due giardini nella Circoscrizione 2 hanno una nuova intitolazione: Felicita Ferrero e Raoul Wallemberg

Pubblicato il 26.10.2017

FelicitaFerrero

Il giardino di corso Unione Sovietica angolo via Monteponi è stato intitolato il 25 ottobre alla memoria di Felicita Ferrero.

Collaboratrice di Antonio Gramsci al giornale “L’Ordine Nuovo nel 1919-1920, esponente del Partito comunista fin dalla fondazione nel 1921, emigrò in URSS per sfuggire alle persecuzioni fasciste. Testimone delle purghe staliniane, tornata in Italia lavorò per il quotidiano “L’Unità” collaborando con Ludovico Geymonat. Nel 1956 lasciò il PCI in solidarietà con l’insurrezione ungherese contro l’occupazione sovietica. Già anziana, fu attiva nel movimento di liberazione delle donne negli anni Settanta. Felicita Ferrero, scomparsa nel 1984, è stata ricordata nel corso di una cerimonia durante la quale hanno preso la parola il presidente del Consiglio comunale Fabio Versaci, Marco Brunazzi per l’Istituto di studi storici “Gaetano Salvemini”, il senatore Renzo Gianotti, la presidente della Circoscrizione Mirafiori – Santa Rita, Luisa Bernardini e Germana Curioli Luraghi, amica di famiglia. Tutti gli oratori e oratrici hanno sottolineato la passione civile e politica di Felicita Ferrero, il suo ruolo di precorritrice delle tematiche femministe e la sua tenacia nel difendere la libertà, da qualunque parte venisse messa in discussione.

RaoulWallemberg

Giovedì 26 ottobre 2017 si è svolta invece la cerimonia di intitolazione a Raoul Wallenberg del giardino compreso tra via Coggiola, strada Castello di Mirafiori, strada Mirafiori e via Vivanti.

Diplomatico svedese, Wallenberg si distinse nel salvataggio dalle persecuzioni naziste di migliaia di ebrei ungheresi, durante la Seconda Guerra mondiale. Scomparve in circostanze misteriose dopo l’ingresso delle truppe sovietiche a Budapest, nel gennaio 1945. Solo nel luglio del 1947 le autorità di Mosca lo dichiararono deceduto, per arresto cardiaco dopo un periodo di prigionia. La cerimonia avrà inizio alle ore 11.00 presso la scuola “Gaetano Salvemini”, Via D. Coggiola 22. Interverranno il presidente del Consiglio comunale Fabio Versaci, Eva Udud per il Consolato generale d'Ungheria a Milano, la Console onoraria di Svezia, Giovanna Ardoino, la presidente della Circoscrizione 2 Luisa Bernardini, Daniel Fantoni in rappresentanza della Comunità Ebraica e il promotore dell’intitolazione, Carmine Bonino.

(A cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio Comunale)

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina