Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde >

Verde pubblico > 2015 > Parchi e giardini


Intitolazione di un giardino nella circoscrizione 7 a Vittorio Pozzo

Pubblicato il 16.3.2015

GiardinoPozzo

Proseguono le intitolazioni di giardini e spazi della città a personaggi sportivi, in occasione dell'anno dedicato a Torino Capitale dello Sport.

Giovedì 2 aprile 2015 alle ore 10,30 si svolgerà la cerimonia di intitolazione del giardino compreso tra corso Regina Margherita e Lungo Dora Siena, adiacente il Campus Einaudi, a ricordo di Vittorio Pozzo.

La cerimonia avrà inizio presso l'Aula A1, blocco D2, sita all'interno della Main Hall del Campus Einaudi.

Allenatore di calcio, calciatore e giornalista italiano, commissario tecnico della Nazionale Italiana negli anni trenta e quaranta e unico allenatore vincitore di due edizioni consecutive del campionato del mondo, Vittorio Pozzo da calciatore ha militato nella squadra elvetica dei Grasshoppers (anni 1905-1906), che ha lasciato per tornare a Torino dove ha contribuito a fondare il Torino Football Club, squadra nella quale ha militato per cinque stagioni, fino al ritiro dall’attività agonistica nel 1911 e di cui è stato direttore tecnico dal 1912 al 1922.
Nel 1912 assume l’incarico di commissario tecnico della nazionale italiana che accetta con l’unica e singolare condizione di non essere retribuito. E’ stata l’unica persona a rivestire il ruolo di commissario tecnico fino agli anni sessanta, con le brevi eccezioni di Augusto Rangone e Carlo Carcano. Nel 1929 accetta per la terza volta di guidare la squadra azzurra, dando il via al periodo d’oro della nazionale italiana, vincendo due titoli mondiali (1934 e 1938), un oro olimpico (1936) e due Coppe Internazionali (1930 e 1935).
Nel giugno 2008 è stato intitolato a Vittorio Pozzo lo stadio di Biella. Nel 2011 gli viene assegnato un “Riconoscimento alla memoria” nella Hall of Fame del calcio italiano.

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina