Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde >

Verde pubblico > 2015 > Parchi e giardini


Intitolazione di 3 giardini nella Circoscrizione 2 a ricordo di Carlo Compans de Brichanteau, Carlo Montù, Ferruccio Novo

Pubblicato il 7.4.2015 (aggiornato il 10.4.2015)

Giardini15apr15

Mercoledì 15 aprile 2015 alle ore 10,30 si svolgerà la cerimonia di intitolazione di tre giardini a ricordo di Carlo Compans de Brichanteau, Carlo Montù e Ferruccio Novo La cerimonia avrà inizio presso l'impianto sportivo - bocciofila Mirafiori Nord - via C. Del Prete 64/b.

Verrà intitolato a Compans de Brichanteau il giardino compreso tra via Eleonora d’Arborea, Via Carlo del Prete e Via De Canal. A Montù sarà dedicato il giardino compreso tra Via De Canal e via San Remo, mentre il Giardino Novo sarà quello di via Buenos Aires ang. via Gorizia e corso Cosenza.

Carlo Compans de Brichanteau, nato a Chambery, in Francia, il 30.4.1845 e morto a Torino, 2.11.1925, è stato un politico e dirigente sportivo,  presidente del CONI dal 1914 al 1920. E’ stato membro della Camera dei Deputati del Regno d’Italia dal 1876 al 1919. E’ stato altresì Sottosegretario al Ministero delle Poste e Telegrafi e al Ministero dell’Agricoltura, Industria e Commercio. Nel 1910 presiedette un comitato che in seguito diventò la S.A.E.S. “Società Anonima Esercizio Stadium”, che finanziò interamente la costruzione dell’imponente Stadium, il primo stadio di Torino e il più grande stadio d’Italia mai realizzato.

Carlo Montù, nato a Torino il 10.1.1869 e morto a Bellagio, Como, il 20.10.1949, è stato un militare, politico, ingegnere, calciatore e dirigente sportivo italiano. Laureatosi a Torino in Ingegneria Elettrotecnica, è stato uno degli ultimi allievi di Galileo Ferraris. Nel 1913 divenne Presidente del Regio Rowing Club Italia e nel 1914 della FIGC. Propose la creazione di un Comitato Olimpico nazionale, poi divenuto CONI, di cui assunse la vicepresidenza dal 1915 e la carica di Commissario fra il 1920 e il 1921. Nel 1919 divenne Presidente della Federazione Italiana Scherma. Si occupò anche della costituzione della Società Aviazione Torino, poi divenuta Aeroclub Torino.

Ferruccio Novo, nato a Torino il 22.3.1897 e morto ad Andora, Savona, il 8.4.1974, è stato un imprenditore, dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano. Nel mondo del calcio è ricordato come Presidente del Torino dal 1939 al 1953. In pochi anni costruì una squadra straordinaria che ha conquistato cinque scudetti. Nel 1949 fece parte della Commissione Tecnica Federale che allenava la Nazionale, carica che mantenne fino ai mondiali brasiliani del 1950. Il 4 maggio 1949 l’aereo che trasportava l’intera squadra del Torino cadde a Superga. Il Grande Torino e tre quarti della Nazionale non ci sono più. Ferruccio Novo tentò di ricostruire la squadra ma, non riuscendoci, si dimise nel 1953.

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina