Città di Torino

Verde Pubblico


Comune > Ambiente e Verde >

Verde pubblico > 2015 > Alberi


Circoscrizione 4: In corso abbattimenti di alcuni esemplari nel Giardino Dispersi Fronte Russo. Nuovi piantamenti in programma

Pubblicato il 16.1.2015

DispersiFronteRusso

Ha avuto inizio ieri, 15 gennaio, l’intervento di abbattimento di 4 grandi alberi nel Giardino Dispersi del Fronte Russo in corso Svizzera (Circoscrizione 4).

Si tratta di piante (2 Bagolari, 1 Pterocarya e 1 Gledischia) colpite da agenti patogeni (funghi agenti di carie) che causano cavità interne e processi di degradazione del legno, che compromettono irrimediabilmente la stabilità dell’albero. Tale condizione è stata accertata da esperti esterni (dottori agronomi e forestali) incaricati dall’Amministrazione Comunale nell’ambito dei consueti controlli ordinari della stabilità del patrimonio arboreo torinese.

Per garantire la sicurezza dei cittadini, pertanto, si è proceduto con urgenza all’intervento di abbattimento, dopo aver verificato che non esistevano soluzioni alternative.

Entro la primavera 2015 verranno ripiantati nel medesimo giardino almeno 3 nuovi alberi, a compensazione di quelli abbattuti. Gli uffici stanno valutando quali siano le specie e le localizzazioni più adatte al loro piantamento, tenendo conto che non sarà possibile per il momento mantenere la posizione precedente delle piante abbattute.

Sempre entro la primavera 2015 saranno altresì piantate, nella zona di corso Appio Claudio – Sponda Dora all’interno del Parco della Pellerina, una prima tranche di oltre 150 alberi, a compensazione dell’intervento di realizzazione della centrale idroelettrica nel Parco.

Nel frattempo l’Amministrazione Comunale sta predisponendo gli atti necessari per acquistare e mettere a dimora alcune centinaia di piante in città, grazie ad una parte dei finanziamenti straordinari attivati a fine anno scorso (si veda qui la notizia ).

Tali esemplari andranno a sopperire ad una parte delle fallanze che si sono create in passato per interventi di abbattimento resisi necessari. Tali piantamenti potranno essere effettuati, espletate le procedure di gara obbligatorie per legge, a partire dalla prossima stagione autunno-inverno 2015-2016.

Torna su



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna ad inizio pagina