Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde >

Verde pubblico > 2016 > Alberi


Sponsorizzazione del patrimonio arboreo del Giardino Lamarmora da parte di Gebrüder Thonet Vienna

Pubblicato il 16.11.2016 (aggiornato il 14.12.2016)

lamarmora-2

Il giardino Lamarmora, sito nell’area tra via Cernaia, via San Dalmazzo, via Bertola e via Stampatori, a Torino, nel territorio della Circoscrizione 1, conosciuto anche come “Giardino dei Bersaglieri” è intitolato ad uno dei generali più importanti del Risorgimento italiano, Alessandro Lamarmora. Progettato nel 1863 da Barillet-Deschamps, famoso architetto giardiniere e paesaggista francese, nell’ambito del Piano PECCO relativo all’ampliamento urbano verso l’area della smantellata Cittadella, è caratterizzato da notevoli presenze arboree: il giardino, pur di dimensioni relativamente contenute, infatti, ospita oltre 50 alberi e in particolare si segnala, verso Via San Dalmazzo, il gruppo di platani centenari ed i 4 splendidi esemplari di gingko biloba, albero definito “fossile vivente”.

Gli alberi maestosi e gli arredi floreali a cui si sono aggiunte negli ultimi anni le sculture realizzate dai giardinieri comunali rendono quest’area una tra le più amate dai torinesi.

La ditta Gebrüder Thonet Vienna, storica azienda di arredamento, ha stipulato con la Città un contratto triennale di sponsorizzazione, adottando il patrimonio arboreo del giardino Lamarmora.

L’adozione degli alberi del Giardino Lamarmora consente di passare dalla situazione attuale, caratterizzata da un buon livello di manutenzione, con l’esecuzione di interventi ordinari di controllo fitostatico e potatura, ad una gestione di eccellenza, fatta sulla base di cure colturali ottimali .

E’ stato pertanto finanziato dallo sponsor un piano di cura triennale ottimale, che prevede interventi di rigenerazione del substrato (concimazione mirate e distribuzione di materiale pacciamante, controlli fitostatici integrati dall’uso del tomografo, interventi di potatura (spalcatura e rimonda secco), con l’aggiunta di interventi mirati con ricorso alle tecniche del tree climbing. Si tratta di una proposta di sponsorizzazione di puro finanziamento, ossia lo sponsor metterà a disposizione dell’Amministrazione comunale la somma necessaria per provvedere alla realizzazione delle attività proposte, che verranno realizzate in appalto sotto il controllo della Città. In cambio, la ditta realizzerà un progetto di comunicazione mirato a sottolineare il suo legame con la Città di Torino, ma anche il rapporto tra Barillet-Deschamps, il progettista del giardino Lamarmora, e la città di Vienna, di cui curò la risistemazione del Prater, nonché la storia aziendale del marchio Gebrüder Thonet Vienna. A tale proposito, verranno realizzati uno o più servizi fotografici nell’area, con immagini di forte impatto che presentino i prodotti Gebrüder Thonet Vienna all’interno del Giardino Lamarmora. Inoltre, verrà collocato un messaggio per la cittadinanza su un impianto informativo già presente in loco (stele in metallo).

APPROFONDIMENTO

Fin dal 2008, la Città di Torino ha approvato un programma di ricerca di sponsor al fine di reperire risorse per la valorizzazione e la manutenzione delle aree a verde pubblico, delle aree gioco e delle aree cani comunali e per la realizzazione di attività legate alla manutenzione, promozione e cura del verde torinese (es. messa a dimora di alberi, sistemazione di arredi, manutenzione di fontane e di impianti di irrigazione, fioriture, arredi floreali, ecc.). Tale programma intende conseguire un risparmio di spesa nella realizzazione delle attività legate alla cura del verde pubblico attraverso il coinvolgimento di soggetti privati che intendano proporsi come Sponsor per tali attività; con tali soggetti vengono stipulati contratti di sponsorizzazione.

A corrispettivo, lo sponsor ottiene un ritorno di immagine, come meglio precisato nei singoli contratti di sponsorizzazione che verranno stipulati (es. conferenza stampa, pubblicazione sul sito web del verde pubblico del proprio logo legato all’iniziativa, manifesti, cartelli sull’area, ecc.). Il programma è aperto e prevede scadenze mensili per la presentazione delle proposte.

Per ulteriori informazioni: http://www.comune.torino.it/verdepubblico/sponsor.shtml

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina